Connect with us

Trento

Nasce Dama a sostegno delle persone con disabilità

Pubblicato

-

Presentato oggi all’ospedale Santa Chiara il progetto Dama, un servizio sviluppato in collaborazione con Anffas Trentino, che aiuta ad organizzare l’accesso alle prestazioni sanitarie delle persone adulte con disabilità intellettiva, comunicative o con autismo.

Attraverso Dama – accoglienza medica avanzata per disabili – le persone adulte con bisogni speciali vengono accompagnate nel loro percorso di cura con una presa in carico precoce e un percorso ospedaliero personalizzato in base alle caratteristiche del paziente.

da sin. assessore Stefania Segnana, presidente Anffas Luciano Enderle, direttore generale Apss Paolo Bordon, Michela Monterosso medico servizio governance clinica [ Ufficio comunicazione Apss]

Pubblicità
Pubblicità

Il Centro Dama sarà il riferimento per le persone maggiorenni con bisogni sanitari complessi. L’accesso avverrà con prescrizione del medico curante (medico di medicina generale o medico di struttura residenziale o specialista).

Per attivare il servizio i familiari o i caregiver potranno contattare il numero verde 800 199 773, attivo il martedì e il giovedì, dalle ore 10 alle 12, a cui risponderà un gruppo di volontari Anffas con esperienza sanitaria e appositamente formati. Il Centro Dama valutata la complessità della richiesta, prenoterà la prestazione su una specifica agenda o organizzerà, in regime di ricovero diurno e in maniera coordinata, le consulenze specialistiche e gli accertamenti diagnostici.

In apertura dell’incontro il direttore generale dell’Apss, Paolo Bordon, ha sottolineato: «Con questo progetto di accoglienza e accompagnamento abbiamo realizzato, in collaborazione con Anffas Trentino, una nuova modalità organizzativa che migliora l’accessibilità delle persone con disabilità intellettive o gravi deficit comunicativi ai servizi sanitari attraverso una presa in carico globale volta a ridurre la parcellizzazione delle prestazioni sanitarie. Con Dama abbiamo voluto dare risposte concrete alle persone con bisogni speciali modificando la nostra organizzazione per migliorare il sevizio al cittadino e garantire al contempo la sostenibilità del sistema. Voglio ringraziare l’associazione Anffas – ha concluso Bordon – che si è rilevata fondamentale per la conoscenza del problema e per il supporto operativo sia in fase di stesura del progetto sia nella realizzazione del percorso in collaborazione con i nostri professionisti».

Michela Monterosso del Servizio governance clinica dell’Apss ha illustrato nel dettaglio il progetto:

«In Trentino, si stima che le persone con disabilità intellettiva siano circa 1.500 ed è per rispondere alle esigenze di queste persone che è stata individuata all’interno dell’ospedale di Trento, e in particolare nel day hospital dell’Unità operativa di reumatologia, un’équipe multidisciplinare dedicata che, in forte sinergia con l’associazione Anffas, si prenderà carico della persona disabile, progettando il percorso ospedaliero più idoneo e adattandolo alla situazione medica e relazionale di ogni singola persona. Nel caso di accesso al pronto soccorso della persona con disabilità intellettive, comunicative o con autismo sono già previsti il «codice argento» dedicato alle persone con fragilità e la possibilità di avere vicino un familiare, un caregiver o un volontario all’interno della struttura».

Pubblicità
Pubblicità

«Il progetto Dama – ha dichiarato il presidente di Anffas Luciano Enderle – nasce da un bisogno reale delle famiglie di avere un accesso agli esami e alle visite specialistiche più agevole e meno faticoso perché non sempre l’organizzazione tradizionale è idonea per le persone con gravi deficit intellettivi e comunicativi. Mutuando l’esperienza da altre realtà italiane – ha proseguito Enderle – siamo riusciti, grazie alla collaborazione con Apss, a portare anche in Trentino un progetto come Dama che mette davvero al centro la persona fragile. Voglio ringraziare, tra gli altri, anche i volontari che risponderanno al numero verde gestito Anffas. Fin da subito partiremo con l’attività informativa per le famiglie, invitandole a utilizzare il servizio in maniera corretta per non sovraccaricarlo».

L’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana, nel concludere la presentazione ha dichiarato: «Dama è un progetto davvero importante, la cui realizzazione dimostra la sensibilità e l’attenzione che il Sistema sanitario provinciale ha verso i cittadini più fragili».

«Quando i diversi attori del sistema mettono a fattor comune le loro esperienze e conoscenze – ha proseguito – si riescono a dare risposte concrete alle persone fragili come quelle con disabilità intellettiva o deficit comunicativi. Da oggi queste persone potranno accedere alle prestazioni sanitarie in maniera più agevole. Siamo orgogliosi – ha concluso l’assessore – di aver portato anche nel nostro territorio un’esperienza così innovativa».

Intervista a Paolo Bordon

Intervista a Luciano Enderle

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]
  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]
  • Cascata “rosso sangue” in Antartide, uno spettacolo della natura
    Sono passato 109 anni dal primo avvistamento di questo macabro fenomeno situato nei pressi del lago (ovviamente ghiacciato) di Bonney, in Antartide. Nonostante questa cascata dal colore ramato fosse stata avvistata per la prima volta nel 1911 dal geologo Griffith Taylor durante una spedizione, soltanto qualche anno fa alcuni studiosi sono riusciti a risalire all’origine […]

Categorie

di tendenza