Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

Al via il convegno internazionale “Il momento dell’economia sociale e solidale”

Pubblicato

-

Da ieri e per tre giorni i massimi esperti mondiali di economia sociale e solidale si riuniscono alle Cantine Rotari di Mezzocorona per il convegno organizzato da Euricse per conto dell’Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) delle Nazioni Unite.

Dal Senegal alle Filippine, da Capo Verde alla Corea del Sud, passando per Malesia, Lettonia e Svizzera, in 18 ore di sessioni plenarie e parallele un centinaio tra ricercatori, operatori e rappresentanti di governi e organizzazioni internazionali discuteranno i trend e le caratteristiche principali del settore, l’importanza dell’economia sociale e solidale per il futuro del lavoro e il ruolo della finanza. Giovedì e venerdì, in coda al convegno, si riunirà sempre a Trento la Task force ONU sull’Economia sociale e solidale, dove Euricse è coinvolto come osservatore.

Durante il convegno saranno presentate in anteprima due ricerche affidate dall’OIL ad Euricse e all’ente di ricerca belga Hiva: “Meccanismi finanziari per ecosistemi innovativi dell’economia sociale e solidale”, curata dall’istituto trentino e supportata dal Governo del Lussemburgo, e “Il contributo dell’economia sociale e solidale e della finanza sociale al futuro del lavoro”, seguita dagli studiosi di Lovanio con il sostegno del Governo francese.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo il saluto ai partecipanti da parte della presidente Marina Mattarei nella sede della Federazione Trentina della Cooperazione, questo pomeriggio le Cantine Mezzacorona hanno ospitato i saluti istituzionali.

La plenaria di apertura è stata affidata al presidente di Euricse, Carlo Borzaga, e a Benedicte Fontaneau del centro di ricerca belga Hiva.

“L’organizzazione di questo convegno per conto dell’OIL e il progetto sui meccanismi finanziari certifica la nostra vocazione internazionale. Le ricerche di Euricse – in particolare il World Cooperative Monitor e il Report 2018 sulla Cooperazione sanitariapoche settimane fa sono state citate dal Segretario generale ONU durante l’Assemblea generale a New York”, ha sottolineato il segretario generale di Euricse, Gianluca Salvatori.

Pubblicità
Pubblicità

L’assessore agli Enti locali, Mattia Gottardi, ha portato il saluto della Provincia autonoma di Trento, che ha patrocinato l’evento. 

Siamo orgogliosi di ospitare un convegno di così alto livello sul nostro territorio, nella consapevolezza che il Trentino è un terreno molto fertile per gli ecosistemi dell’economia sociale e solidale e che le nostre dimensioni limitate possono essere un vantaggio competitivo soprattutto per quanto riguarda la stretta rete di relazioni che è alla base della risoluzione di molti bisogni”.

Pubblicità
Pubblicità

“Nella Dichiarazione sul futuro del lavoro, adottata a giugno a Ginevra durante la Conferenza Internazionale del Lavoro, i paesi membri della OIL affermano che l’Organizzazione dovrebbe indirizzare i suoi sforzi nel sostenere l’economia sociale e solidale, al fine di generare lavoro dignitoso e migliori standard di vita per tutti. Con l’evento di Trento vogliamo dare un contributo alla formulazione di politiche ed iniziative che vadano nella direzione indicata sia dalla Dichiarazione OIL sia dall’Agenda 2030 e dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite”, ha spiegato Roberto di Meglio, senior specialist OIL.

Le sessioni della conferenza ruoteranno attorno a tre blocchi tematici: i trend e le caratteristiche dell’economia sociale e solidale, il futuro del lavoro e il ruolo delle risorse finanziarie.

Proprio di meccanismi finanziari si è occupato Euricse nella sua ricerca commissionata dall’OIL e presentata in anteprima durante la conferenza, alla quale ha lavorato un team di 15 ricercatori per un anno.

Dopo un’analisi dei diversi strumenti potenzialmente a disposizione delle organizzazioni dell’Economia sociale e solidale, lo studio presenta 8 casi studio (Canada, Capo Verde, Colombia, Ecuador, Italia, Lussemburgo, Marocco, Corea del Sud) e, a partire da questi, propone alcune raccomandazioni di policy.

In particolare, sfatando il pregiudizio che cooperative e imprese sociali fanno più fatica delle aziende profit ad accedere agli strumenti finanziari, viene messa in evidenza l’importanza di un approccio al reperimento di risorse che contemperi risorse interne ed esterne, pubbliche e private, orientate al mercato o meno.

Il focus italiano inserito nella ricerca ha confermato che le realtà dell’economia sociale e solidale sono adeguatamente capitalizzate anche nella Penisola: ad esempio, le cooperative al momento vantano 10 miliardi in investimenti e, perfino durante la crisi, sono riuscite ad aumentare sia il capitale investito sia il patrimonio netto.

“Tradizionalmente – ha spiegato Riccardo Bodini, direttore Euricse, tra gli autori della ricerca – i principali fornitori di finanziamenti per le organizzazioni dell’ESS sono state le banche cooperative e la pubblica amministrazione. Ora si stanno facendo avanti nuovi strumenti, come crowd-funding, mini bonds e fondi di impatto sociale, e nuovi attori, come le banche tradizionali e i privati cittadini”.

In base all’analisi di Euricse è quindi fondamentale che le realtà dell’economia sociale e solidale ottengano risorse finanziarie con modalità che siano in linea con i loro valori e mission, pena la perdita della loro specificità.

“Il Trentino – ha aggiunto Bodini – dal punto di vista dei finanziamenti all’economia sociale e solidale è già molto avanti, basti vedere il ruolo svolto dalle Casse rurali, da organizzazioni come Cooperfidi, e anche da fondazioni come Caritro. In altre parole, qui l’economia sociale può contare su un ecosistema evoluto che mette a disposizione risorse di vario tipo e soprattutto coerenti con le caratteristiche di queste organizzazioni. La sfida per il futuro è pensare a strumenti che si adattino ancora meglio in particolare alle imprese sociali, soprattutto nelle fasi di avvio o per gli investimenti in settori che richiedono sempre più capitale (es. sanità, recupero di immobili, ecc.)”.

Economia sociale e solidale: cosa è?

In base alla definizione proposta dall’OIL, l’Economia sociale e solidale include “imprese e organizzazioni, in particolare cooperative, mutue, associazioni, fondazioni e imprese sociali, che producono specificatamente beni, servizi e conoscenza, perseguendo allo stesso tempo scopi economici e sociali e incoraggiando la solidarietà”.

Tutte queste organizzazioni hanno in comune, oltre agli scopi, anche la proprietà collettiva e le strutture di governance, impegnate ad assicurare risposte ai bisogni dei membri che sono diversi dagli investitori.

I numeri del convegno: 186 Paesi membri dell’OIL, organizzatore della conferenza ed oltre 100 invitati tra ricercatori, operatori e rappresentanti di governi e organizzazioni internazionali

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza