Connect with us
Pubblicità

Trento

Via Prepositura: dopo aver aggredito un residente, africano simula l’investimento. Si cercano testimoni

Pubblicato

-

Si cercano testimoni per chiarire la dinamica di quanto è accaduto mercoledì attorno alle 19.00 all’incrocio tra via Roma e via Prepositura.

Il nostro giornale sull’episodio ha scritto un articolo pochi minuti dopo il fatto

Un residente si era fermato a fotografare i nuovi graffiti che erano stati disegnati sulla facciata del fabbricato dove risiede in piazza Portela.

Pubblicità
Pubblicità

In quel mentre veniva aggredito verbalmente da un nord africano che lo insultava, probabilmente a causa del timore che le foto non fossero fatte ai graffiti, (foto) ma a a quegli “onesti personaggi” che popolano ormai a tutte le ore la zona.

Nemmeno cinque minuti dopo il residente a bordo della propria autovettura, imboccava via Prepositura provenendo da via Roma.

A quel punto il nordafricano dopo averlo riconosciuto, correva contro l’auto cercando l’impatto per simulare l’investimento.

A confermare la dinamica è una fonte al di sopra di ogni sospetto: “Il Dolomiti” che ieri titolava “Scatta foto alle scritte sui muri ma viene minacciato verbalmente. Va via ma l’aggressore cerca di farsi investire dall’auto”.

Di certo un asso nella manica, ma il protagonista che sostiene che intuito quanto stava succedendo ha fermato la macchina, cerca lo stesso dei testimoni.

Pubblicità
Pubblicità

Col nord africano a terra, sono intervenute le forze dell’ordine, la Polizia Municipale e l’ambulanza, insomma un casino che è stato notato da molti.

Il 33 enne africano è stato poi portato al santa Chiara di Trento dove è stato piantonato dalla Polizia Locale. Per lui nessuna ferita.

Evidentemente l’uso del cellulare nel quadrilatero della Portela innervosisce non poco quei soggetti terrorizzati dalla possibilità di essere fotografati.

Qualche mese fa, una signora in piazza Leonardo da Vinci, è stata vittima di un’aggressione per il solo fatto di aver estratto il cellulare per rispondere ad una chiamata.

In quel caso gli aggressori furono due giovani di colore e solo l’intervento di terze persone, limitò i danni.

Una zona quella della Portela, via Prepositura e piazzetta Leonardo da Vinci ormai fuori dal tempo e dalle regole, dove spacciatori, delinquenti e «papponi» fanno quello che vogliono tenendo in ostaggio i residenti costretti a subire umiliazioni, ed a vivere giornalmente nel terrore e in mezzo al totale degrado.

Una situazione sfuggita al controllo delle istituzioni e alle forze dell’ordine che non riescono più a controllare i crimini che si svolgono regolarmente in quella zona.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Scuole chiuse e Coronavirus: Carabinieri consegnano i libri a casa
    Da qualche settimana sono in atto i severi controlli lungo le strade e nei centri città di tutta Italia da parte delle forze dell’ordine per il rispetto delle prescrizioni imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid – 19. In particolare, i Carabinieri della Provincia di Sondrio, oltre a sorvegliare gli automobilisti e […]
  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]

Categorie

di tendenza