Connect with us
Pubblicità

Trento

Sanità, Trento: nel 2018 i reclami sono aumentati del 15%

Pubblicato

-

Nel 2018 sono state 3.003 le segnalazioni dei cittadini riguardo ai servizi erogati dall’Azienda sanitaria del Trentino: 1.178 reclami per un presunto disservizio, 1.804 ringraziamenti e 21 suggerimenti/proposte.

Oltre il 60% delle segnalazioni è rappresentato da apprezzamenti per l’Apss.

Complessivamente i reclami sono aumentati del 15% rispetto al 2017.

Pubblicità
Pubblicità

Quanto alle proiezioni per il 2019, i primi nove mesi confermano i dati relativi al 2018.

I dati in dettaglio del “Rapporto delle segnalazioni” sono stati presentati ieri nell’ambito della Giornata della trasparenza, un momento di confronto tra Apss, stakeholder e associazioni della Consulta della salute.

Le prenotazioni delle visite specialistiche al Cup – è stato detto – sono in costante aumento, con un incremento ogni anno di circa il 5%: in un mese si arriva a 180.000 prenotazioni, 5.600 al giorno. Nel 2018 le prenotazioni sono state 1.222.976 (di cui solo 114.314 in libera professione).

Pubblicità
Pubblicità

Ad aprire la giornata è stato il direttore generale di Apss Paolo Bordon, che ha evidenziato «il ruolo fondamentale della Consulta della salute e il prezioso punto di vista delle associazioni, sempre propositive e costruttive nella ricerca di un rapporto tra cittadini e sistema sanitario il più lineare e trasparente possibile, con l’obiettivo di garantire agli utenti servizi mirati ed efficaci».

La giornata è stata occasione anche per fare il punto sui tempi di attesa per le prestazioni specialistiche ambulatoriali, alla luce dell’approvazione del Piano nazionale per il governo delle liste di attesa e della sua declinazione provinciale (programma attuativo aziendale di settembre 2019).

Ne ha parlato Giuliano Mariotti, responsabile della specialistica ambulatoriale di Apss. Confermato l’utilizzo delle classi di priorità secondo il modello Rao, il metodo ‘trentino’ recepito dal Piano nazionale che consente di dare tempistiche diverse per l’accesso alle prestazioni specialistiche ambulatoriali in base alla gravità del paziente.

Il nuovo Piano nazionale prevede finalmente la distinzione tra primo accesso e accessi successivi (circa i 2/3 degli accessi). Al posto delle lettere A, B, C, E (3, 10, 30, 90 giorni di attesa) verranno utilizzate le lettere U B D P indicate sulla ricetta. Un altro passaggio importante del recepimento del piano nazionale riguarda il coinvolgimento dei cittadini e della Consulta della salute nell’ambito dell’organismo paritetico previsto dalla norma nazionale e provinciale per il monitoraggio dei volumi della libera professione in caso di segnalazioni/controversie per tempi di attesa elevati.

Mariotti ha sottolineato inoltre come le prenotazioni delle visite specialistiche al Cup siano in costante aumento, con un incremento ogni anno di circa il 5%: in un mese si arriva a 180mila prenotazioni, 5600 al giorno. Senza contare i contatti senza prenotazione, che portano ad un raddoppio dei numeri.

Nel 2018 le prenotazioni sono state 1.222.976 (di cui solo 114.314 in libera professione).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Una Borsa Nazionale del Legno per sopperire la mancanza di materie prime
    Quella del legno è una filiera in affanno, alla costante ricerca di materie prime che scarseggiano o costano troppo per fronteggiare una domanda in costante ascesa. Carenza di materie prime La domanda supera l’offerta a... The post Una Borsa Nazionale del Legno per sopperire la mancanza di materie prime appeared first on Benessere Economico.
  • Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis
    In attesa della prima scadenza a fine giugno del blocco dei licenziamenti, per dare una spinta all’occupazione e scongiurare un boom di licenziamenti, il Governo sta pensando ad un “contratto rioccupazione”. Contratto di rioccupazione, cos’è... The post Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis appeared first on Benessere Economico.
  • Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro
    Le esperienze enogastronomiche sono ormai parte integrante dell’esperienza turistica offerta dal nostro Paese, tanto che il covid non è riuscito a fermare la sua potenza economica e il suo appeal commerciale. Rapporto sul Turismo Enogastronomico... The post Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro appeared first […]
  • Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo
    Sicuramente, uno dei settori più colpiti dalla pandemia è stato quello del turismo. Per questo motivo sono stati stanziati 130 milioni di euro da investire nel settore, valorizzando i servizi di ospitalità collegati alla trasformazione... The post Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Hotel Sonnenhof: un’oasi di wellness in una location strategica
    Hotel Sonnenhof si trova sulla strada del sole della Val Pusteria e spicca per un design alpino-moderno, un’oasi del wellness semplicemente stupenda e un panorama che non ha eguali. Il nome di questo hotel di Brunico è tutto un programma: soleggiata, infatti, non è solo la posizione del Hotel Sonnenhof – wellness hotel in Alto […]
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]

Categorie

di tendenza