Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Tassullo ricorda con affetto il professor Adolfo Menapace

Pubblicato

-


A cinque anni dalla sua scomparsa, avvenuta il 12 novembre del 2014, un gruppo di cittadini di Tassullo ha voluto ricordare il professor Adolfo Menapace, figura conosciuta e stimata nell’ambiente di Ville d’Anaunia e anche al di fuori dei confini comunali.

Il 12 novembre di cinque anni fa ci ha lasciato il prof. Adolfo Menapace, dirigente scolastico, educatore, ma soprattutto storico e divulgatore della cultura nelle Quattro Ville e in Val di Non – scrive il gruppo di cittadini –. Maestro di scuola elementare prima a Dimaro (1951, il primo incarico) poi in successione a Salter, Dermulo, Nanno, Sanzeno, Tassullo, nel 1978 è diventato direttore didattico con incarico a Revò, a Fondo ed infine a Cles. È stato amministratore della locale Cassa Rurale, docente all’Università della Terza età, presidente del Circolo Anziani e Pensionati 4 Ville. Prezioso il suo impegno nel far conoscere, come guida, le bellezze artistiche di Tassullo e della Val di Non”.

Ma il professor Menapace è stato anche autore di alcuni libri importanti. “Sono da ricordare alcune sue opere – si legge ancora nel ricordo pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Ville d’Anaunia – come il libro “Capitelli in Val di Non” dedicato alle decine di capitelli votivi sparsi per strade e campagne dell’Anaunia, commissionato dalla Pro Cultura centro Studi Nonesi di Cles. Preziosi i volumi editi dall’ex Comune di Tassullo: “Ieri e oggi, le Quattro Ville nel tempo”, una narrazione frutto di attenta ricerca sulla storia dell’ex Comune di Tassullo; “Vigili del fuoco volontari di Tassullo: storia del corpo”, uno spaccato sull’attività del sodalizio nei 130 anni di vita; “Raccolta di scritti di don Gioseffo Pinamonti”, presentato nel 1998 a 150 anni dalla morte dell’illustre concittadino; “1982-2007: AIDO Val di Non: 25 anni di solidarietà per la vita”, commissionato nel 2007 dall’associazione AIDO Val di Non”.

Pubblicità
Pubblicità

Nel 2018 – scrivono in conclusione i compaesani del professor Menapace – gli alunni della scuola primaria di Tassullo lo hanno ricordato con un’opera pittorica a lui dedicata affissa sul “Muro dei beni comuni” tra i personaggi di rilievo”.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Coredo, si è alzato il velo sulla mostra “Abbiamo un Piano!”

Pubblicato

-


Si è alzato il velo sulla mostra “Abbiamo un Piano!” che a Casa da Marta, a Coredo, racconta i progetti del Piano Giovani di Zona “Terra di Mezzo” dei Comuni di Predaia e Sfruz attraverso immagini, filmati, frasi suggestive e oggetti significativi. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Lover: la parrocchia costruisce il campetto, il Comune di Campodenno contribuisce

Pubblicato

-

La frazione di Lover

La Parrocchia dell’Immacolata di Lover ha realizzato, in prossimità della canonica, un campetto polifunzionale a servizio della frazione. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

«Agorà forum sound» a Smarano, il concerto finale con MotoContrario

Pubblicato

-


Domenica 15 dicembre ad ore 20.30 a Smarano, nell’Auditorium della Smarano Organ Academy, si terrà un concerto con le opere dei giovani compositori che hanno partecipato all’“Agorà Forum & Sound – Workshop & Performance”, progetto promosso dall’Associazione Culturale “Piazza del Mondo” in collaborazione con Associazione di Promozione Sociale Mons. Celestino Eccher e MotoContrario Ensemble.

Nei mesi da settembre a dicembre 2019 un gruppo consistente e internazionale di compositori ha lavorato a Smarano alle proprie composizioni nell’ambito di quest’esperienza aperta di creatività, condivisione e confronto; giovani provenienti da Italia, Russia, Iran, Germania.

Le composizioni saranno eseguite dal MotoContrario Ensemble nella composizione con Beatrix Graf (clarinetti), Emanuele Dalmaso (sassofoni), Riccardo Terrin (tromba), Andrea Mattevi (viola), Marco Longo (pianoforte). L’ensemble eseguirà opere dei compositori: Marco Faglia, Claudio Dina, Sebastiano De Salvo, Edgar Caracristi, Veronika Reutz Drobnić, Roman Parkhomenko, Abolfazl Rahbarian, Daniele Grott, Giacomo Mazzucchi.

PubblicitàPubblicità

A Smarano si sono svolti i laboratori creativi di composizione, studio e ricerca, guidati da Cosimo Colazzo, compositore, docente al Conservatorio Bonporti.

Qui i compositori hanno potuto seguire i laboratori dedicati alle tecniche strumentali contemporanee tenute dai musicisti del MotoContrario ensemble, il sassofonista Emanuele Dalmaso, il violista e compositore Andrea Mattevi, il pianista e compositore Marco Longo, il trombettista Riccardo Terrin, la clarinettista Beatrix Graf, ed hanno potuto incontrare compositori e artisti ospiti.

Pubblicità
Pubblicità

 Il progetto è stato realizzato in collaborazione con la Fondazione Cartitro, la Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, la Provincia Autonoma di Trento ed il Consorzio BIM dell’Adige.

Ha preso così forma e si compie un progetto dove giovani compositori emergenti hanno potuto incontrarsi, scambiare esperienze e idee, condividere i loro esperimenti. Un luogo, anche, dove questi stessi artisti hanno realizzato un loro progetto compositivo, che ora viene comunicato al pubblico grazie all’interpretazione di un ensemble professionale.

Pubblicità
Pubblicità

“Agorà Forum & Sounds” ha rappresentato una manifestazione di grande successo, di richiamo internazionale, con la sua formula di laboratori, di forum di discussione e confronto, con worskhop su tecniche compositive, tecniche strumentali.

L’intenzione e la volontà degli organizzatori, di quanti vi hanno partecipato, è di replicarla nell’anno a venire, allargandola a nuove occasioni di relazione e confronto: nuovi organici, rapporti di antico e contemporaneo.

In una sede come l’Accademia di Smarano, quale più bella e arricchente esperienza di connettere e mettere in dialogo l’antico e il contemporaneo, gli strumenti della tradizione e nuovi strumenti, la cultura dell’interpretazione filologica e quella che si esprime con le visioni del futuro? A questo stanno pensando gli organizzatori e collaboratori. Una straordinaria possibilità di mettere in rete esperienze, sensibilità diverse, di aprire dialoghi culturali, in un orizzonte internazionale.

L’ingresso al concerto è libero

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza