Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Derby dell’Adige risolto al tie break: l’Itas Trentino si assicura l’anticipo del quarto turno di SuperLega con Verona e resta imbattuta

Pubblicato

-

Il trentottesimo derby dell’Adige sorride, dopo quasi due ore e mezza di gioco, all’Itas Trentino, che conferma la sua imbattibilità stagionale in SuperLega Credem Banca 2019/20 ma concede il primo punto in regular season agli avversari.

I Campioni del Mondo questa sera alla BLM Group Arena si sono infatti assicurati al quinto set l’anticipo televisivo del quarto turno di regular season contro la Calzedonia Verona.

Come nella tradizione dei migliori derby dell’Adige, il match è stato combattutissimo ed incerto sino alla fine; nella prima metà della gara i padroni di casa hanno dimostrato di avere più freddezza ed armi di gioco per portarsi sul 2-0, ma in seguito hanno dovuto subire la riscossa degli scaligeri.

Pubblicità
Pubblicità

Nel quinto set decisive le fiammate di Vettori (mvp con 18 punti ed il 50%) e lo spunto a muro su Boyer di Russell (best scorer dei gialloblù con 20 punti, il 52% a rete, due ace ed altri due block). Fra i locali è piaciuto molto anche il piglio di Lisinac (13 palloni vincenti col 69% in primo tempo, 2 due muri ed altrettanti ace) e la costante presenza in seconda linea di Grebennikov.

La cronaca del trentottesimo derby dell’Adige. Angelo Lorenzetti ripropone il sestetto già visto in campo per la maggior parte delle partite della precedente stagione: Giannelli in regia, Vettori opposto, Russell e Kovacevic in banda, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero. Radostin Stoytchev, alla seconda partita di sempre da ex alla BLM Group Arena, schiera la sua Calzedonia Verona con Spirito al palleggio, Boyer opposto, Muagututia e Asparuhov schiacciatori, Birarelli e Solé al centro, Bonami libero.

L’inizio è tutto di marca trentina, grazie all’ottima vena di Russell in attacco e di Kovacevic a muro (subito a segno su Boyer); nel giro di pochi secondi si passa così dal 3-2 al 7-3, margine che i padroni di casa si dimostrano bravi a confermare anche in seguito a suon di cambiopalla (9-5).

Pubblicità
Pubblicità

Il time out scaligero non migliora la situazione, perché Verona si dimostra fallosa e Trento non abbassa il ritmo, pur sbagliando a sua volta qualche conclusione con Kovacevic (14-10). Un ace di Boyer su Russell e un muro di Maugututia su Vettori riportano a stretto contatto le due formazioni (17-15 e poi 20-19) e costringono l’Itas Trentino ad interrompere il gioco. Alla ripresa un attacco out dello stesso opposto francese permette ai locali di gestire meglio la fase finale (23-20, 24-22) e di chiudere in contrattacco con Russell.

Dopo il cambio di campo la Calzedonia Verona torna in campo con un piglio differente, maggiore incisività in attacco ed un servizio più affilato, armi che le consentono di scappare sul 5-7, costringendo Lorenzetti a chiamare subito un time out. I due ace di Vettori riportano i gialloblù subito in carreggiata (10-9), poi sono il turno al servizio di Russell e gli spunti in attacco dell’opposto emiliano a proiettare sul +4 i Campioni del Mondo (15-11). Un acuto di Birarelli (ace e successiva difesa capitalizzata da Boyer) offrono una nuova parità (16-16), rendendo il finale di parziale ancora più palpitante.

A risolverlo a proprio favore è ancora Trento, che dopo un lungo punto a punto trova il muro di Lisinac su Muagututia (23-21) e il muro di Kovacevic su Boyer (25-22).

La Calzedonia ci riprova nel terzo set (2-5, 4-8), aiutata nel suo intento di riaprire la partita da Solé (muro ed attacco). Lorenzetti spende subito un time out, ma per ottenere la reazione desiderata deve attendere il 10-11 con Lisinac protagonista. Boyer in attacco firma il nuovo allungo (12-15), poi Verona dilaga con l’ace di Maugututia ed il muro di Solé su Vettori (13-18). Vettori non ci sta (ace) ed in collaborazione con gli altri due attaccanti di palla alta consegna il meno due (17-19), situazione che costringe Stoytchev ad interrompere il gioco. Alla ripresa ci pensa Asparuhov a riallargare la forbice (18-22); è la fiammata che di fatto consegna il set agli ospiti, che arrivano al cambio di campo sul 21-25.

Sull’onda dell’entusiasmo gli scaligeri prendono subito in mano le redini del gioco anche nel quarto periodo, approfittando delle difficoltà dei padroni di casa nella costruzione del gioco; sul 5-10 Lorenzetti ha già esaurito i time out (il primo lo aveva speso sul 5-8), senza però trovare la reazione desiderata. Kovacevic a muro prova a riaprire uno spiraglio (11-15), ma Verona fiuta il pericolo e riprende a macinare punti in entrambi le fasi (14-21). Lisinac realizza due ace consecutivi (18-22), ma il tentativo è tardivo per non portare la partita al tie break (19-25).

Il quinto set regala equilibrio ed incertezza sino in fondo, con le due formazioni che si alternano al comando (1-2, 4-3, 6-7, 8-7, 11-11, 13-12) in un crescendo di emozioni e scambi di alto livello. La spallata decisiva la offre ai vantaggi il muro di Russell su Boyer (16-14).

Verona ci ha fatto sudare sino in fondo ogni pallone che abbiamo messo a terra – ha commentato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match – . I nostri avversari hanno giocato una grande partita, dimostrando di essere effettivamente ben messi in campo come avevo indicato alla vigilia. La nostra gara è stata invece in altalena ma fra le motivazioni che l’hanno condizionata c’è sicuramente il valore dell’avversario. In particolar modo non siamo riusciti ad essere fluidi nelle situazioni di ricostruita più semplici ma nemmeno in quello in cui bisognava risolvere situazioni confuse. Lavoreremo su tutto ciò per crescere, facendo tesoro delle indicazioni raccolte e tenendoci stretti i due punti conquistati per la nostra classifica”.

L’Itas Trentino tornerà ad allenarsi già nel pomeriggio di domenica, per iniziare a preparare il prossimo appuntamento di campionato – in programma mercoledì 13 novembre sempre alla BLM Group Arena. In quel caso a sfidare i gialloblù per la partita valevole per il quinto turno di SuperLega Credem Banca sarà la neopromossa Gas Sales Piacenza.

Di seguito il tabellino della gara della quarta giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2019/20 giocata questa sera alla BLM Group Arena di Trento.

Itas Trentino-Calzedonia Verona 3-2
(25-22, 25-22, 21-25, 19-25, 16-14)
ITAS TRENTINO: Candellaro 5, Vettori 18, Russell 20, Lisinac 13, Giannelli 3, Kovacevic 19, Grebennikov (L); Cebulj, Michieletto, Djuric, Daldello. N.e. De Angelis e Sosa Sierra. All. Angelo Lorenzetti.
CALZEDONIA: Solé 9, Boyer 21, Asparuhov 21, Birarelli 7, Spirito 1, Muagututia 18, Bonami (L); Marretta, Kluth, Cester. N.e. Franciskovic, Zanotti, Donati, Chavers.   All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Tanasi di Noto (Siracusa) e Cappello di Sortino (Siracusa).
DURATA SET: 29’, 30’, 29’, 28’, 26’; tot 2h e 22’.
NOTE: 3.192 spettatori, per un incasso di 29.558 euro. Itas Trentino: 12 muri, 8 ace, 22 errori in battuta, 9 errori azione, 46% in attacco, 60% (39%) in ricezione. Calzedonia Verona: 13 muri, 7 ace, 20 errori in battuta, 7 errori azione, 48% in attacco, 63% (33%) in ricezione. Mvp Vettori

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza