Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Cles: ritirate 8 patenti in 6 giorni. Automobilista sniffava cocaina sul dispay del suo tablet

Pubblicato

-

Sono numeri inconsueti quelli fatti registrare dall’attività di controllo alla circolazione stradale condotta nell’ultima settimana dai carabinieri della Compagnia di Cles.

In appena 6 giorni, infatti, ben 8 patenti sono state ritirate a persone trovate in un uno stato di alterazione psicofisico.

In 7 casi le ridotte capacità cognitive sono state ricondotte ad un’eccessiva assunzione di alcol mentre, in un’altra circostanza, a versi tolto il documento di guida è stato un trentaseienne trentino beccato nell’atto di assumere droga: l’uomo, alla guida della propria auto, si era appartato, insieme ad altre due persone, per sniffare cocaina.

PubblicitàPubblicità

Ai tre sono stati sequestrati alcuni grammi di polvere bianca – stupefacente che avevano appena sniffato servendosi di un tablet, sul cui display ancora restava qualche granello di coca – come pure una modica quantità di marijuana.

Il più alto numero di infrazioni al Codice della Strada è stato registrato in occasione della festa di halloween: quella notte ben quattro giovani di età compresa tra i 29 ed i 21 anni sono incappati nelle sanzioni previste per i casi di guida in stato di ebbrezza.

Pubblicità
Pubblicità

L’etilometro ha decretato, per ben tre volte, un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro, così facendo scattare la più severa delle punizioni: sospensione della patente di guida da 1 a 2 anni, denuncia all’autorità giudiziaria con previsione di un ammenda compresa tra i 1.500 ed i 6.000 euro.

Miglior sorte, se così si può dire, è toccata all’ultimo ragazzo alticcio intercettato quel giorno: la sua alcolemia, di poco inferiore a 0,8 grammi per litro, gli è costata, oltre al ritiro della patente, che potrà essere sospesa da 3 a 6 mesi, una multa per 700 euro.

Pubblicità
Pubblicità

Di lì a qualche giorno, come detto, per altre 3 volte i Carabinieri della Val di Non hanno proceduto al ritiro della patente di guida per la medesima violazione.

A perdere il documento sono stati, in due casi, ragazzi (un ventunenne ed un ventitreenne, con livelli di alcolemia, rispettivamente, di 0,9 g/l ed oltre 2 g/l), incappati in controlli stradali posti in essere, alle prime ore del giorno, durante lo scorso fine settimana, per scongiurare le così dette “stragi del sabato sera”.

L’ultima infrazione è stata invece accertata in conseguenza di un incidente stradale verificatosi il giorno 3 in Ville d’Anaunia: un ventinovenne, alle ore 5 del mattino, è finito fuori strada con la sua utilitaria. L’incidente, per fortuna, si è risolto senza conseguenze per il conducente dell’auto.

Chiamato “a soffiare”, il giovane ha rivelato un’alcolemia di quasi 2 grammi per litro.

Resta percentualmente alto il numero di ritiri di patente operato in costanza di eventi musicali e danzanti come pure quello seguito ad incidenti stradali.

Le cronache raccontano regolarmente di gravi incidenti stradali provocati da individui ubriachi o drogati. Per questo è indispensabile spendere qualche parola sul concetto di guida responsabile.

Continua ad aversi la sensazione di una diffusa inconsapevolezza, soprattutto tra i più giovani, dei pericoli a cui si va incontro mettendosi alla guida dopo aver consumato (anche moderate) quantità di alcolici o assunto stupefacenti. È assolutamente raccomandabile non bere se ci si deve mettere alla guida.

Guidare ubriachi, oltre a dare luogo a pesanti sanzioni (ritiro della patente, sanzioni pecuniarie, denunce all’A.G., perdita di punti patente, incappare in incidenti stradali con danni a veicoli e cose), prima di tutto significa esporre ad imprevedibili rischi la propria salute e quella di altri incolpevoli.

A questo proposito invitiamo i lettori a visionare questo link  dove si possono vedere quali effetti produca l’alcol sui riflessi ovvero una prova di guida al simulatore dopo aver bevuto un paio di birre.

 

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Coredo, si è alzato il velo sulla mostra “Abbiamo un Piano!”

Pubblicato

-

Si è alzato il velo sulla mostra “Abbiamo un Piano!” che a Casa da Marta, a Coredo, racconta i progetti del Piano Giovani di Zona “Terra di Mezzo” dei Comuni di Predaia e Sfruz attraverso immagini, filmati, frasi suggestive e oggetti significativi. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Lover: la parrocchia costruisce il campetto, il Comune di Campodenno contribuisce

Pubblicato

-

La frazione di Lover

La Parrocchia dell’Immacolata di Lover ha realizzato, in prossimità della canonica, un campetto polifunzionale a servizio della frazione. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

«Agorà forum sound» a Smarano, il concerto finale con MotoContrario

Pubblicato

-

Domenica 15 dicembre ad ore 20.30 a Smarano, nell’Auditorium della Smarano Organ Academy, si terrà un concerto con le opere dei giovani compositori che hanno partecipato all’“Agorà Forum & Sound – Workshop & Performance”, progetto promosso dall’Associazione Culturale “Piazza del Mondo” in collaborazione con Associazione di Promozione Sociale Mons. Celestino Eccher e MotoContrario Ensemble.

Nei mesi da settembre a dicembre 2019 un gruppo consistente e internazionale di compositori ha lavorato a Smarano alle proprie composizioni nell’ambito di quest’esperienza aperta di creatività, condivisione e confronto; giovani provenienti da Italia, Russia, Iran, Germania.

Le composizioni saranno eseguite dal MotoContrario Ensemble nella composizione con Beatrix Graf (clarinetti), Emanuele Dalmaso (sassofoni), Riccardo Terrin (tromba), Andrea Mattevi (viola), Marco Longo (pianoforte). L’ensemble eseguirà opere dei compositori: Marco Faglia, Claudio Dina, Sebastiano De Salvo, Edgar Caracristi, Veronika Reutz Drobnić, Roman Parkhomenko, Abolfazl Rahbarian, Daniele Grott, Giacomo Mazzucchi.

Pubblicità
Pubblicità

A Smarano si sono svolti i laboratori creativi di composizione, studio e ricerca, guidati da Cosimo Colazzo, compositore, docente al Conservatorio Bonporti.

Qui i compositori hanno potuto seguire i laboratori dedicati alle tecniche strumentali contemporanee tenute dai musicisti del MotoContrario ensemble, il sassofonista Emanuele Dalmaso, il violista e compositore Andrea Mattevi, il pianista e compositore Marco Longo, il trombettista Riccardo Terrin, la clarinettista Beatrix Graf, ed hanno potuto incontrare compositori e artisti ospiti.

Pubblicità
Pubblicità

 Il progetto è stato realizzato in collaborazione con la Fondazione Cartitro, la Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, la Provincia Autonoma di Trento ed il Consorzio BIM dell’Adige.

Ha preso così forma e si compie un progetto dove giovani compositori emergenti hanno potuto incontrarsi, scambiare esperienze e idee, condividere i loro esperimenti. Un luogo, anche, dove questi stessi artisti hanno realizzato un loro progetto compositivo, che ora viene comunicato al pubblico grazie all’interpretazione di un ensemble professionale.

Pubblicità
Pubblicità

“Agorà Forum & Sounds” ha rappresentato una manifestazione di grande successo, di richiamo internazionale, con la sua formula di laboratori, di forum di discussione e confronto, con worskhop su tecniche compositive, tecniche strumentali.

L’intenzione e la volontà degli organizzatori, di quanti vi hanno partecipato, è di replicarla nell’anno a venire, allargandola a nuove occasioni di relazione e confronto: nuovi organici, rapporti di antico e contemporaneo.

In una sede come l’Accademia di Smarano, quale più bella e arricchente esperienza di connettere e mettere in dialogo l’antico e il contemporaneo, gli strumenti della tradizione e nuovi strumenti, la cultura dell’interpretazione filologica e quella che si esprime con le visioni del futuro? A questo stanno pensando gli organizzatori e collaboratori. Una straordinaria possibilità di mettere in rete esperienze, sensibilità diverse, di aprire dialoghi culturali, in un orizzonte internazionale.

L’ingresso al concerto è libero

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza