Connect with us
Pubblicità

Trento

Mobilità all’estero degli studenti: la Giunta stanzia 1 milione e 200 mila euro

Pubblicato

-

Proseguono le iniziative messe in campo dalla Provincia per incentivare il miglioramento delle competenze linguistiche degli studenti.

La Giunta provinciale, con un provvedimento proposto dall’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, ha approvato un nuovo avviso che offre agli studenti trentini la possibilità di aderire a un programma di mobilità all’estero della durata di tre settimane, organizzato direttamente dall’amministrazione.

Il programma, cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo sociale europeo, dallo Stato e dalla Provincia autonoma di Trento nell’ambito del P.O. FSE 2014-2020 della PAT, mette a disposizione 1.200.000 euro per la frequenza di corsi di lingue straniere (inglese e tedesco) in Germania, Regno Unito, Irlanda e Malta.

Pubblicità
Pubblicità

La mobilità all’estero è rivolta a studenti residenti o domiciliati in provincia di Trento che nell’anno scolastico in corso (2019/20) frequentano le classi dalla prima alla quarta del secondo ciclo di istruzione e formazione.

Destinatari – Saranno ammessi al programma di mobilità all’estero circa 600 studenti che frequentano nell’anno scolastico 2019/20 le classi dalla prima alla quarta del secondo ciclo di istruzione e formazione, hanno un’età compresa fra 14 anni compiuti e 20 anni non compiuti, sono residenti o domiciliati in provincia di Trento con ICEF 2019 risultante dalla “Domanda Unica” inferiore a 0,60. In base all’ICEF è richiesta una quota di compartecipazione a carico del partecipante, di importo variabile, compresa tra un minimo di 400 euro e un massimo di 1.400 euro.

Dove e quando – Il Programma di mobilità studenti 2020 è articolato su due lingue (inglese e tedesco) in quattro paesi ospitanti (Regno Unito, Irlanda, Malta e Germania), con flussi della durata di tre settimane organizzati dal 14 giugno al 15 agosto 2020 e prevede che i partecipanti siano inseriti nel programma di mobilità in funzione dell’età, e cioè nelle due fasce Junior (da 14 anni compiuti a 16 anni) e Giovani Adulti (da 16 anni in su).

Pubblicità
Pubblicità

In sede di domanda di adesione gli interessati sceglieranno esclusivamente la lingua di interesse, mentre il periodo di mobilità e il Paese ospitante saranno assegnati dall’amministrazione, tenuto conto dell’età del partecipante.

Come aderire – Si potrà aderire al programma registrandosi, compilando e confermando on line la domanda sul sito https://fse.provincia.tn.it – Opportunità per le persone – Interventi nell’ambito del Piano Trentino Trilingue – Opportunità per Studenti.

La domanda, una volta compilata e confermata on line, deve essere stampata, firmata e presentata con le modalità indicate nell’avviso, che sarà pubblicato anche sul sito www.vivoscuola.it/ e https://fse.provincia.tn.it.

Graduatorie e test di verifica – Successivamente all’approvazione delle graduatorie delle domande ammesse, gli studenti inseriti dovranno sostenere un test d’ingresso presso le sedi ed entro i termini individuati dall’amministrazione. Dopo la conclusione del percorso all’estero gli studenti dovranno sostenere un test di verifica del miglioramento delle competenze linguistiche a seguito dell’esperienza formativa e, qualora risultino posizionati in una fascia di certificabilità linguistica, saranno tenuti a sostenere anche l’esame di certificazione linguistica, con costi a carico dell’amministrazione.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza