Connect with us
Pubblicità

Giudicarie e Rendena

Inaugurata a Tione la nuova sede di CIA – Agricoltori Italiani del Trentino

Pubblicato

-

È stata inaugurata questa mattina, venerdì 8 novembre, la nuova sede di Tione di CIA – Agricoltori Italiani del Trentino, una struttura luminosa e funzionale.

Una festa, quella svoltasi in mattinata negli spazi di via Roma 57, dove i veri protagonisti sono stati gli agricoltori.

Nei nuovi ambienti sono stati accolti i soci, che negli ultimi anni hanno superato le 100 unità. Da sempre CIA mette al centro gli agricoltori e dà valore ai territori e la prima sede periferica a Tione, una fra le 14 sedi dislocate in tutto il territorio provinciale, è stata aperta nel 2008.

Pubblicità
Pubblicità

Le sempre maggiori necessità di consulenza, servizi e formazione, hanno richiesto un ampliamento degli uffici che si sono quindi spostati solo di qualche metro lungo via Roma, passando dal civico 53 al 57. Qui si offrono, fra gli altri, servizi alle imprese dalla fiscalità alla formazione, dalla consulenza tecnica all’assicurazione.

La nuova sede è aperta agli agricoltori, ma anche a tutta la comunità, frutto di continui investimenti che stiamo facendo soprattutto nei territori periferici – ha ricordato il presidente Paolo Calovi –. La settimana prossima saremo a Cles per una cerimonia analoga”.

Nicola Del Monte, presidente dell’Associazione dei Giovani Imprenditori Agricoli – AGIA di CIA, è soddisfatto di questo nuovo traguardo. “Vorremmo che la nuova sede diventasse anche espressione dell’imprenditorialità giovanile e un luogo dove il fermento di aziende agricole di giovani presenti sul territorio possa trovare supporto grazie alla presenza di professionisti ” ha rivelato.

Alla cerimonia d’inaugurazione era presente anche l’assessore del Comune di Tione Mirella Girardini, che si è detta “contenta della nuova apertura, della presenza di uffici e competenze adeguate alle esigenze delle aziende agricole in un mondo sempre più burocratizzato”.

Pubblicità
Pubblicità

Il rinfresco a base di prodotti del territorio e delle aziende associate CIA è stato curato dall’Associazione Deges – Diffusione Enogastronomica Giudicarie Esteriori.

Pubblicità
Pubblicità

Giudicarie e Rendena

Finiscono nella scarpata a Tione, quattro giovani feriti lievi

Pubblicato

-

È di 4 feriti lievi, due dei quali di 16 e 19 anni ricoverati al pronto soccorso di Tione, il bilancio del sinistro stradale avvenuto ieri poco dopo le 16.00 sulla strada Statale 237 sulla strada che porta a Saone.

I 4 giovani stavano viaggiando sull’autovettura quando prima di una curva sono usciti di strada finendo nella scarpata.

L’uscita è stata autonoma e non ha coinvolto altri mezzi ed è stata probabilmente dovuta all’alta velocità.

PubblicitàPubblicità

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale delle Giudicarie, i vigili del fuoco di Tione e la Croce Rossa di Ponte Arche.

Ieri sulla strada tra Ponte Arche e Breguzzo sono avvenuti altri tre incidenti che hanno impegnato i sanitari.

Per fortuna nessun ferito grave.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Giudicarie e Rendena

Centra un furgone fermo al semaforo, cinque feriti

Pubblicato

-

Credits foto © vigili del fuoco volontari di Roncone

L’allerta è scattata alle 7. 25 di stamane per un brutto tamponamento sulla Statale 237 all’altezza di Roncone.  Un furgone fermo in colonna al semaforo dei lavori nell’abitato di Roncone è stato tamponato da un’autovettura a forte velocità

Nell’impatto sono rimaste ferite 5 persone, alcune delle quali sono state medicate sul posto dagli operatori delle due ambulanze di Trentino emergenza intervenuti prontamente sul luogo dell’incidente.  Nessuno dei feriti è grave.  Sul posto anche 118, Polizia Locale val del chiese, Carabinieri e servizio Gestione strade. 

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Giudicarie e Rendena

Vola nella scarpata per 70 metri, 73 enne salva

Pubblicato

-

Ieri pomeriggio verso le 13.30 a Praso in Valdaone, una donna di 73 anni è finita in un dirupo con la sua macchina.

Ada Armani all’uscita da un tornante ha perso il controllo dell’auto finendo nella scarpata dopo un volo di oltre settanta metri.

A dare l’allarme è stato il nipote, che attendeva la donna poco più in alto in località Val Vera.

Pubblicità
Pubblicità

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco volontari di Daone e Praso oltre agli uomini del Soccorso Alpino.

Vista la posizione il recupero si è rilevato molto complesso.

La donna è stata estratta dall’abitacolo con le pinze idrauliche forzando il portellone del bagagliaio. Nonostante l’incidente non ha mai preso conoscenza.

La 73 enne è stata trasportata con una teleferica fino al punto in cui era presente l’ambulanza e da lì fino al campo sportivo di Praso dove nel frattempo era atterrato l’elicottero.

Pubblicità
Pubblicità

Trasportata all’ospedale Santa Chiara è stata ricoverata nel reparto di chirurgia.

L’equipe medica del santa Chiara ha riscontrato diverse ammaccature e ferite ma niente di grave.

La prognosi per ora è di trenta giorni.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza