Connect with us
Pubblicità

Giudicarie e Rendena

Tornano i Mercatini di Rango, dove Natale è bellezza e qualità

Pubblicato

-

Rango, contrada trentina inserita tra i “borghi più belli d’Italia”, si trasformerà dal 17 novembre al 29 dicembre prossimi nei tradizionali mercatini di Natale.

Le novità dell’edizione 2019 sono state presentate ieri nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte, oltre gli organizzatori con il presidente Adriano Riccadonna, anche il sindaco di Bleggio Superiore, Alberto Iori; la presidente della sezione trentina dell’Ente nazionale sordi (Ens), Brunella Grigolli; e l’assessore provinciale artigianato, commercio, sport e turismo, Roberto Failoni.

Nelle 17 giornate di apertura dei Mercatini di Rango, estese anche al venerdì, sono attesi oltre 100 mila visitatori da tutta Italia che visiteranno il bordo e gli 85 stand con le eccellenze trentine.

Pubblicità
Pubblicità

“I mercatini di Rango – ha sottolineato l’assessore Failoni – rappresentano un evento unico nella nostra provincia perché offrono al turista il meglio dei prodotti trentini, espressione dell’artigianato e del commercio locale, creando una ricaduta, sia economica che turistica, di lungo periodo sul territorio”. L’inaugurazione è fissata per venerdì prossimo alle ore 14 a Rango.

Per qualcuno il 17 è un numero più che positivo: la cabala ebraica lo considera propizio perché è la somma di tre lettere dell’alfabeto ebraico che compongono la parola: bene, buono. Certamente la pensa così anche l’Associazione culturale valorizzazione Rango, da sempre anima e cuore dei Mercatini di Natale nel borgo di Rango che ha deciso di aprire l’edizione 17 dei Mercatini proprio il 17 novembre.

“I mercatini di Rango – sottolinea l’assessore provinciale al turismo, Roberto Failoni – sono orgoglio del Trentino perché ogni anno riescono ad innovarsi e a proporre un prodotto turistico di qualità. A Rango ci sarà il meglio dei prodotti trentini che la nuova giunta intende sostenere a partire proprio dalle iniziative locali. L’edizione di quest’anno – ha continuato l’assessore Failoni – apre anche alla solidarietà verso persone, ad esempio i non vedenti e i sordi, a cui dobbiamo interesse ad attenzione. E questo è un grande esempio di civiltà da parte degli organizzatori a cui va il nostro ringraziamento per il grande lavoro svolto in questi anni”. 

L’edizione 2019

Pubblicità
Pubblicità

“I mercatini di Rango – ribadisce il presidente dell’associazione organizzatrice, Adriano Riccadonna – restano i Mercatini di Natale tra i più suggestivi d’Italia e d’Europa, grazie alla formula che lo ha reso vincente e unico nel genere, ovvero nessuna casetta prefabbricata o stand, ma un mercatino diffuso per un’autentica immersione nelle radici più antiche di questo angolo di Trentino, risalente all’anno mille, dove non è retorica dire che il tempo sembra essersi fermato”. 

I numeri dell’edizione 2019 sono stati presentati da Massimo Caldera, sempre del comitato organizzatore: “Nei caratteristici ‘volt’ saranno ospitati 85 espositori, nella stragrande maggioranza trentini, con 12 di degustazione/ristoro. Ci attendiamo oltre 100 mila visitatori che scopriranno le nostre eccellenze aggirandosi lentamente tra i portech, le piazzette, le cantine, le stalle, le viuzze”. 

La scelta dei prodotti si annuncia vasta: dalle eccellenze gastronomiche del territorio (noci, patate, salumi, formaggi, mele, vini), alle decorazioni di Natale (molte realizzate durante l’anno per questo evento dalle donne del borgo durante l’anno) e di artigianato locale. E inoltre, i prodotti del benessere, fra cui le linee cosmetiche a base di acqua termale, realizzate presso le Terme di Comano, il centro termale di eccellenza in Europa per la cura della pelle.

“I mercatini di Rango – come evidenzia il sindaco di Bleggio Superiore, Alberto Iori – sono un volano per l’indotto delle Giudicarie. Abbiamo già il tutto esaurito negli alberghi e ci aspettiamo, come sempre, un successo di pubblico e di gradimento”.

Rango per le persone sordocieche

I mercatini di Rango sono anche eventi, iniziative e atmosfera viva del Natale.

La grande novità dell’edizione 2019 è la giornata dedicata alle persone sordocieche. Lo ha spiegato stamani Brunella Grigolli, presidente della sezione trentina di Ens: “Domenica 15 dicembre è in programma alla scoperta di Rango, iniziativa del progetto AccessibItaly. Si tratta di itinerari culturali accessibili per persone sorde e sordocieche, promossi dall’Ente nazionale sordi, grazie al co-finanziamento del Ministero del lavoro e delle politiche sociali e in collaborazione con il Club de I Borghi più Belli d’Italia. Gli obiettivi principali del progetto – ha proseguito la presidente trentina – sono la promozione del turismo accessibile e la partecipazione attiva delle persone sorde alla vita culturale e sociale del Paese”.

In linea con la proclamazione del 2019 come Anno del Turismo Lento e in sinergia con il Club de I borghi più Belli d’Italia, Rango è inserito tra i 21 piccoli centri italiani con itinerari accessibili alla comunità sorda, fisici e virtuali.

Tra gli obiettivi di AccessibItaly, infatti, c’è anche la realizzazione di una Web App (in uscita a febbraio 2020) che permetterà alle persone sorde – grazie a videoguide in Lingua dei Segni Italiana con sottotitoli e voce narrante accessibili a tutti – di scoprire appieno la bellezza dei borghi, anche grazie all’implementazione in loco di una segnaletica turistica interattiva con Qr Code.

Rango rientra in questa lista ristretta: grazie a guide professioniste e interpreti LIS, le persone sorde potranno avere un’esperienza di visita piacevole e completa e scoprire senza barriere tutte le ricchezze, curiosità, sapori, memorie e bellezze del borgo.

La proiezione architettonica

Le case di Rango che adornano la piazza della fontana del borgo di Rango diventano lo schermo naturale di uno show di video-mapping progettato e diretto da Alex Rowbotham di Luce Dipinta, un’Associazione culturale già protagonista del Festival dell’acqua e della luce a Bressanone.

Le proiezioni su edifici e 3D video-mapping combinano una elevata qualità di proiezioni con la magia delle illusioni ottiche. Un’esperienza dal vivo proiettata direttamente sulle case che offre un elevato fattore di condivisione.

La proiezione permetterà di immergersi nell’atmosfera natalizia e rurale del Rango di una volta. Un’esperienza da vivere in tutte le giornate di dicembre.

Tra le novità del 2019 c’è anche “la stria”, ovvero la strega più grande del mondo. Entrata di recente nel Guinness dei primati, la Stria è tappa imperdibile, a Balbido, frazione collegata ai mercatini di Rango anche dal servizio navetta.

“I bambini ma anche i grandi – assicura Riccadonna – resteranno a bocca aperta: misura 10,77 metri, tridimensionale, realizzata con un fitto intreccio di canne di bambù e legno (testa, mani e piedi) e diviene una attrazione particolarmente in tema con le tradizioni del Natale, che si legano alla storia di Balbido (Paese Dipinto), noto per i suoi murales e per le installazioni di scultura lignea, ma anche fortemente caratterizzato dalla tradizione popolare legata alle strie dispettose, che nella val Marcia si divertivano in passato a gettare le pietre contro i carri dei contadini”.

I mercatini per i bambini

Rango, assicurano sempre gli organizzatori, sarà il paradiso per i bambini. Oltre al primo “assaggio” di neve a Bolbenolandia, i più piccoli avranno un programma di eventi tutto dedicato a loro.

A partire dalla novità della Stria, che li emozionerà per la sua imponenza e suggestività, domenica 15 dicembre è attesto l’arrivo di Santa Lucia che, in groppa al suo asinello, giungerà nella piazza per distribuire doni e dolcetti a tutti i bambini. Giovedì 26 dicembre è annunciato Babbo Natale. Durante i Mercatini di Natale per i bambini sarà disponibile gratuitamente “la stanza dei giochi”.

Qui i bambini potranno partecipare a laboratori creativi, giocare, colorare, ascoltare le fiabe in compagnia di educatrici specializzate, mentre i genitori visiteranno i mercatini.

Eventi per tutti – La colonna sonora di ogni giorno sarà composta dalle melodie dei fisarmonicisti, per una immersione davvero totale nel Christmas mood. Le occasioni di incontro e di intrattenimento non mancheranno:

17 novembre: ore 15.00 inaugurazione ufficiale con corteo regale in costume;

24 novembre: Rango per le donne. I Mercatini si vestiranno di rosso con una serie di iniziative per celebrare la Giornata contro la violenza sulle donne;

15 dicembre: ore 15.30 arrivo di Santa Lucia in piazza per la gioia dei bambini;

26 dicembre: ore 15.30 arrivo di Babbo Natale in piazza;

Tutti i giorni d’apertura: ore 12.30, polenta in piazza

 

Pubblicità
Pubblicità

Giudicarie e Rendena

È morto giovedì 5 dicembre don Fortunato Caresani. Aveva 79 anni.

Pubblicato

-

È morto giovedì 5 dicembre don Fortunato Caresani. Aveva 79 anni.Originario di Cavrasto, fu ordinato presbitero nel 1966.

Fu vicario parrocchiale a Baselga di Pine (1966-1969), Lavis (1969-1972), Levico (1972-1976); dopo aver studiato all’Università a Padova nella facoltà di Lettere (1976-1980), divenne professore del Collegio Vescovile (1976-1994).

Fu quindi parroco a Fiavè e Ballino (1994-2017), Campo Lomaso, Godenzo-Poia, Lundo, Vigo Lomaso (2010-2017); da ultimo, collaboratore pastorale dal 2017.Da agosto di quest’anno era alla Casa del Clero.  Il feretro da sabato 6 dicembre è nella camera mortuaria di S.Croce del Bleggio, mentre il funerale verrà celebrato a Fiavè oggi lunedì 9 dicembre alle ore 14.30

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Giudicarie e Rendena

Ieri a Storo la Festa del Vigili del Fuoco volontari

Pubblicato

-

Un’occasione per fare comunità ma soprattutto per far conoscere l’attività portata avanti dai Vigili del Fuoco di Storo.

Sono stati tante ieri le persone che hanno voluto stringersi attorno ai volontari, visitare la caserma, i mezzi e le attrezzature in dotazione al Corpo, partecipare a una vera e propria festa.

Accolto dal comandante Alessandro Giacco, il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento Mario Tonina ha voluto esprimere ai Vigili del Fuoco la vicinanza della Giunta provinciale: “Siete i custodi delle nostre comunità, esempio di responsabilità e senso civico. Grazie alla vostra dedizione portate avanti i valori del nostro Trentino che vedono nel volontariato uno dei punti di forza. I cittadini sanno sempre di poter contare su di voi, sempre pronti ad intervenire quando c’è bisogno. Lo abbiamo visto in modo straordinario con la tempesta Vaia, ma lo vediamo quotidianamente, giorno dopo giorno”.

Pubblicità
Pubblicità

Accanto al vicepresidente Tonina vi erano anche il sindaco di Storo Luca Turinelli, il presidente della Federazione dei Vigili del Fuoco volontari Tullio Ioppi e il consigliere provinciale Alex Marini.

Il pomeriggio di porte aperte alla caserma si è chiuso con la messa celebrata da don Andrea Fava nella Chiesa parrocchiale di San Giovani Nepomuceno a Darzo e quindi con un momento conviviale.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Giudicarie e Rendena

A Condino il vice presidente della Giunta festeggia la patrona dell’Arma dei Carabinieri

Pubblicato

-

Grande festa ieri a Condino, per i Carabinieri in congedo della sezione “Brig. Carlo Baldrachi” di Pieve di Bono, Condino e Storo.

In piazza San Rocco numerose persone hanno sfidato il maltempo per celebrare tutti insieme la “Virgo Fidelis“, Maria Vergine, patrona dell’Arma.

Fra le autorità presenti vi era anche il vicepresidente provinciale e assessore all’urbanistica, ambiente e cooperazione, Mario Tonina, che ha voluto far sentire la vicinanza dell’amministrazione provinciale.

PubblicitàPubblicità

“In questa giornata di festa, vogliamo cogliere l’occasione per ringraziare i tanti volontari di questa associazione, che dopo anni e anni di servizio attivo spesi nel garantire sicurezza, vigilanza, tranquillità ai territori, oggi continuano ad assicurare il loro apporto e il loro sostegno, in ogni occasione, alle comunità – sono state le parole del vicepresidente -. Vorrei ribadire ancora una volta il ruolo del volontariato, delle tante persone che si mettono a disposizione nelle iniziative delle comunità, il volontariato fa parte della storia della nostra autonomia“.

Accanto al vicepresidente Tonina, e al presidente della locale sezione dei Carabinieri, il vice brigadiere in congedo Paolo Obrofari, anche i locali amministratori, ovvero tutti i sindaci della Valle del Chiese, fra cui il sindaco di Borgo Chiese Claudio Pucci, e il presidente della Comunità delle Giudicarie Giorgio Butterini, proprio come segno tangibile della vicinanza delle istituzioni all’associazione e, più in generale, al mondo del volontariato.

La cerimonia è iniziata con la messa officiata da don Vincenzo Lupoli, accompagnata dal coro Azzurro di Strada, poi l’alzabandiera e la deposizione della corona al monumento dei caduti con il corpo musicale Giuseppe Verdi di Condino. Dopo i discorsi ufficiali aperitivo di benvenuto per tutti i presenti.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza