Connect with us
Pubblicità

Trento

Torna “La giornata del fondatore” al Museo di San Michele, dedicata quest’anno al centenario dalla nascita di Šebesta

Pubblicato

-

A cento anni dalla nascita del suo fondatore, l’etnografo trentino-boemo Giuseppe Šebesta (Trento 1919 – Fondo 2005), il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina gli dedica un’intera giornata di festa.

Domenica 10 novembre, dalle 10.00 alle 18.00, in linea con analoghe “giornate del fondatore” che si celebrano in altre importanti realtà museali europee, il pubblico potrà avvicinarsi al Museo in maniera del tutto originale, mettendosi alla prova in laboratori didattici rivolti a tutte le età, seguendo visite tematiche interattive, assistendo a spettacoli di teatro di figura e concerti, osservando da vicino nelle sale del Museo dimostrazioni di lavori di artigianato tradizionale.

Nel corso del pomeriggio verrà inoltre inaugurata la mostra «Dal cassettone della bisnonna. Tessuti e indumenti della collezione AIFo al Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina» e sarà presentato il volume celebrativo «Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. I primi cinquant’anni 1968-2018».

Pubblicità
Pubblicità

Attraverso i laboratori didattici proposti dai Servizi educativi del Museo, ci si potrà cimentare nell’arte dell’intreccio, piuttosto che nella macinazione dei cereali e nella tessitura al telaio didattico. Curioso sarà leggere le lettere scritte dai primi bambini che hanno visitato il Museo cinquant’anni fa.

Seguendo i numerosi interessi che aveva il fondatore del Museo, ci si potrà avvicinare alle leggende trentine attraverso le animazioni ispirate alla narrativa šebestiana, opera del compudesigner Andrea Foches, ma anche ai tanti contenuti custoditi nell’archivio di Šebesta conservato nella biblioteca del Museo, ricco di volumi, schede descrittive degli oggetti e approfondimenti manoscritti. Le due sale che il Museo ha voluto dedicare all’opera a tutto campo di Šebesta, saranno illustrate attraverso visita guidata. Naturalmente non si può trascurare il legame che aveva con la “Valle dei Giganti”, la valle dei Mòcheni, grazie alla collaborazione con il Bersntoler Kulturinstitut/Istituto culturale mòcheno.

La giornata sarà occasione anche per osservare diversi artigiani all’opera: Riccardo Brunel mostrerà la lavorazione del ferro, Andrea Navarini cesellerà il rame nella sala del ramaio, con la tessitrice Franca Vanzetta sarà possibile vedere l’antico telaio che usava anche Šebesta in funzione, il giovane agricoltore Oscar Cherotti dimostrerà come si fa il formaggio raccontando il mestiere del casaro, Nicola Decrestina intratterrà i visitatori con l’abile arte dell’intaglio delle maschere in legno, Giulio Devescovi illustrerà la storia della viticoltura raccontando le numerose attività di un vignaiolo.

Le sale del Museo saranno animate dunque da numerosi artigiani e agricoltori che saranno per tutto il giorno a disposizione del pubblico per mostrare i segreti dei loro mestieri, che un tempo lo stesso Šebesta indagò approfonditamente per dar vita al museo etnografico di ambito regionale più grande d’Italia.

Per il momento inaugurale, a partire dalle 11.30 si potrà apprezzare la musica ùine Duo, tra musica irish e folk, balcanica e klezmer, classica, leggera, jazz, a cui seguirà, dopo i discorsi di apertura, lo spettacolo di teatro di figura «Storie di diavoli, streghe e giganti», con Luciano Gottardi. Naturalmente non mancherà anche il momento culinario con un ottimo orzét alla trentina.

Il ricco programma della giornata prevede alle 14.00 l’inaugurazione della mostra «Dal cassettone della bisnonna. Tessuti e indumenti della collezione AIFo al Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina», che espone capi di abbigliamento e biancheria impreziositi da ricami, bordure e pizzi che i volontari dell’Associazione Italiana Amici Raul Follerau (A.I.Fo) hanno custodito per la loro bellezza e accuratezza di realizzazione, raccolti in anni di attività di ricerca di biancheria di casa finalizzata all’aiuto dei malati di lebbra.

Si tratta di una collezione di ben 299 pezzi che nell’autunno 2018 è stata donata al Museo dall’attuale presidente dell’AiFo, Franca Bronzini. Si tratta di capi, in alcuni casi anche molto antichi, che stupiscono per la loro semplicità e bellezza e che riflettono un sapere e un’abilità manuale oggi ormai quasi perduti o relegati nei manuali di tecnologia tessile.

La mostra è curata da Marta Bazzanella, Luca Faoro e Irene Fratton in collaborazione con i volontari dell’associazione Aifo e sarà visitabile fino a aprile 2020.
Alle 16.00 verrà inoltre presentato da Giovanni Kezich, direttore del Museo, il volume illustrato «Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. I primi cinquant’anni 1968-2018», che intende celebrarne la storia e la realtà attuale come istituto di conservazione etnografica e come percorso espositivo permanente, innanzitutto, ma anche come macchina culturale articolata, dedita alla ricerca scientifica, alla didattica, al dialogo con il territorio e a una promozione consapevole e attenta della cultura tradizionale del Trentino.

La chiusura sarà di nuovo in musica con il concerto «Cantando con Albino Zenatti» ovvero del «Dolce stil pop novo» di Brentonico e del Monte Baldo, alle 17.00, con Attilio Amitrano fisarmonica, Massimo Zenatti clarinetto, Manuel Michelini corno, Quinto Canali voce.

La giornata si svolge in concomitanza con le celebrazioni per il 145 anni della Fondazione Mach, che aprirà le porte al pubblico con numerose proposte tra le 10 e le 17.

Programma:

dalle 10:00 alle 18:00

Laboratorio «L’arte dell’intreccio», realizzazione di cestini
Laboratorio «Dal grano alla farina», macinazione dei cereali con il «mulino in casa»
La battitura del ferro, con Riccardo Brunel
La lavorazione del rame, con Andrea Navarini
La tessitura, con Franca Vanzetta Canal & laboratorio «Filo da torcere», creazione di piccoli tessuti al telaio didattico
Fare il formaggio, con Oscar Cherotti
Šebesta e la val dei Mòcheni, in collaborazione con il Bersntoler Kulturinstitut/Istituto culturale mòcheno
L’intaglio di una maschera in legno, con Nicola Decrestina
Leggende dell’Uomo selvatico & Leggende delle Anguane, con Andrea Foches
«Caro Signor Šebesta…», le lettere dei primi bambini che hanno visitato il Museo
L’archivio Šebesta, visita guidata
La vite e il vino, con Giulio Devescovi
Due sale per Šebesta, visita guidata

Appuntamenti da non perdere

12:00 inaugurazione, con la musica di ùine Duo
12:30 «Storie di diavoli, streghe e giganti», spettacolo di burattini, con Luciano Gottardi
orzét alla trentina
14:00 inaugurazione della mostra «Dal cassettone della bisnonna. Tessuti e indumenti della collezione AIFo al Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina»
14:30 Il lavoro al tombolo con Maria Antonietta Pasqualini, merlettaia diplomata al Corso Statale di Pizzi e Merletti di Borgo Valsugana
16:00 presentazione del volume «Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. I primi cinquant’anni 1968-2018» con Giovanni Kezich
17:00 concerto «Cantando con Albino Zenatti» ovvero del «Dolce stil pop novo» di Brentonico e del Monte Baldo con Attilio Amitrano fisarmonica, Massimo Zenatti clarinetto, Manuel Michelini corno, Quinto Canali voce

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Gli oceani potrebbero tornare puliti in soli 30 anni
    Nonostante la grave crisi climatica mondiale che cerca soluzione e aiuto negli studi e nelle università di tutto il mondo, ogni tanto sembra che nella speranza di fare sempre meglio si stia imboccando la strada giusta. A confermarlo è un report condotto da un gruppo internazionale di ricercatori della King Abdullah Univeristy of Science and […]
  • Che Pasqua sarebbe senza la torta di carote?
    Conosciuta negli Stati Uniti come “Carrot Cake”, la torta di carote e noci è sicuramente uno di quei piatti che tuti dobbiamo assaggiare almeno una volta nella vita. E quale periodo può essere il più adatto, se non le vacanze di Pasqua? Adorata da grandi e piccini, in realtà, la torta di carote non ha […]
  • Dalla città al bosco: Gli incredibili benefici di vivere con la natura
    Nelle città le persone vivono in condizioni artificiali, più o meno distanti da tutto ciò che sarebbe ideale per loro, circondati da un paesaggio interamente costruito caratterizzato da luci, folla e rumore, in cui tutto richiede scelte, decisioni e velocità. Nonostante la vita urbana comporti in sé anche numerosi vantaggi, sempre più persone tendono ad […]
  • Scuole chiuse e Coronavirus: Carabinieri consegnano i libri a casa
    Da qualche settimana sono in atto i severi controlli lungo le strade e nei centri città di tutta Italia da parte delle forze dell’ordine per il rispetto delle prescrizioni imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid – 19. In particolare, i Carabinieri della Provincia di Sondrio, oltre a sorvegliare gli automobilisti e […]
  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]

Categorie

di tendenza