Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

C’è un Trentino nel calcio che lotta per la Champions League: la coppia Maran e Maraner sale al quarto posto

Pubblicato

-


È un Cagliari che vola. In queste prime battute di campionato la posizione d’alta classifica risulta essere vertiginosa: quarto posto. I sardi non si trovano in tale posizione per chissà quale strano destino, ma è il frutto di un grande lavoro.

A comporre questa macchina perfetta grandi meriti vanno sicuramente alla rosa, al presidente Giulini, al suo staff e ai due trentini Maran e Maraner rispettivamente allenatore e viceallenatore.

La cessione estiva di Barella all’Inter è risultata particolarmente indolore. In men che non si dica sono arrivati in terra sarda Rog, Nainggolan, Nandez, Simeone e Olsen. Il pochissimo tempo trascorso fra la cessione di Barella e l’arrivo dei primi tre top player lascia presagire il grandissimo lavoro dello staff,  che ha strappato loro ad una concorrenza di squadre più allettanti.

Pubblicità
Pubblicità

C’è anche da dire che Nainggolan, Simeone e lo stesso Rog erano in fase calante. Nainggolan proveniva da una stagione interista poco esaltante. Marchiato con la colpa di aver fatto partire Zaniolo.

Simeone aveva perso lo smalto da goleador: nell’ultima stagione alla Fiorentina era andato a segno solo 6 volte in campionato e i viola avevano rischiato seriamente la retrocessione.

Il talento croato invece proveniva da un prestito al Siviglia dopo che il Napoli si era dimenticato di lui.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda Olsen il discorso era leggermente diverso: quella con la Roma non era stata una stagione calante ma una stagione disastrosa.

In estate la tifoseria aveva cominciato a credere che potesse essere una squadra importante. Nelle amichevoli estive, anche se chiaramente di poco conto, aveva perso solo una volta su otto partite: 4-1 in casa del Friburgo.

L’entusiasmo iniziale si è però subito smorzato con il grave infortunio accorso a Pavoletti a fine agosto (lesione del crociato del ginocchio sinistro) e le prime due sconfitte in campionato.

Dopo i colpacci di Brescia e Inter in terra sarda, il Cagliari non ha più perso. Anzi, da qui in poi ha vinto a Napoli 1-0, a Bergamo 2-0 e ha fermato la Roma all’Olimpico sull’1-1.

Dopo un primo smarrimento iniziale tutti questi talenti in cerca di riscatto sono stati amalgamati in maniera eccezionale da Maran e da Maraner.

Il Cagliari non gioca un calcio spettacolare, ma estremamente efficace. Il concetto base gira intorno ad un pressing feroce di riconquista del pallone e ripartenze velocissime sfruttando la rapidità di Joao Pedro.

Maran ha rivitalizzato Marko Rog trasformandolo da trequartista tutto dribbling a un centrocampista completo. È diventato essenziale in fase di chiusura e di impostazione della manovra ritrovando così anche la convocazione con la nazionale croata.

La cura Maran non è servita solo a Rog, ma anche a Christian Oliva. Il giovane mediano uruguayano era stato acquistato lo scorso gennaio dal Nacional ma non aveva mai visto il campo. Addirittura si parlava che fosse inadatto al campionato italiano.

Quest’anno con Maran è acqua passata. Il mediano è diventato un tassello importate davanti alla difesa e con l’Atalanta ha anche trovato il suo primo gol.

La lista dei rigenerati è ancora lunga. Basta semplicemente dire che Olsen è il migliore in campo dopo ogni partita.

La coppia Joao Pedro-Simeone ha già segnato sette gol, anche se il figlio del Cholo è ancora in fase di ruggine. Non padroneggia ancora quella lucidità sottoporta che lo contraddistinse ai tempi di Genova e Firenze.

Il “Pata” Castro dopo il grave infortunio al crociato dell’anno scorso sembrava essersi dato alla musica, ma quest’anno è tornato ad una velocità supersonica.

La difesa regge molto bene: ad oggi è la terza miglior difesa del campionato con soli dieci gol subiti. Bisogna comunque stare cauti nell’affermare ciò perché l’Udinese da miglior difesa del campionato ha subito undici gol in due partite.

I direttori d’orchestra non potevano che essere due roveretani: Rolando Maran e Christian Maraner. I due mister accomunati nel cognome e nella città d’origine hanno girato insieme mezza Italia: Bari, Triestina, Vicenza, Varese, Catania, Chievoverona e Cagliari.

Dopo una carriera fra serie C e serie D (fra le tante Bolzano, Trento, Settaurense) i continui infortuni al ginocchio hanno costretto Maraner  ad abbandonare il calcio giocato per cimentarsi nella carriera da allenatore.

Di estrema importanza le esperienze con il Trento e il Mezzocorona che hanno permesso a Maraner di spiccare il volo verso palcoscenici più prestigiosi.

Per quanto riguarda Rolando Maran non servono presentazioni. Nel 2012 ha condotto il Varese alla finale playoff per accedere alla Serie A, perdendo però con la Sampdoria.

L’anno successivo in Serie A colleziona  il record di punti con il Catania: ben 56 punti. Era il grande Catania degli argentini: Gomez, Spolli, Andujar, Izco, Alvarez. Passato al Chievoverona per quattro stagioni porta i clivensi nel 2016 al nono posto in classifica.

Tutto lascia presagire che quanto visto finora dal Cagliari è destinato ad andare avanti. Il tecnico non si sbilancia, ma visto l’andamento vittorioso i tifosi possono, o meglio devono, pensare in grande.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza