Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

C’è un Trentino nel calcio che lotta per la Champions League: la coppia Maran e Maraner sale al quarto posto

Pubblicato

-

È un Cagliari che vola. In queste prime battute di campionato la posizione d’alta classifica risulta essere vertiginosa: quarto posto. I sardi non si trovano in tale posizione per chissà quale strano destino, ma è il frutto di un grande lavoro.

A comporre questa macchina perfetta grandi meriti vanno sicuramente alla rosa, al presidente Giulini, al suo staff e ai due trentini Maran e Maraner rispettivamente allenatore e viceallenatore.

La cessione estiva di Barella all’Inter è risultata particolarmente indolore. In men che non si dica sono arrivati in terra sarda Rog, Nainggolan, Nandez, Simeone e Olsen. Il pochissimo tempo trascorso fra la cessione di Barella e l’arrivo dei primi tre top player lascia presagire il grandissimo lavoro dello staff,  che ha strappato loro ad una concorrenza di squadre più allettanti.

Pubblicità
Pubblicità

C’è anche da dire che Nainggolan, Simeone e lo stesso Rog erano in fase calante. Nainggolan proveniva da una stagione interista poco esaltante. Marchiato con la colpa di aver fatto partire Zaniolo.

Simeone aveva perso lo smalto da goleador: nell’ultima stagione alla Fiorentina era andato a segno solo 6 volte in campionato e i viola avevano rischiato seriamente la retrocessione.

Il talento croato invece proveniva da un prestito al Siviglia dopo che il Napoli si era dimenticato di lui.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda Olsen il discorso era leggermente diverso: quella con la Roma non era stata una stagione calante ma una stagione disastrosa.

In estate la tifoseria aveva cominciato a credere che potesse essere una squadra importante. Nelle amichevoli estive, anche se chiaramente di poco conto, aveva perso solo una volta su otto partite: 4-1 in casa del Friburgo.

L’entusiasmo iniziale si è però subito smorzato con il grave infortunio accorso a Pavoletti a fine agosto (lesione del crociato del ginocchio sinistro) e le prime due sconfitte in campionato.

Dopo i colpacci di Brescia e Inter in terra sarda, il Cagliari non ha più perso. Anzi, da qui in poi ha vinto a Napoli 1-0, a Bergamo 2-0 e ha fermato la Roma all’Olimpico sull’1-1.

Dopo un primo smarrimento iniziale tutti questi talenti in cerca di riscatto sono stati amalgamati in maniera eccezionale da Maran e da Maraner.

Il Cagliari non gioca un calcio spettacolare, ma estremamente efficace. Il concetto base gira intorno ad un pressing feroce di riconquista del pallone e ripartenze velocissime sfruttando la rapidità di Joao Pedro.

Maran ha rivitalizzato Marko Rog trasformandolo da trequartista tutto dribbling a un centrocampista completo. È diventato essenziale in fase di chiusura e di impostazione della manovra ritrovando così anche la convocazione con la nazionale croata.

La cura Maran non è servita solo a Rog, ma anche a Christian Oliva. Il giovane mediano uruguayano era stato acquistato lo scorso gennaio dal Nacional ma non aveva mai visto il campo. Addirittura si parlava che fosse inadatto al campionato italiano.

Quest’anno con Maran è acqua passata. Il mediano è diventato un tassello importate davanti alla difesa e con l’Atalanta ha anche trovato il suo primo gol.

La lista dei rigenerati è ancora lunga. Basta semplicemente dire che Olsen è il migliore in campo dopo ogni partita.

La coppia Joao Pedro-Simeone ha già segnato sette gol, anche se il figlio del Cholo è ancora in fase di ruggine. Non padroneggia ancora quella lucidità sottoporta che lo contraddistinse ai tempi di Genova e Firenze.

Il “Pata” Castro dopo il grave infortunio al crociato dell’anno scorso sembrava essersi dato alla musica, ma quest’anno è tornato ad una velocità supersonica.

La difesa regge molto bene: ad oggi è la terza miglior difesa del campionato con soli dieci gol subiti. Bisogna comunque stare cauti nell’affermare ciò perché l’Udinese da miglior difesa del campionato ha subito undici gol in due partite.

I direttori d’orchestra non potevano che essere due roveretani: Rolando Maran e Christian Maraner. I due mister accomunati nel cognome e nella città d’origine hanno girato insieme mezza Italia: Bari, Triestina, Vicenza, Varese, Catania, Chievoverona e Cagliari.

Dopo una carriera fra serie C e serie D (fra le tante Bolzano, Trento, Settaurense) i continui infortuni al ginocchio hanno costretto Maraner  ad abbandonare il calcio giocato per cimentarsi nella carriera da allenatore.

Di estrema importanza le esperienze con il Trento e il Mezzocorona che hanno permesso a Maraner di spiccare il volo verso palcoscenici più prestigiosi.

Per quanto riguarda Rolando Maran non servono presentazioni. Nel 2012 ha condotto il Varese alla finale playoff per accedere alla Serie A, perdendo però con la Sampdoria.

L’anno successivo in Serie A colleziona  il record di punti con il Catania: ben 56 punti. Era il grande Catania degli argentini: Gomez, Spolli, Andujar, Izco, Alvarez. Passato al Chievoverona per quattro stagioni porta i clivensi nel 2016 al nono posto in classifica.

Tutto lascia presagire che quanto visto finora dal Cagliari è destinato ad andare avanti. Il tecnico non si sbilancia, ma visto l’andamento vittorioso i tifosi possono, o meglio devono, pensare in grande.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa
    Una possibile alternativa per acquistare casa potrebbe essere l’affitto con riscatto. Negli ultimi anni, la mancanza di liquidità, le garanzie delle banche sempre più stringenti e gli alti tassi di intesse, incidono negativamente sull’acquisto di... The post Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa appeared first on Benessere Economico.
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza