Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Palazzo Fugger Galasso: il demonio tra leggenda e realtà

Pubblicato

-


In queste notti che si vuole siano di paura e di mostri quale potrebbe essere la location più adatta a Trento?

Una di queste potrebbe essere palazzo Fugger Galasso in via Giannantonio Manci, all’inizio del centro storico di Trento, proveniendo dalla stazione.

La leggenda vuole che questo palazzo sia stato costruito in una sola notte dal diavolo, che strinse un patto con il banchiere Georg Fugger, il quale era disperatamente innamorato di una donna appartenente alla famiglia Madruzzo e per riuscire a sposarla decise di vendergli la sua anima.

PubblicitàPubblicità

Con Belzebù si firmano sempre contratti dettagliati, così Fugger fece scrivere nelle clausole che, una volta terminato il palazzo, il diavolo avrebbe dovuto raccogliere tutti i chicchi di riso sparsi al suo interno.

Borioso, il demonio accettò la sfida e, dopo aver edificato il tutto, si mise a raccogliere i chicchi.

Missione complicata poiché Fugger ne aveva nascosto uno proprio sotto il crocefisso, dove presumeva che il diavolo non avrebbe voluto guardare.

Pubblicità
Pubblicità

Il demonio adirato sprofondò così nel suo inferno e nel farlo una grande fiamma si alzò annerendo un muro del palazzo, che prese così l’attuale caratteristico aspetto.

Leggenda interessante questa di Palazzo Fugger, tanto che in queste notti giovani mascherati da mostri si sarebbero potuti dare appuntamento davanti alla sua facciata.

Pubblicità
Pubblicità

Un unicum trentino questo Palazzo del Diavolo?

No, perché se andiamo a cercare altrove troveremo per esempio a Napoli un Palazzo Penne sempre chiamato “del Diavolo” e con una storia analoga: edificio che sarebbe stato costruito in una sola notte dal Diavolo per un uomo innamorato, con la stessa vicenda dell’inganno dei chicchi di riso e del demonio che sprofonda negli abissi.

Ma anche Torino ospita un Palazzo del Diavolo il cui portone sarebbe spuntato dal nulla in una notte.

Il demonio, questa volta, infastidito dall’invocazione satanica di un giovane, lo avrebbe imprigionato proprio all’interno del portone.

Folklore, leggende o cos’altro? Non sappiamo se il diavolo esiste per davvero, ma nella notte di Hallowen abbiamo visto girare per Trento decine e decine di suoi epigoni.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza