Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

Torna “Chiamata a raccolto” 5° edizione dello scambio di sementi promosso dall’associazione La Pimpinella e ospitato negli spazi del Museo di San Michele all’Adige

Pubblicato

-

Il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina domenica 3 novembre ospita “Chiamata a raccolto: 5° ritrovo di scambio semi”, iniziativa organizzata da La Pimpinella, associazione che si occupa di valorizzare la biodiversità agricola e che dal 2007 ha recuperato più di centoventi varietà orticole, un’ottantina di frutticole e può fare affidamento ogni anno su circa trenta custodi volontari in tutta la provincia.

A partire dalle 10.00 fino alle 18.00 nella corte e nel chiostro del Museo prenderà vita lo scambio dei semi. Ognuno è invitato a portare le proprie sementi, scambiarle con altri, donarle o riceverle in regalo.

Quest’anno l’iniziativa ospita una collezione unica nel suo genere in Italia, di circa 400 varietà di patate dal mondo. Sono inoltre in programma laboratori didattici sulla riproduzione di sementi, visite guidate al Museo e appuntamenti sul tema della biodiversità.

Pubblicità
Pubblicità

Giunta al 5° anno, “Chiamata a raccolto” rappresenta un’iniziativa unica nel panorama Trentino che nella passata edizione ha accolto più di mille persone interessate alla tutela, alla scoperta e allo scambio di semi di antiche o poco conosciute varietà di ortaggi, cereali, frutta, legumi, fiori. Le antiche varietà locali, che per adattamento al territorio sono più resistenti a parassiti e malattie, sono anche le più adatte per la coltivazione biologica e per l’orticoltura familiare.

Hanno inoltre valore alimentare e gusto decisamente superiori. La riscoperta della biodiversità agricola trentina consente dunque di preservare i sapori di un tempo e di recuperare un prezioso patrimonio di pratiche e saperi legati alla cultura contadina del nostro territorio.

Una delle novità di quest’anno è l’apertura degli spazi espositivi e dello scambio semi già dalla mattina.

Pubblicità
Pubblicità

Dalle 10.00 alle 18.00 tra corte, chiostro e sale espositive del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, i visitatori possono trovare un’ampia area con stand allestiti dalle diverse realtà trentine, quali agricoltori, cooperative sociali che svolgono attività agricola, orti comunitari, custodi dei semi, aziende agricole, orticoltori famigliari e semplici appassionati, che propongono lo scambio delle sementi, la raccolta di antiche varietà, la custodia dei semi, l’esposizione di frutta antica.

Durante la giornata è possibile scambiare, donare o farsi regalare semi autoprodotti di varietà antiche locali. Le sementi scambiate potranno esser poi coltivate contribuendo alla loro difesa e valorizzazione.

Pubblicità
Pubblicità

Altra interessante novità di quest’anno è la presenza della collezione vivente unica nel suo genere di circa 400 diverse varietà di patata provenienti dai cinque continenti e tutte di antica selezione (dal 1700 al 1950) che ogni anno vengono riprodotte dal Consorzio della quarantina di Genova, all’interno di un apposito campo catalogo in Liguria.

Anche quest’anno inoltre un vero mercato contadino accoglie i visitatori, con aziende agricole trentine che coltivano e distribuiscono prodotti biologici e valorizzano la biodiversità trentina. In questo spazio i visitatori possono conoscere e acquistare i prodotti agricoli locali.

Tra gli appuntamenti, alle 10.30 “Rubra Spes. Dal seme alla patata” un incontro a cura del Consorzio della Quarantina di Genova che racconta lo sviluppo della patata Rubra Spes ottenuta dalle sementi antiche di una varietà locale, la Quarantina Bianca Genovese. L’incontro è interessante per avere spunti utili per apprendere come riprodurre autonomamente nuove sementi di patata. Il Consorzio della Quarantina è una realtà impegnata nel recupero delle varietà tradizionali di patate dell’Appennino Ligure.

Nel pomeriggio alle ore 14.30 La Pimpinella organizza un laboratorio aperto a tutti per imparare a selezionare, raccogliere e conservare le sementi delle più comuni varietà orticole. Attraverso esempi pratici e alcune nozioni, è possibile iniziare a riprodurre le sementi per il proprio orto e condividerle nella comunità tutelando e accrescendo la biodiversità agricola dei nostri territori.

Durante la giornata inoltre, i Servizi educativi del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina propongono il laboratorio “Un paesaggio da… toccare” dedicato ai visitatori più piccoli. Vengono inoltre condotte visite guidate gratuite al Museo alle 14.00 e alle 15.30.

L’ingresso al Museo è gratuito e gratuita è la partecipazione a tutti gli appuntamenti.

Chiamata a raccolto 2019 è un’iniziativa promossa dall’Associazione La Pimpinella in collaborazione con il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina e il GasGos di Arco.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza