tassazione alberghi
Connect with us
Pubblicità

Trento

Crisi e burocrazia: il coraggio dei cittadini e delle piccole e medie imprese

Pubblicato

-

Rivisitando la frase  famosa di Platone potrebbe oggi suonare bene cosi: “Ogni cittadino ed imprenditore che incontrate sta combattendo una battaglia contro la burocrazia italiana, siate gentili. “

Il Rapporto Cerved PMI analizza la situazione economico-finanziaria delle Piccole Medie Imprese italiane.

Il rapporto è corredato da un capitolo monografico che quest’anno riguarda le nuove procedure di allerta e l’impatto per le PMI.

Pubblicità
Pubblicità

L’11 novembre a Milano verrà presentata l’edizione 2019.

Oltre alle criticità sul settore delle piccole imprese vi sono evidenti problematiche su tutto il fonte burocratico anche per i privati alla luce di questi temi: la spasmodica ricerca di abolizione del contante, le terribile ricerca di controllo su tutti i contribuenti, la difficile gestione del’ identità elettronica, spid  che portano forti difficoltà tra cambi password, applicazioni e pec anche per la semplice predisposizione della dichiarazione dei redditi (anche peri i privati ).

Tutte queste trappole per i cittadini sono sono una chiara dimostrazione dell’affanno ed assurdità di un sistema che rende schiavi i propri cittadini e va urgentemente riformato.

Pubblicità
Pubblicità

L’A.D. di Cerved  dott. Gianandrea De Bernardis confermava :“Le nostre analisi mostrano che aumenti prolungati degli spread hanno chiare conseguenze negative sui conti delle PMI, in termini di freno agli investimenti, redditività e rischio di default. Il rallentamento osservato nel 2018 secondo diversi segnali monitorati nel Rapporto Cerved, sta ad indicare che la ripresa delle PMI ha raggiunto un suo picco positivo nel 2017 per poi invertire la tendenza nei mesi successivi.

Già la fattura elettronica è stata per tanti piccoli artigiani ed imprenditori un duro salasso, visti i costi ed i tempo per la riorganizzazione, ma senza una flat tax accettabile molti sempre più preferiranno il reddito di cittadinanza piuttosto che aprirsi una posizione di lavoro autonoma. E’ una situazione insostenibile ed inaccettabile.

Per far ripartire l’economia serve vera semplificazione, abolizione della burocrazie inutili che sono un disincentivo all’avvio di nuove attività.

La burocrazia assurda colpisce soprattutto i privati e le piccole imprese, attenzione su balzelli nel settore alberghiero : chiusura stagionale e TARI.

Il dott. Agostino Torre, Commercialista dell’associazione Universal Salute Diritto e Lavoro, da sempre vicina alle problematiche delle aziende, lancia un monito alle imprese alberghiere nel prestare attenzione prima di pagare la TARI.

Gli albergatori e i titolari delle strutture ricettive infatti sono stati interessati nello scorso mese di settembre da un’ordinanza della Corte di Cassazione, in materia di TARI.

L’11 settembre con l’ordinanza n. 22705, i giudici di Piazza Cavour hanno stabilito che per essere esonerati dal pagamento della TARI non e’ sufficiente la comunicazione della chiusura (estiva o invernale) della struttura, ma e’ necessaria documentare prova dell’inutilizzabilità della struttura ricettiva.

Pertanto la tassa sui rifiuti, va pagata a prescindere della scelta imprenditoriale di sospendere l’attivita’ per fine stagione.

Nel recente passato, in senso opposto si erano pronunciati alcuni giudici di merito, con sentenze a favore dei contribuenti (ricorrenti ad avvisi di accertamento) in merito a una riduzione tariffaria per il mancato esercizio dell’attivita’ alberghiera, anche nei casi in cui l’amministrazione comunale (con apposito regolamento) non si era avvalsa della facoltà di deliberare tale agevolazione.

Nella fattispecie si ricordano le sentenze emesse dalla commissione tributaria provinciale di Livorso nel 2015 e regionale di Firenze nel 2017, con le quali i giudici disponevano la riduzione tariffaria per le attività stagionali, “sostituendosi” ai regolamenti Comunali.

Con l’istituzione della Tari sono i consigli comunali a determinare agevolazioni, esenzioni o riduzioni tariffarie commisurate alla capacita’ di produrre rifiuti fiscali.

Sullo stesso tema (TARI) e’ utile ricordare come il dpr 158/1999 preveda due categorie tariffarie per gli alberghi.

I regolamenti comunali, che adottano il metodo normalizzato previsto dall’art. 1 comma 651 della legge 147/2013, devono infatti prevedere due tariffe in base alla circostanza che sia presente o meno il ristorante.

Il fatto che vi siano imposte richieste e magari non dovute, il dover ricorrere alla magistratura con tutte le incertezze e lunghissime tempistiche e l’affrontare sempre nuove quanto mutevoli cambiamenti burocratici stancano e demoralizzano chi dovrebbe pensare maggiormente alla propria attività

Il Ministro Luigi Di Maio nel suo precedente incarico il tavolo delle Piccole e Medie Imprese, al Ministero con i rappresentanti di 31 associazioni, per discutere delle misure sulla competitività e la crescita ma non c’è ancora la svolta che gli imprenditori cercano, anzi, la burocrazia uccide le imprese soprattutto se piccole e a gestione familiare.

Dichiara Di Maio:” All’incontro erano presenti tutte le associazioni di categoria ed è servito ad avviare un confronto su una serie di misure a favore della crescita e della competitività, che saranno contenute in un provvedimento sul quale stiamo già lavorando. Saranno tre gli elementi al centro di questo provvedimento: la tutela dei marchi storici italiani; la promozione del made in Italy attraverso il piano sull’internazionalizzazione che dispone di 140 milioni di euro all’anno; un nuovo sistema per tutelare il credito alle piccole e medie imprese”, ma nulla di questo sta entusiasmando le categorie ed i sondaggi e risultati delle elezioni  in umbria sembrano essere una risposta molto chiara.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]

Categorie

di tendenza