Connect with us
Pubblicità

Politica

Ora basta, voto Lega! Fenomenologia di un partito più grande di sé stesso.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Non dite che non sapete di un conoscente od un amico che in passato votava diametralmente opposto alle destre che non abbia detto: ora voto Lega. Più o meno tutti ne conoscono, spesso assistendo ad annunci sbalorditivi, veri e propri coming out etico-politici.

La differenza tra Salvini e Berlusconi è che di Berlusconi molti si vergognavano a dire che l’avevano votato perché era l’uomo del bunga bunga, ateo ed evasore (e il Dio, Patria e Famiglia?) vuoi perché con la corte di lecchini che aveva era facile esserne identificati.

Con Salvini è diverso, nessuno si vergogna a dire che lo ha votato. Non è un Tycoon, non è un evasore, anzi ha liquidato le porcherie della precedente gestione leghista dividendo Lega da Lega Nord e lasciando i debiti a chi gli aveva fatti, cioè a quest’ultima, ed è un fedele d’Amore devoto alla Madonna.

Pubblicità
Pubblicità

Su questo ultimo punto si sono scatenati gli strali persino della Chiesa.

Non la vedrei una blasfemia dirsi credente della Beata Vergine. In fondo è l’ideale di una grande Mamma, per chi ci creda o no lo simboleggia, e quasi tutti i nostri morenti alla fine invocano la madre, in guerra, per malattia o per un incidente, con buona pace dei padri.

Ma non è questo il punto, il problema è la semplicità al potere.

Pubblicità
Pubblicità

Una semplicità che ha portato a due immediati problemi, il primo è che abbaiare continuamente contro l’Europa ha fatto salire lo Spread a mille, rosicchiando miliardi e di fatto impedendo di dar corso alle riforme annunciate per mancanza di fondi. In secondo luogo essere caduti nella trappola Russia.

Da sempre la Russia usa trame sottili per aggiudicarsi un controllo politico delle nazioni che le convengono geopoliticamente, e l’Italia è un boccone grosso.

Togliatti stesso, il massimo esponente dello stalinismo nel dopoguerra, si finanziò con l’oro di Dongo (quanto sottratto agli ebrei dopo le leggi razziali) proprio per evitare che l’Italia finisse in mano a Stalin.

E più che per amor patrio vien da pensare che era per non finire in qualche Gulag siberiano, la fine che hanno fatto quasi tutti i capi politici dell’epoca.

Salvini non può umanamente controllare con chi si abbraccia o fa selfie, non può nemmeno sapere se i suoi delfini fanno cazzate per piaggeria, come portare soldi facili al partito per poi farsi belli davanti ad un capo che, tra magliette di tendenza e Mojito sembra in fondo un amicone, quasi un piacione.

Per buono che sia i suoi tre punti fermi sono quelli che piacciono agli italiani. Sicurezza. Sicurezza. Sicurezza. E a nulla vale il discorso delle sinistre quando dicono che è stato gonfiato un falso problema, che in fondo gli italiani hanno una percezione dell’insicurezza drogata dalle fake news delle destre.

Questa fiaba perniciosa è durata abbastanza, ed è stata ampiamente smentita dai fatti. La gente si sente insicura, e molto spesso si sente, ancor peggio, impotente. E l’impotenza è lo stato d’animo che purtroppo aleggia, prepotentemente, tra le Forze dell’Ordine.

Potenzialmente abbiamo un servizio di Polizia tra i migliori del mondo, ma un codice penale tra i più inattuali, superato, in termini di efficacia, da quello americano, che infatti è una nazione giovane.

E Salvini gioca in casa quando afferma di voler dare pene più severe, certe, e costruire nuove carceri.

E’ qui che è stata punita la sinistra, nella miopia autoreferente di non capire le vere esigenze dei cittadini, e confondere o mistificare il realismo pratico della sicurezza con la perversa attitudine di Salvini ad affogare donne e bambini mentre intendono raggiungere un porto sicuro.

Certo, la comunicazione poteva essere più diplomatica, ed il braccio di ferro con l’Europa meno drastico, dall’Europa ormai dipendiamo e, a differenza della Gran Bretagna che è nazione solida inserita nel Commonwealth, staccarsi dall’Europa significa finire dietro al Togo, con identico tenore di vita.

Aggiustate queste variabili importanti, ma sembra che la concretezza politica stia prevalendo in tal senso, per la Lega sarà una passeggiata spazzare via gli ultimi Fort Alamo delle sinistre, Umbria docet.

E considerando tutto questo, con i risultati fallimentari della gestione politica comunale a Trento aiutiamo la nostra Giunta a fare i bagagli, e lasciar lavorare chi, con i cittadini, ci parla guardandoli in faccia.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento19 minuti fa

Protezione civile, parte del materiale donato alla Moldavia utilizzato a Leuseni

Rovereto e Vallagarina59 minuti fa

Alla scoperta della Romea Strata: domenica partenza alle 7.30

Rovereto e Vallagarina1 ora fa

Ala: assegnati i premi del concorso Caprara

Rovereto e Vallagarina1 ora fa

Rovereto e Pesaro unite per la cultura sulle tracce di Riccardo Zandonai

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Arco: «Giovani: coltiviamo il futuro?»

Tecnologia3 ore fa

Ecco i tutorial cattolici per la comunicazione digitale di chiese, parrocchie e pastorali

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Come dentro un film: i giovani di Predaia e Sfruz imparano a essere protagonisti di un cortometraggio

Valsugana e Primiero13 ore fa

Nuova scuola primaria di Vattaro, avviata la procedura da Apac per conto del Comune di Altopiano della Vigolana

Trento13 ore fa

Strage in Bondone: branco di lupi sbrana 26 pecore

Piana Rotaliana13 ore fa

Problemi tecnologici? In Piana Rotaliana arrivano gli sportelli di assistenza digitale

Bolzano13 ore fa

Grave incidente motociclistico in Val Pusteria, 64 enne in ospedale con l’elicottero

Arte e Cultura14 ore fa

Dal 29 ottobre appuntamento al Teatro “S. Marco” con la 25ª edizione di «Palcoscenico Trentino»

Piana Rotaliana14 ore fa

A San Michele all’Adige un corso dedicato ai proprietari (e futuri proprietari) di cani per ottenere il patentino

Italia ed estero14 ore fa

Fuori pericolo la bimba picchiata, ferite devastanti sul suo corpo

Trento14 ore fa

Coronavirus: 1.013 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento3 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Trento4 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento3 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento1 settimana fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica1 settimana fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…6 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Trento2 giorni fa

Sette tornanti: giovane agganciato dall’alettone di una macchina – IL VIDEO

Le ultime dal Web1 settimana fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza