Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Dolomiti Energia Trentino: i bianconeri domani impegnati sul campo di Malaga nel Round 5 di 7DAYS EuroCup

Pubblicato

-

I bianconeri domani sera (ore 20.45, diretta Eurosport Player anche in Club House Aquila Basket) affrontano i padroni di casa dell’Unicaja cercando un prestigioso successo esterno.

In 7DAYS EuroCup Trento sta affrontando con il coltello fra i denti un Gruppo D che sapeva essere di altissimo livello sia per le squadre coinvolte che per il livello di talento individuale che i bianconeri si stanno trovando ad affrontare: nella competizione continentale però sono anche i “singoli” trentini a brillare nelle graduatorie delle principali statistiche individuali.

Justin Knox, reduce da due partite sopra i 20 a bersaglio in coppa, è quarto assoluto del torneo a rimbalzo (8.0 di media), sesto per valutazione (20.5) e dodicesimo per punti a referto (16.0). Il lungo classe ’89, alla prima esperienza nella seconda competizione europea, è terzo fra i giocatori più efficaci in attacco avendo a disposizione almeno 10 possessi a partita: Justin produce 1.31 punti per possesso (0.97 il dato di squadra dei bianconeri, ottavi nel torneo), alle spalle solamente di Greg Whittington (Galatasaray) e Jamarr Smith (UNICS Kazan).

Pubblicità
Pubblicità

Eccellente anche il bottino delle prime quattro partite stagionali per Aaron Craft, che è il migliore di tutta la 7DAYS EuroCup per assist distribuiti ai compagni (8.0 a partita) e secondo per palloni recuperati (2.8). Sull’asse play/pivot la Dolomiti Energia Trentino ha costruito due vittorie nelle prime quattro partite del girone; la strada per conquistare la qualificazione alle Top 16 però è ancora lunga e piena di insidie.

A partire proprio dal palazzetto di Malaga dove si gioca domani sera: l’Unicaja Malaga infatti si è presentata ai nastri di partenza della nuova stagione come una delle squadre da battere in 7DAYS EuroCup (LA favorita, secondo i bookmaker e gli addetti ai lavori) e ha cominciato con le marce altissime vincendo le prime sei partite stagionali fra Liga ACB e 7DAYS EuroCup. Le due sconfitte con Oldenburg ed Estudiantes rimediate nel giro dell’ultima settimana rischiano di aver aggiunto al gruppo di coach Casimiro anche desiderio di riscatto e voglia di tornare a far gioire il pubblico del maestoso Palacio Carpena.

Fra i volti noti degli spagnoli anche giocatori passati per la Serie A negli ultimi anni: oltre a Melvin Ejim (MVP delle Finali 2017 con Venezia), anche Aleksa Avramovic (guardia mancina nelle ultime due stagioni a Varese) e Frank Elegar, esplosivo lungo ex Olimpia Milano.

Sugli altri campi del gruppo D scontri importanti per definire la graduatoria al termine del “gironcino” d’andata: l’Arka Gdynia (3-1) è all’esame Galatasaray (3-1) in casa, con palla a due domani sera alle 20.00. Alle 19.00 invece scatta la delicata sfida fra Buducnost (0-4) e Oldenburg (1-3), entrambe a caccia di pesanti punti qualificazione.

Pubblicità
Pubblicità

Le italiane aprono oggi: Venezia (2-2) alle 18.00 è di scena in Lituania sul campo di Vilnius (1-3), Brescia (2-2) invece in terra francese dove alle 20.00 affronta Nanterre (2-2). Domani invece alle 21.00 al PalaDozza si gioca Virtus Bologna (3-1) contro il Monaco (3-1) con in palio la testa del girone A.

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

Basket serie D: Rovereto batte Pergine nell’unica partita giocata

Pubblicato

-

E’ il posticipo il protagonista assoluto dell’ottava giornata del campionato di serie D di basket.

Nel fine settimana si è infatti giocata solo una partita: Junior Basket Rovereto – Basket Pergine che è finita con la vittoria dei padroni di casa allenati da coach Fumagalli.

Un successo che proietta lo Junior Basket ad un temporaneo quarto posto condiviso col Gs Riva.

Pubblicità
Pubblicità

L’ottava giornata andrà a completarsi tra venerdì e lunedì prossimi, mentre la nona giornata la si giocherà tra il 20 ed 22 dicembre per due turni ravvicinati che potrebbero cambiare di molto la classifica.

Lo Junior Basket Rovereto ha vinto una partita che lo aveva visto tranquillamente in vantaggio per entrambe le prime frazioni, dopo l’intervallo però è arrivato un inatteso calo di rendimento che ha favorito Pergine.

Pergine che quando può far giocare Xuasa diventa tutta un’altra squadra.

Finale con gli ospiti in rimonta che non riescono a piazzare l’affondo vincente.

Pubblicità
Pubblicità

RISULTATI; Piani Junior Bolzano – Paganella-Lavis 16 dicembre. Junior Basket Rovereto – Basket Pergine 74 – 71. Tecnisan Gs Riva 2018 – Gardolo 15 dicembre. Cus Trento – Europa Bolzano 13 dicembre. Gardascuola Virtus Altogarda – Psg Villafranca 14 dicembre.

CLASSIFICA: Gardolo 12. Cus Trento e Gardascuola Virtus Altogarda 10. Tecnisan Gs Riva e Junior Basket Rovereto 8. Piani Junior Bolzano, Pergine Audace, e Psg Villafranca 6. Paganella-Lavis 4. Europa Bolzano e Basket Pergine 0.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Basket Femminile A2: Cestistica rivana sconfitta ad Abano Terme

Pubblicato

-

Trasferta amara in quel di Abano Terme per la Cestistica, la partita inizia subito in salita con il primo strappo di Abano dopo 7 minuti il punteggio dice già 17 a 5 per la squadra di casa grazie alla vena realizzativa delle sorelle Destro.

La Cestistica sul finire del primo quarto e inizio del secondo cerca di recuperare lo svantaggio con i canestri di Bonvecchio e Piermattei ma Abano mantiene il margine di vantaggio con i canestri di Cusin e le squadre vanno al riposo sul 32 a 24 per Abano.

Nel terzo quarto c’è il tentativo di cambiare l’inerzia della partita con il passaggio alla difesa a zona alternata ad una zona press ma Abano si affida alle sorelle Destro per mantenere il margine di vantaggio di 8 punti fino alla fine del quarto.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’ultimo periodo la Cestistica si avvicina fino al -3 grazie alle due bombe di Reversi ma negli ultimi due minuti la squadra di casa si dimostra più fredda nel gestire possessi importanti e si aggiudica meritatamente la partita visto che è stata avanti nel punteggio per tutti i 40 minuti.

Ora la Cestistica è attesa sabato al Palagarda allo scontro con la capoclassifica Bolzano, quale miglior banco di prova per riscattare la sconfitta di Abano.

Seguono le parole di Ferraglia: “Altra trasferta altra sconfitta. Anche ieri purtroppo l’approccio alla partita non è stato dei migliori. Abbiamo sofferto più del solito l’uno contro uno delle nostre avversarie e male abbiamo lavorato a rimbalzo concedendo troppe prime seconde e addirittura terze possibilità per concretizzare. Questo ci ha costretti ad inseguire per tutta la partita senza mai trovare la chiave contro le nostre avversarie a cui va il merito di averci creduto sempre. Mi assumo le responsabilità perché se una squadra si presenta con questo atteggiamento probabilmente sono il primo responsabile. Torneremo in palestra in settimana per ricominciare a lavorare ancora più duramente di quello fatto finora. Non per giustificare la sconfitta, ma l’arbitraggio è stato a dir poco lacunoso e poco lineare”.

THERMAL ABANO – CESTISTICA RIVANA AGL 62-51 (17-11, 32-24, 46-38)

Pubblicità
Pubblicità

THERMAL ABANO: M. Destro 19, F. Destro 12, Cusin 11, Biondi 9, Zecchin 6, Coppo 3, Masiero 2, D’Erchia, Gentilin, Salmaso, Santinello. Coach: Franceschi
CESTISTICA RIVANA AGL: D’Avanzo 7, Ferreyra, Piermattei 14, Fadanelli, Herrera 6, Ceccardi ne, Bonvecchio 12, Reversi 10, Chemolli 2, Omezzolli ne, Takrou. Coach: Ferraglia.
ARBITRI: Pellegro di Vicenza e Turati di Verona.

TIRI LIBERI: 11/20 Abano, 11/17 Riva del Garda

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Sport Trentino

Dolomiti Energia Trentino opaca al PalaDozza: vince la Fortitudo Bologna 93-68

Pubblicato

-

I bianconeri partono male e non riescono a contenere lo scatenato attacco dei padroni di casa, che volano sulle ali dell’entusiasmo completando l’opera nel secondo tempo. Mercoledì trasferta chiave in Polonia per centrare le Top 16 di coppa, sabato alle 20.30 arriva alla BLM Group Arena la Virtus Roma

BOLOGNA – Troppa Fortitudo Bologna per la Dolomiti Energia Trentino, che cede 93-68 sul campo dei biancoblù nel dodicesimo turno di campionato in Serie A. Prestazione incolore dei bianconeri, che in apertura di match subiscono l’avvio coi fuochi d’artificio dell’attacco dei padroni di casa (pronti-via e 25 a 7 per la Pompea) e non riescono più a riprendere le redini del match crollando sotto i colpi di un ispiratissimo attacco che tira con il 57% dal campo e con uno stellare 14-25 dall’arco dei 6.75.

Fra le note liete di una serata negativa, le prestazioni offensive di George King (19 punti con 7-11 dal campo e cinque rimbalzi in 29’) e Rashard Kelly (16 punti tirando 7-14 e aggiungendo sette rimbalzi e quattro assist). Buone sensazioni anche dal rientrante Aaron Craft, che ha ritrovato confidenza con il parquet dopo le quattro settimane out (11’ di gioco con cinque punti e quattro assist).

PubblicitàPubblicità

Dopo essere arrivata a meno sette nel cuore del secondo quarto, la Dolomiti Energia subisce l’ondata biancoblù che la fa ripiombare sotto di 18 all’intervallo lungo: nel secondo tempo i biancoblù amministrano il vantaggio con esperienza e ritmo.

«Non si può pensare di vincere al PalaDozza prendendo un break così pesante nel giro dei primi tre minuti, perché poi diventa impossibile giocare una partita di un certo tipo: abbiamo sbagliato l’approccio, non so se perché fossimo troppo carichi o troppo scarichi, ma quel primo quarto poi ha indirizzato tutta la partita. Ci abbiamo messo 12-13 minuti a prendere le misure in difesa, ma poi siamo subito ricascati in troppi errori stupidi, non accettabili a questo tipo di livello. Spero che sia una sconfitta che ci aiuti a crescere e a farci rendere conto che per competere occorre fare un altro deciso step in avanti». –  Nicola BRIENZA, Allenatore Dolomiti Energia Trentino

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza