Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

La Rotaliana stende il Comano Terme. In casa finisce 4-1

Pubblicato

-

La gara di oggi rischiava di essere già una sfida salvezza. La larga vittoria allontana i fantasmi dei bassifondi e ridà ossigeno alla classifica.

Complici le assenze di Imperatore in difesa e Pancheri a centrocampo, l’allenatore Marignoli è costretto a rimaneggiare la squadra: Biaggini nella nuova veste di difensore centrale e Tommaso Moser mezz’ala.

Il Comano parte subito forte. Dopo pochissimi minuti Forcinella salta un paio d’avversari e si accentra.

PubblicitàPubblicità

Dal limite dell’area il tiro lambisce il palo alla sinistra di Rossatti. E’ solo un’illusione perché da qui in poi il Comano sparisce dai radar.

La Rotaliana inizia a prendere campo e a dominare in qualsiasi zona del campo.

Pubblicità
Pubblicità

Su un calcio d’angolo di Rella, il portiere avversario Lorenzi smanaccia sui piedi di Biaggini. Chiamato in causa anche come goleador, la conclusione viene respinta sulla linea dalla difesa.

Al quarto d’ora il Comano rischia la figuraccia. Da un lancio lungo della difesa il centrale Litterini anziché allontanare, con un colpo di testa sbilenco manda Rella solo davanti al portiere.

La punta ex Trento tira debole e centrale e il portiere riesce a mandare in angolo.

Non c’è neanche il tempo di disperarsi che dagli sviluppi del calcio d’angolo Wegher risolve tutto.

Dal cross di Rella la difesa spazza, ma è proprio quando il pericolo sembrava scampato che Wegher scappa sul filo del fuorigioco e colpisce. 1-0.

Dal gol del vantaggio la partita per la squadra di casa comincia ad essere di discesa.

La trama di gioco si trasforma in un calcio alla brasiliana fatto di dribbling, scambi di prima e lanci al millimetro. Ceccon si permette addirittura di dribblare in difesa.

Tutto appare più facile. Allo scadere del primo tempo un siluro di Rella viene respinto da Lorenzi sui piedi di Orsini. Tutto solo fa 2-0.

Si chiude il primo tempo con una Rotaliana che strappazza il Comano. La squadra ospite pecca di organizzazione tattica.

I reparti appaiono scollati e il seppur folto centrocampo (Hmaidouch, Consolati, Dalponte e Calliari) viene sistematicamente saltato in dribbling da Dauti , da Moser e da Bonenti.

Si apre il secondo tempo e da calcio d’angolo di Rella, Ruggiero stacca e fa 3 a 0.

Il Comano è ormai sotto a un treno. Senza pietà la squadra di casa continua ad attaccare e dagli sviluppi di un altro calcio d’angolo Moser pesca Orsini che fa 4-0.

Il risultato tennistico monta la testa ai giocatori di casa che iniziano a calare improvvisamente il ritmo partita.

Il match si trasforma in una sgambata e il Comano, capendo il momento, cerca di difendere almeno l’onore.

Alla mezz’ora Ciurletti imbuca per Bosetti. Il fantasista ospite salta secco Bonenti e mette dentro. 4-1.

È solo uno sprazzo di giallonero, perché puntualmente da qui in poi la squadra sparisce dal campo.

La Rotaliana ritorna a macinare gioco e palle gol, che vengono però sprecate in maniera imbarazzante.

Bonenti lancia Moser solo davanti a Lorenzi. Il tiro è debole e centrale ma nonostante ciò l’estremo difensore ribatte sui piedi dello stesso Moser che per la seconda volta indisturbato spreca tutto.

Lo spettacolo non è finito. Bonenti mette il motorino e si fa tutta la fascia senza che nessuno riesca a contrastarlo.

Sul cross rasoterra non esce Lorenzi e Orsini a porta vuota in scivolata appoggia fuori.

Sul finale tra le file della Rotaliana c’è anche posto per Diego Iori. Il roccioso centrocampista classe 2001 della Juniores entra e si fa male alla testa.

Prima che l’arbitro fischi c’è spazio anche per un altro clamoroso gol sbagliato. Bonenti in un’azione fotocopia questa volta pesca il neoentrato Bergamo.

A un metro dalla porta il tiro è per l’ennesima volta debole e centrale.

Dopo una grande prestazione, gli ultimi venti minuti hanno fatto venire i capelli dritti ai tifosi di casa.

Complessivamente è stata una partita dominata sotto tutti gli aspetti, favorita anche dalla mancanza di gioco del Comano.

La squadra delle Giudicarie non è riuscita a imporre le proprie trame costruttive e nemmeno a contenere gli avversari. È stata davvero poca cosa.

ROTALIANA (4-3-3) : Rossatti, Ruggiero, Biaggini, Ceccon (45’ st Marinchel), Ermon,Bonenti (43’st Iori), Dauti, T. Moser, Wegher, Rella (36°St Bergamo), Orsini. All: Marignoli.
COMANO TERME (4-4-2): Lorenzi, Ciurletti, Litterini, Gjioni (37’st Speranza), Fusari, Hmaidouch H., Calliari (45’st Pellegrini) , Consolati (32’st Poletti), Dalponte (37’st Hmaidouch B.), Bosetti, Forcinella (38’st Rigotti).
Reti: 20’pt Wegher (R), 44’pt Orsini (R), 1’ st Ruggiero (R), 25’st Orsini (R), 28’st Bosetti (C)
Ammoniti:
Arbitro: Bazzo A. di Bolzano
Note: spettatori 300 circa

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]
  • Parco giochi per anziani: l’incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
    All’arrivo della terza età troppo spesso si tende ad uscire e socializzare meno, con risultati non completamente positivi sulla salute. Una delle soluzioni insieme alle tante attività può essere lo sport: una perfetta occasione di interazione e socializzazione che permette di mantenersi attivi non solo nel corpo ma anche nello spirito. Per aiutare gli anziani […]

Categorie

di tendenza