Connect with us
Pubblicità

economia e finanza

Sconto in fattura, Testor (FI): «Piccole e medie imprese penalizzate, abbiamo presentato un emendamento»

Pubblicato

-

Lo “ sconto in fattura ” è oggetto di forti polemiche e proteste da parte delle PMI, che hanno individuato in questo nuovo strumento di facilitazione degli utenti finali un concreto e grave rischio di concentrazione del mercato della riqualificazione energetica a favore di pochissimi grandi soggetti economici, fiscalmente ipercapienti, dotati di grande liquidità e in grado di raggiungere facilmente enormi quote di clientela potenziale grazie alla propria posizione dominante.

La soluzione di minima adottata in fase di conversione in legge del decreto, che consente la successiva cessione dei crediti d’imposta ai fornitori delle imprese che realizzano gli interventi, non è stata ritenuta sufficiente dalle associazioni delle imprese artigiane e degli installatori di serramenti e di impianti termoidraulici, che hanno attivato varie azioni di tutela, di contrasto al provvedimento e di sensibilizzazione delle forze politiche.

Ormai non si contano più le associazioni che hanno manifestato più o meno energicamente il proprio dissenso.

Pubblicità
Pubblicità

Molte imprese operanti nel settore rischiano di chiudere i battenti.

Sulla questione è intervenuta ieri anche la senatrice di Forza Itala Elena Testor  che ha recepepito le preoccupazioni di Confartigianato per le pesanti ripercussioni che artigiani e i piccoli imprenditori subiscono a causa del meccanismo dello sconto in fattura.

Con Toffanin, Floris, Mallegni, Serafini, Paroli, Battistoni, Perosino e Carbone, la senatrice trentina aveva presentato un emendamento, trasformato poi in ordine del giorno, per abrogare la norma prevista dall’articolo 10 del Decreto Crescita che prevede questo meccanismo per i lavori di efficientamento energetico degli edifici e di riduzione del rischio sismico.

Pubblicità
Pubblicità

«L’onere finanziario che deriva dal riconoscere subito lo sconto in fattura e nel recuperare il medesimo nei 5 anni successivi, non può essere assolutamente sostenuto dalle piccole e medie imprese operanti nel settore – spiega Elena Testor – proprio per la scarsa liquidità finanziaria in cui versano moltissime micro e piccole imprese, aggravata dal calo del 2,3% del credito alle piccole imprese a marzo 2019».

E ancora:«Molte imprese operanti nel settore rischiano di chiudere i battenti. con i nostri ordini del giorno chiediamo al Governo, per l’ennesima volta, dopo un’interrogazione e un disegno di legge, per abrogare la norma citata,  di valutare la possibilità di adottare iniziative volte a prevedere l’abrogazione del articolo 10 del Dl Crescita nella parte in cui prevede il meccanismo dell’anticipazione delle detrazioni sotto forma di sconto. La norma se non abrogata rappresenterà una situazione estremamente penalizzante per gli artigiani e i piccoli imprenditori, categoria preziosa del nostro sistema economico e molto significativa soprattutto per i territori. Continueremo a vigilare e a chiedere a gran voce interventi a favore della crescita delle piccole e medie imprese locomotive dell’economia italiana contro le quali, invece, questo Governo si accanisce».

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.
  • Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano
    Con il nuovo Decreto varato dal Governo, esce anche il nuovo Portale del Reclutamento per la Pubblica Amministrazione, un luogo rivoluzionario dove si incontrerà domanda e offerta di lavoro pubblico. Di cosa si tratta All’interno... The post Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano appeared first on […]
  • Cresce la fiducia dei consumatori e delle imprese: Italia verso un trend positivo
    L’Italia rincorre la strada per la ripresa e cresce la fiducia dei consumatori che si riavvicina ai livelli pre-pandemia. I dati vengono confermati dall’Istituto nazionale di statistica, Istat che racconta di un’Italia più fiduciosa e... The post Cresce la fiducia dei consumatori e delle imprese: Italia verso un trend positivo appeared first on Benessere Economico.
  • Addio ai “furbetti” del Cashback, in arrivo avvisi per i pagamenti sospetti
    In previsione della chiusura del primo semestre del Cashback fissata per il 30 giugno 2021, gli utenti che hanno dato vita a movimento sospetti riceveranno un avviso. Cashback, il rimborso In quella data gli utilizzatori... The post Addio ai “furbetti” del Cashback, in arrivo avvisi per i pagamenti sospetti appeared first on Benessere Economico.
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza