Connect with us
Pubblicità

Trento

Continua la crescita della cooperativa «Social Nos». Presentate ieri due nuove importanti acquisizioni

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Continua lenta ma inesorabile la crescita della cooperativa «Social Nos» formata da 36 aziende provenienti da Trento e dalla val di Non. 

Nata il 17 marzo 2016 grazie all’idea di alcuni imprenditori in soli due anni ha bruciato le tappe assumendo 18 lavoratori, 5 dei quali svantaggiati e raggiungendo un fatturato nel 2018 di quasi 300 mila euro.

La cooperativa, che va ricordato non riceve nessun aiuto da nessun ente istituzionale e non esegue lavori ne per comuni, comunità di valle o aziende provinciali fin dalla sua nascita si era posta di molteplici obiettivi;  creare coesione e inclusione sociale, senza trascurare aspetti come la competitività del sistema; dare il via ad azioni di economia solidale che sappiano conciliare i valori della solidarietà e dell’imprenditorialità; creare una forte rete di rapporti fra gli attori principali, cioè lavoratori, imprenditori, enti e istituzioni.

Pubblicità
Pubblicità

Una cooperativa unica nel panorama Trentino che oltre a garantire posti di lavori si sostiene completamente da sola senza l’aiuto di nessun ente.

«Social Nos» fin dall’inizio ha rappresentato l’unico caso nazionale di una cooperativa sociale formata da imprenditori che offre servizi diversificati di alta qualità

Non più quindi un mondo assistenzialista dove non si cresce e non si dà nulla in cambio, ma un progetto dove un gruppo di persone si mettono a disposizione dei problemi sociali trovando soluzioni e gestendone gli aspetti economici e organizzativi.

Pubblicità
Pubblicità

Sicuramente un progetto innovativo e vincente che pone i fondatori come veri e propri pionieri in questo mondo spesso dimenticato, dove è possibile valorizzare le disabilità e grazie ad un processo imprenditoriale aiutare chi è svantaggiato. Un rapporto di rete tra le aziende ed il sociale con un modello innovativo che veda la stretta sinergia tra cooperazione e non profit.

Un’idea che pare funzionare visti i buoni risultati raggiunti in così poco tempo.

Ieri sera il consiglio di amministrazione ha presentato a Seio due nuovi importanti progetti portati a termine.

Il primo riguarda l’acquisizione attraverso un bando di gara  della struttura  multiservizi di Seio denominata «6 Oh» che garantisce la vendita di generi alimentari, il servizio bar, il noleggio e-bike e il ristorante.

L’esercizio commerciale è stato rilevato in gestione il mese di giugno 2019 e dopo alcuni lavori interno ed esterni, sta procedendo abbastanza bene.

Il secondo progetto riguarda la fusione con la «cooperativa confezioni Anita» storica attività nata nel 1984 che si occupa della produzione artigianale di zaini, borse, sacche ed accessori per caccia, sport, tempo libero, custodie, cinghie e immobilizzatori per emergenza.

La riunione di ieri sera è stata un’occasione di ritrovo per i soci dopo il cambio della sede che  da tre mesi si è trasferita a Taio.

«Siamo felici per i risultati raggiunti in poco più di 2 anni dalla nascita – ha sottolineato il presidente Massimo Zadra – ma non abbassiamo la guardia perché intendiamo raggiungere altri importanti obiettivi, uno dei quali è aumentare l’offerta con nuovi servizi anche personalizzati. È stato un anno di intenso lavoro, ma anche di grosse soddisfazioni. Per noi è motivo di orgoglio l’inserimento di persone svantaggiate e disabili che intendiamo valorizzare insieme a tutti i dipendenti» 

La cooperativa Social Nos offre molteplici servizi fra cui le pulizie di qualsiasi tipo, l’imbiancatura di esterni ed interni, piccoli lavori di muratura e verniciatura, sgombero e sistemazione locali, lavori di giardinaggio, montaggio mobili, lavori di carpenteria metallica, pulizia canalette di scolo e produzione di gabbie e pedane in legno su specifiche del cliente.

Il vicepresidente Stefano Canestrini ha invece sottolineato gli elementi di dinamicità, innovazione, e struttura leggera della cooperativa, che anche dopo il cambio del presidente e del CdA ha continuato il suo percorso con grandi motivazioni ed entusiasmo, «si sta creando una rete di contatti importanti, – ha dichiarato Canestrini  – che diventeranno importanti vista la grande gamma di servizi che offriamo».

Il vice presidente ha ricordato anche lo scopo sociale della cooperativa, «è una sfida, una cooperativa che ha fatto la scelta di essere competitiva e di fare attività lavorative non banali, ma di vera e propria produzione allo stesso livello di altre aziende guardando però anche all’inserimento sociale delle persone svantaggiate».  

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero42 minuti fa

Emozione e commozione per i «10 anni di Aluray». Presenti oltre un centinaio di persone

Val di Non – Sole – Paganella45 minuti fa

Possibili sospensioni notturne nell’erogazione dell’acqua potabile a Fondo

Trento1 ora fa

Futili motivi alla base dell’accoltellamento di Mattarello

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

Fondo, Cavareno e Coredo: attivo fino alla fine di agosto il servizio medico per i turisti

Le ultime dal Web2 ore fa

Massimiliano Rosolino: “Chi non ride non vince”, la foto con la Marmolada sullo sfondo. Scoppia la polemica

Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

Marmolada: l’appello del fratello di Davide Miotti

Bolzano2 ore fa

Grave incidente in A22: si ribalta con l’auto e viene sbalzata fuori dal veicolo: una donna elitrasportata in ospedale

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Marmolada: il numero di vittime riconosciute sale a 6

Trento4 ore fa

Coronavirus in Trentino: 751 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Marmolada: trovati i resti della 10^ vittima

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Lupo e chiosco laghetto dei Poiani: le precisazioni del sindaco di Vallarsa

Ambiente Abitare5 ore fa

Allarme incendi, PEFC: tra siccità e temperature record, a rischio migliaia di ettari di bosco

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

La valle di Cembra e il Curling piangono Nino Pezzin

Valsugana e Primiero5 ore fa

Danza, musica e nuovi media: a Pergine Festival “Augmented me” di Mopstudio. In piazza Fruet, la restituzione di “Harvest”

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

Alpe Cimbra: Degustando l’Oltresommo

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

Trento2 settimane fa

Stavano progettando un attentato, arrestati due Kosovari dell’ISIS a Rovereto

Trento3 settimane fa

Piazza santa Maria Maggiore: nascondono la droga sotto terra e nella Basilica – I VIDEO DEL DEGRADO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza