Connect with us
Pubblicità

Benessere e Salute

Tumore al seno, colpisce una donna su otto. Se ne parla in una serata dedicata al tema

Pubblicato

-

Il tumore al seno colpisce 1 donna su 8 nell’arco della vita.

È il tumore più frequente nel sesso femminile e rappresenta il 29 per cento di tutti i tumori che colpiscono le donne.

Quasi tutte le donne con un tumore al seno, indipendentemente dallo stadio, subiscono un intervento chirurgico per rimuovere i tessuti malati.

Pubblicità
Pubblicità

Sia prima che dopo la terapia chirurgica gli specialisti coinvolti (radiologi, oncologi, radioterapisti) lavorano in un team integrato, che garantisce un reciproco scambio di informazioni sullo stato di malattia della singola paziente.

La Rete Clinica Breast Unit coinvolge tutti questi esperti, la cui collaborazione è fondamentale nella cura integrata del tumore al seno.

In Ottobre, mese della prevenzione al tumore al seno, l’Unità di Chirurgia Plastica dell’Ospedale Santa Chiara di Trento ha deciso di approfondire il tema organizzando, in collaborazione con LILT, un congresso tenuto dalle professionalità coinvolte nella Rete Clinica Breast Unit di Trento.

Le relazioni presenteranno al pubblico con linguaggio comprensibile informazioni sulla cura del tumore al seno in Trentino, fornendo dati aggiornati sulla terapia della malattia oltre alle tecniche chirurgiche attualmente praticate all’Ospedale S. Chiara.

Pubblicità
Pubblicità

L’appuntamento è per il 25 ottobre alle 17 all’hotel NH – Le Albere- di Trento.

Alla conferenza seguirà un aperitivo per il pubblico, un momento informale (alle ore 18:15) durante il quale si potranno approfondire le tematiche con gli esperti.

Sarà l’occasione per porre domande direttamente ai medici e ai rappresentanti delle associazioni presenti in sala. L’ingresso all’evento è libero, gratuito e aperto a tutti.

Durante la conferenza si alterneranno sul palco diversi esperti e approfondimenti sul tema, ed in particolare: La rete clinica Breast Unit – Dr.ssa Antonella Ferro, Oncologa, Responsabile della rete clinica Breast Unit di Trento; La prevenzione del tumore mammario – Dr. Marco Pellegrini, Radiologo, Primario della Senologia clinica di Trento; Progetto chirurgia senologica Santa Chiara – Dr. Paolo Cristofolini, Chirurgo Plastico, Responsabile SSD di Chirurgia Plastica e Senologica dell’Ospedale S. Chiara di Trento; Quadrantectomia e mastectomia: stato dell’arte e trend – Dr. Fabio Gasperetti, Chirurgo senologo dell’Ospedale S. Chiara di Trento; Il linfonodo sentinella e lo svuotamento ascellare – Dr.ssa Gabriella Berlanda, Chirurga senologo dell’Ospedale S. Chiara di Trento; Chirurgia plastica e tumore al seno – Dr. Andrea Piedimonte, Chirurgo Plastico, SSD di Chirurgia Plastica e Senologica dell’Ospedale S. Chiara di Trento; La Case manager della Breast Unit – Infermiera Professionale Silvia Lazzeri, Ospedale S. Chiara di Trento .

Pubblicità
Pubblicità

Benessere

Il Centro Benessere Sole e Hammam ti porta in Oriente: il rilassante percorso per prendersi cura di mente e corpo

Pubblicato

-

Durante l’anno arriva quel momento in cui sale il bisogno di buttare l’orologio e prendere una pausa dalla routine quotidiana.

Il sogno da provare è una fuga in Hammam tra trattamenti esfolianti, bagni aromatici e massaggi rilassanti, avvolti dai profumi degli oli essenziali e godendo delle coccole di benessere tipiche dei Paesi Meridionali.

L’antico rituale di purificazione e detersione del corpo, coniuga perfettamente l’oriente con l’occidente grazie ad un’ottima sinergia tra le essenze profumate e la delicata luce delle candele per una tuffo nel proprio tempo all’ascolto del corpo.

L’esperienza Hammam è considerata un rituale di bellezza e relax tra i più ricercati e diffusi a livello internazionale, grazie sopratutto alle numerose qualità benefiche che aiutano ad allontanare i frenetici ritmi quotidiani.

Infatti, la pratica orientale dovrebbe essere un’abitudine fondamentale che, consente di fermarsi e prendersi cura di mente e corpo. Il tradizionale ambiente Hammam è sbarcato vicino a casa con il Centro Benessere Sole e Hammam a Borgo Valsugana. Il primo centro che ha portato in Trentino questa affascinante pratica orientale.

La rilassante atmosfera del centro fa da cornice ad un percorso di 3 ore di puro benessere: dal lavaggio con sapone nero e oli essenziali all’impacco Ayrvedico in vasca emozionale Nuvola, fino al tipico massaggio Ayurvedico e molto altro. Sicuramente, l’Hammam oltre a dare un rilassamento psicologico produce effetti benefici diretti sulla riattivazione della circolazione e la rigenerazione della pelle, attraverso un incredibile percorso multisensoriale.

Percorso che, il centro Sole e Hammam mette a disposizione sia per rilassanti idee regalo, che per indimenticabili addi al nubilato. Una sorta di fuga che, consente di staccare la spina senza allontanarsi da casa, ottenendo gli stessi benefici di una lunga pausa di bellezza. La sensazione di benessere può continuare a lungo grazie alle bellezze paesaggistiche della Valsugana e Lagorai che mettono a disposizione numerosi e caratteristici borghi e laghi alpini. Il Centro Sole e Hammam di Borgo Valsugana, in corso Vicenza 47 (Presso il Centro Commerciale Le Valli) è aperto lunedì, martedì, giovedì, sabato e domenica con orario 9-19: mercoledì e venerdì 9-21.

 

articolo pubblicitario

Continua a leggere

Benessere

Beauty Line: Il centro estetico di Borgo Valsugana e i suoi 40 anni di passione e ricerca per la bellezza

Pubblicato

-

Tre generazioni di clienti, 40 anni di attività ed una grande dedizione per il lavoro: questi sono i numeri vincenti per Beauty Line, il centro estetico di Borgo Valsugana.

La lungimiranza e la continua ricerca alle nuove ed innovative tecniche estetiche fuori regione, stanno alla base della longeva attività del Centro di Borgo.

Grazie proprio alla raffinata ricercatezza dei servizi, Beauty Line riesce ad accogliere non solo clienti dalla Valsugana, ma anche dagli altri Comuni della Provincia che, scelgono questo Centro per i loro momenti di pausa e bellezza.

Beauty Line accoglie donne adulte, ragazze fino agli uomini di tutte le età che, condividono la stessa stessa passione per la cura del corpo e per i momenti di relax.

Grazie alle particolari apparecchiature tecnologiche che, aiutano a migliorare ed ottimizzare l’aspetto del proprio corpo unite allo staff sempre aggiornato e preparato Beauty Line risulta un centro estetico completo.

Numerosi infatti, sono i trattamenti offerti: dalla riflessologia plantare, ai trattamenti anti-cellulite e ri-modellamento della silhouette, fino ai protocolli anti-age.

Inoltre, il centro estetico Beauty Line è altamente specializzato nel modernissimo trattamento di epilazione permanente.

Per contattare Beauty Line è possibile telefonare al numero 0461 754152 o recarsi in Via Brigata Venezia 7 a Borgo Valsugana (TN)

La dedizione e la passione da 40 anni lo staff trasmette ed offre ai clienti può essere riassunto in una lettera di ringraziamento di una affezionata cliente:

Cara Nadia, di conosco da allora, da quarant’anni… Ricordo ancora il tuo primo “salone”, un piccolo locale angusto e complicato e tu che gestivi tutto da sola, volando sui gradini tra telefono, cabine, cassa, profumeria e clienti che man mano diventavano sempre più numerosi… si vedeva già da subito che ti piaceva: spargevi simpatia ed entusiasmo, ma anche, da subito, grande professionalità e determinazione. Ce ne voleva tanta, allora: un contesto difficile e forse un po’ diffidente, una proposta inaspettata e non convenzionale a cui nessuno aveva ancora pensato. Rivedo anche me, una ragazza allora, alla fine degli anni ’70 era difficile fare dei conti sereni con il proprio corpo che, certo, dicevamo: “è mio e ne faccio quello che voglio io!” Ma non era di estetica che stavamo parlando, lì ci si concedeva ben poco e anche una certa austerità era la norma… i peli sulle gambe però ebbero la meglio su di me e il nostro legame iniziò! Ho letto che dicevi di aver trattato con almeno tre generazioni di donne, oppure si potrebbe dire che hai attraversato anche tre età della vita di quelle ragazze di allora: io, man mano, anche grazie a te, ho acquisito (un po’ di) serenità verso il mio corpo e il piacere conquistato e consapevole nel prendermi cura di me stessa. E non è certo frivolezza, ma crescita, consapevolezza, amore, maturità… quella che mi consente ora, sempre con il tuo aiuto, di affrontare il cambiamento più duro per tutti noi. Ti ammiro per determinazione, il coraggio, la visione, lo stile che hai perseguito e che ti ha portato ai risultati di oggi di cui puoi essere davvero fiera! Il nostro rapporto va ben oltre il rapporto professionale e anch’io sono fiera di te e ti ringrazio per l’amicizia, per questi quarant’anni in cui ci siamo accompagnate e per questa serata che celebra il tuo meritato successo e a cui sono davvero contenta di poter partecipare. Brava Nadia! Ai prossimi quaranta… Ti abbraccio Laura

 

 

 

 

articolo pubblicitario

Continua a leggere

Benessere e Salute

Indagine sesso adolescenti: risultati preoccupanti per colpa dell’uso di droghe e alcool

Pubblicato

-

Cala il desiderio sessuale, ma aumenta l’uso dei sexy toys: li usano il 42,5 % degli italiani tra i 18 ed i 30 anni.

Nello specifico il 18,8% li usa sia per autoerotismo che per giocare col proprio partner; il 14,4% solo con il partner ed il 9,6% li utilizza unicamente per autoerotismo.

La fascia di età che ci gioca con maggiore frequenza è quella compresa tra i 18 ed i 24 anni.

PubblicitàPubblicità

Cala il desiderio e la causa più diffusa è la facilità di accedere a filmati porno in internet che va a creare una realtà virtuale che sostituendosi alla vita normale, appaga anche il desiderio sessuale.

Sempre più diffuso il sexting, ovvero lo scambio di immagini sessualmente esplicite che 6 ragazzi su 10 lo ha praticato almeno una volta nella loro vita.

Il limitato desiderio erotico interessa ormai il 46,2% mentre il 79,6% dei maschi tra i 16 ed i 21 anni dichiara difficoltà sessuali; il 47,9% riferisce una scarsa soddisfazione sessuale ed il 45,3% accusa disfunzioni erettili.

Dati decisamente preoccupanti che emergono da un’indagine promossa tra gli adolescenti italiani da Euromedia Research, tra i quali solo il 39,9% pratica sesso protetto: il 22% ritiene che la pillola protegga dalle malattie sessualmente trasmettibili e dalle infezioni, mentre per il 40% degli intervistati la prima volta è stata tra i 17 ed i 20 anni.

Pubblicità
Pubblicità

L’uso, ma anche l’abuso di alcool, droghe, fumo e farmaci è incontrollabile fino a quando non viene intaccata la sfera sessuale, solo che in moltissimi casi il quadro generale è già compromesso.

Più che dannose “ le canne” che oltre ai danni fisici indiretti, creano la sensazione di essere grandi, prendendo il posto delle prime fidanzatine delle passate generazioni.

Ma i risvolti sono anche psicologici perché ad esempio, il porno sul web cambia del tutto le concezioni affettive, creando un modello distruttivo del normale rapporto di coppia.

Allarme anche per l’acquisto diffuso in internet di viagra e farmaci simili, da parte di adolescenti che aggirano le prescrizioni mediche, ma che così pensano di poter superare la loro possibile fragilità nel rapporto sessuale, senza correre il rischio di fare brutte figure.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza