Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“A tu per tu con il presidente della Cassa Rurale Val di Non”: mercoledì appuntamento a Sporminore

Pubblicato

-

Silvio Mucchi, presidente della Cassa Rurale Val di Non

Ascolto, confronto, condivisione: sono questi gli obiettivi del progetto “A tu per tu con il presidente della Cassa Rurale”, voluto dal presidente Silvio Mucchi per incontrare soci e clienti nelle varie filiali della Cassa Rurale Val di Non.

Essere presenti su tutto il territorio è un fattore fondamentale, che ci permette di presentarci come l’unica banca della comunità – rivela Mucchi –. Ascoltando le persone possiamo ricevere suggerimenti, critiche costruttive e apprezzamenti relativi ad attività e progetti presenti e futuri. Il dialogo porta sicuramente al miglioramento dei servizi offerti e delle attività svolte sul territorio”.

Dopo il successo in termini di partecipazione e coinvolgimento nel periodo da gennaio ad aprile, l’iniziativa è ripresa ad ottobre con la presenza del presidente a rotazione nelle diverse filiali, anche quelle più periferiche.

Pubblicità
Pubblicità

Il prossimo incontro sarà dopodomani, mercoledì 23 ottobre dalle 11 alle 13, a Sporminore.

È possibile prenotare il proprio appuntamento scrivendo a presidenza@crvaldinon.it oppure telefonando al numero 0463.678000.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Tuenno, un mese di grandi film per i 30 anni della videorassegna “Altreculture”

Pubblicato

-

Sette film dal 21 novembre al 21 dicembre, per un mese intero di grandi pellicole. Da trent’anni la rassegna “Altreculture” caratterizza i mesi freddi dell’autunno nel Comune di Ville d’Anaunia. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Cles partecipa alla Giornata Internazionale dei diritti dei Bambini

Pubblicato

-

Mercoledì 20 novembre in tutto il mondo si celebra la Giornata Internazionale per i diritti dei Bambini, ed anche quest’anno il CCR (Consiglio Comunale dei Ragazzi di Cles) vuole ricordare l’anniversario della nascita della Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, che quest’anno festeggia il suo trentennale, e la giornata Internazionale dei diritti dei Bambini con delle attività coinvolgenti per i compagni più piccoli.

I 18 studenti delle classi prime e seconde della Scuola Secondaria di Secondo Grado, eletti dai propri compagni in febbraio, allieteranno il pomeriggio degli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo di Cles con giochi pensati per affrontare il tema dei diritti umani.

Dalla caccia al tesoro, al maxi gioco dell’oca, dal memory al telefono senza fili: otto le attività per conoscere in modo divertente ed emozionante quali sono i diritti dei bambini ed i doveri ad essi collegati.

Pubblicità
Pubblicità

I giovani del CCR guideranno i diversi gruppi mercoledì 20 novembre 2019 dalle ore 14,00 alle ore 16,00. Un modo divertente e coinvolgente per ricordare che l’infanzia ha dei diritti ed è importante, anche per i più piccoli, conoscerli e rispettarli.

La giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza celebra la data in cui la Convenzione Internazionale sui diritti dell’Infanzia venne approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York, il 20 novembre 1989.

Pubblicità
Pubblicità

Ogni anno, il 20 novembre, si ricorda questa data in quasi tutti i paesi del mondo.

Tutti i paesi del mondo (ad oggi aderiscono alla Convenzione 194 Stati), ad eccezione degli Stati Uniti, hanno ratificato questa Convenzione.

Pubblicità
Pubblicità

La Convenzione è stata ratificata in Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176; l’ultimo paese ad aver ratificato la Convenzione è stato la Somalia.

La Convenzione, che è composta da 54 articoli, è uno strumento giuridico e un riferimento ad ogni sforzo compiuto in cinquant’anni di difesa dei diritti dei bambini.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

I cittadini di Ossana e Pellizzano dicono no alla nascita del Comune unico di “Castel San Michele”

Pubblicato

-

L'abitato di Ossana con Castel San Michele, che avrebbe dato il nome al nuovo Comune

Questo matrimonio non s’ha da fare. I cittadini di Ossana e Pellizzano, chiamati alle urne nella giornata di domenica per il referendum consultivo, hanno manifestato la propria contrarietà rispetto alla nascita del Comune unico di “Castel San Michele” a partire dal 1° gennaio 2021. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza