Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Via alla stagione 2019/20, la guida a Consar Ravenna-Itas Trentino di domenica

Pubblicato

-

Scatta ufficialmente domenica 20 ottobre al Pala De André di Ravenna la ventesima stagione di attività di Trentino Volley. La Società Campione del Mondo in carica inaugurerà la sua SuperLega Credem Banca 2019/20 affrontando in trasferta la Consar Ravenna nel match valido per il primo turno di regular season. Fischio d’inizio previsto per le ore 18: cronaca diretta su Radio Dolomiti e live streaming su Lega Volley Channel all’indirizzo www.elevensports.it.

Dopo una preparazione pre-campionato lunghissima, durata sessanta giorni (la maggior parte dei quali trascorsi a ranghi ridotti), i gialloblù sono pronti ad iniziare il proprio cammino, ripartendo da una rosa che ha modificato solo tre tredicesimi dei suoi effettivi e che ha rinforzato esclusivamente la batteria di attaccanti di palla alta.
Angelo Lorenzetti ha potuto svolgere solo un allenamento, quello nel pomeriggio di oggi alla palestra Sanbapolis di Trento, col gruppo al completo, considerato che Candellaro e Russell sono rientrati dal Giappone solo da pochi giorni e nella giornata di venerdì hanno lavorato esclusivamente in sala pesi.

Anche per questo motivo la partita inaugurale della nostra stagione è da prendere con le molle – ha dichiarato alla vigilia l’allenatore di Trentino Volley – . Abbiamo lavorato poco insieme e non abbiamo molti dati rispetto al modo in cui potrà giocare Ravenna. Servirà quindi un atteggiamento molto concentrato ed idoneo ad un appuntamento del genere, che ci vedrà giocare in un palazzetto tradizionalmente difficile da espugnare. La Consar aveva iniziato bene anche lo scorso campionato, sorprendendo Milano; vogliamo evitare che vada di nuovo così. Dobbiamo essere pronti tecnicamente e mentalmente”.

Pubblicità
Pubblicità

Nella sua ormai ventennale storia, al Club di via Trener è successo raramente di disputare la gara valevole per la prima giornata di regular season lontano da Trento, come invece accadrà domenica: quella di Ravenna sarà infatti solo la settima volta su venti occasioni. Il bilancio, fra l’altro, è negativo, tenendo conto che solo in due circostanze è arrivato il successo: proprio a Ravenna il 27 ottobre 2013 (0-3) e a Monza il 28 ottobre 2015 per 3-1. Più in generale, il debutto in campionato ha regalato un sorriso a Trentino Volley in undici occasioni su diciannove: oltre alle due vittorie esterne già menzionate, vanno infatti aggiunte anche nove affermazioni casalinghe: stagione 2002/03 (3-1 su Milano), 2008/09 (affermazione in tre set su Forlì), 2009/10 (3-1 su Latina), 2010/11 (vittoria per 3-0 su Castellana Grotte), 2011/12 (vittoria per 3-0 su Monza), 2013/14 (successo al quinto con Latina), 2014/15 (3-0 su Padova), 2016/17 (3-0 su Vibo) e 2018/19 (3-0 su Siena).

Trentino Volley scenderà in campo in questa occasione per la 815a partita ufficiale di sempre e andrà a caccia della 570a vittoria assoluta: attualmente ne conta 298 in casa e 271 in trasferta.

L’esordio in campionato al Pala De Andrè di Ravenna non rappresenta una novità per Trentino Volley: in passato, già nella stagione 2013/14 è capitato che la squadra gialloblù debuttasse in Romagna. In quel caso (27 ottobre 2013) si trattò del match programmato per la seconda giornata di regular season ma segnò l’effettivo esordio nel torneo di Trento che, per impegni relativi al Mondiale per Club, aveva posticipato il primo turno in casa con Latina. Il ricordo è particolarmente piacevole perché l’allora Diatec Trentino vinse per 3-0, facendo debuttare in prima squadra il diciassettenne Simone Giannelli. Nelle file avversarie giocava invece Klemen Cebulj, ora schiacciatore dell’Itas Trentino.

Dopo la scorsa positiva stagione nel segno della linea verde, la Consar Ravenna prosegue il suo progetto riportando in panchina Marco Bonitta, che negli ultimi anni aveva ricoperto all’interno della Società romagnola un ruolo dirigenziale di primo piano, senza però venir meno alla propria idea giovane nella costruzione della squadra, completamente rivoluzionata rispetto al recente passato.  Partiti i giocatori del calibro di Rychlicki, Russo, Goi, Poglajen, Raffaelli e Verhees, si è deciso di puntare sulle potenzialità dell’opposto canadese Vernon-Evans e su italiani di prospettiva, come Recine e i due gialloblù Cortesia e Cavuto, prodotti del settore giovanile di Trentino Volley. Proprio Oreste, domenica alla prima partita in SuperLega da avversario del Club in cui è cresciuto, contenderà verosimilmente al compagno di nazionale Lavia un posto nel sestetto titolare, in cui potrebbe trovare spazio l’olandese Ter Horst (ex Verona e Piacenza). Fra i tanti giocatori nuovi, si segnala anche il libero sloveno Kovacic (argento al recente Europeo assieme a Cebulj, che è un ex), mentre in regia dalla scorsa stagione il punto fermo è Davide Saitta (uno dei pochissimi confermati).

Quello di domenica sarà il diciassettesimo confronto assoluto fra le due Società, che hanno iniziato a sfidarsi con continuità a partire dalla stagione 2011/12. Il bilancio è nettamente favorevole ai gialloblù per 14-2, ma i successi dei romagnoli sono piuttosto recenti: il 25 ottobre 2017 per 3-0 al Pala De André nel penultimo match giocato a Ravenna (l’ultimo è stato invece vinto da Trento per 3-1 il 9 dicembre 2018) e il 3 febbraio 2016 al tie break alla BLM Group Arena. In tutti gli altri casi sono arrivati solo successi per Trento: per 3-1 (tre sole volte, compresa la più recente a Trento il 7 gennaio scorso) e per 3-0 (undici, compreso il 3-0 del 10 marzo scorso a Trento). Trentino Volley ha origini ravennate: nel maggio del 2000 il Presidente Diego Mosna acquistò i diritti di Serie A1 proprio dalla Valleverde Porto, già vincitrice di uno scudetto e tre Coppe Campioni negli anni novanta.

Pubblicità
Pubblicità

L’incontro sarà diretto dalla coppia composta da Simone Santi (primo arbitro di Città di Castello, Perugia – in Serie A dal 1994 ed internazionale Fivb dal 2011) e Massimo Florian (di Treviso, in massima categoria dal 2007). L’ultimo precedente con Trentino Volley per Santi risale a gara 2 di semifinale Play Off Scudetto 2019 (sconfitta per 1-3 a Civitanova Marche il 19 aprile), mentre per Florian corrisponde al 3-1 ottenuto a Padova il 24 novembre (partita di campionato).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]

Categorie

di tendenza