Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Tradizione, storia, economia: a Taio torna la “Fiera dei Santi”

Pubblicato

-

Alberto Mosca (a sinistra), Elisa Chini (al centro) e Armando Larcher (a destra) illustrano i dettagli delle varie iniziative

Taio si prepara a vivere un finesettimana all’insegna della trazione, dell’economia e della storia.

Domenica 27 ottobre nella piazza del paese è in programma infatti la tradizionale “Fiera dei Santi”, consueto appuntamento tanto atteso dalla gente del posto ma non solo.

La tradizione della Fiera dei Santi risale ai primi anni del ‘900, quando l’agricoltura e l’allevamento erano fiorenti in paese – ha spiegato l’assessore alla cultura di Predaia Elisa Chini durante la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa –. Si tratta di un momento importante a livello economico che ricorda le origini e le tradizioni di Taio, anche se negli ultimi anni ha assunto più i contorni di un mercato con abbigliamento, oggettistica e quant’altro”.

Pubblicità
Pubblicità

Quest’anno, insieme all’associazione “Taio Ieri” è nato inoltre un importante progetto per la valorizzazione della storia del paese. In quest’ottica si inserisce la serata intitolata “L’acqua, i mulini e le fruste” organizzata per venerdì prossimo, 25 ottobre alle 20.30, all’auditorium comunale di Taio.

La serata vedrà protagonista lo storico e giornalista Alberto Mosca, che attraverso un’analisi storica ripercorrerà il vissuto e le tradizioni di Taio. “Sarà un momento in cui si scopriranno interessanti particolarità riguardo all’attività economica del paese di Taio, fulcro di produttività, di commercio e di incontri di persone” ha aggiunto l’assessore.

Domenica, come detto,  sarà invece la volta della “Fiera dei Santi”, che si aprirà alle 8 e animerà la piazza fino alle 17. Alle 10.30 ci sarà anche il mercato contadino con aperitivo e servizio bar a cura della Pro Loco di Taio, mentre alle 12.30 è previsto il pranzo a cura del Gruppo Sorgente Roza nella sala polifunzionale delle ex scuole elementari.

Pubblicità
Pubblicità

Nel pomeriggio ci sarà la possibilità di effettuare delle visite guidate su prenotazione alla Roza (ore 13.30 e 14.30) e alla fabbrica dei manici da frusta (ore 14.30 e ore 16).

Per i più piccoli, come ha spiegato la presidente della Pro Loco di Taio Martina Inama, ci saranno dei laboratori di intaglio e decorazione delle zucche in vista di Halloween, che si terranno a partire dalle 14 e fino alle 16.30 all’Oratorio Don Bosco.

Non mancheranno il truccabimbi e la merenda con castagne e vino a cura della Pro Loco.

Soddisfatto dell’iniziativa a corollario della fiera, ovvero della conferenza che sarà tenuta da Alberto Mosca, il presidente dell’associazione culturale “Taio ieri – per non dimenticare” Armando Larcher. “Vorrei ringraziare per la collaborazione l’amministrazione comunale, la Pro Loco e il Gruppo Sorgente Roza – ha dichiarato Larcher –. Venerdì sera ricorderemo tutti insieme, giovani e meno giovani, la storia del paese di Taio, che per anni ha tratto ricchezza dalle sue attività economiche come i mulini e l’impresa dei manici da frusta. Una storia che merita di essere ascoltata. Si tratta solamente della prima tappa di un progetto più ampio dell’associazione che poi proseguirà con altre iniziative come la mostra dei manici da frusta”.

La parola è passata quindi ad Alberto Mosca, che ha presentato l’incontro di venerdì prossimo e incuriosito i presenti con alcuni aneddoti accattivanti. “Quella di Taio è una fiera tardiva, di quelle che si avvicinano a San Martino, l’8 novembre, momento in cui si chiudeva l’annata agricola e si stringevano gli ultimi contratti. Poi fino all’ultimo di Carnevale non se ne parlava più – ha spiegato Mosca –. Per quanto riguarda i mulini e i manici da frusta parliamo di una realtà che nasce nella leggenda, dalla quale abbiamo ricavato alcuni aspetti fondamentali, a partire dalla meraviglia rispetto alla sorgente Roza che scorre tutto l’anno con portata più o meno costante e che è da subito stata sfruttata per produrre ricchezza”.

Il lavoro di analisi si è concentrato dunque sull’acqua come bene in sé e sulle opere che vi sorgono, soprattutto i mulini. Per quanto riguarda i manici da frusta, invece, un grande lavoro era già stato fatto dall’associazione.

In questo caso abbiamo dato più che altro un’organizzazione alle conoscenze – ha aggiunto Mosca –. Le fruste rappresentano un punto di studio e di orgoglio nazionale ed è interessante scoprire come a Taio siano arrivate grazie all’ingegno di un emigrante in Lombardia e Veneto che durante dei lavori stagionali ha imparato un mestiere e lo ha portato qui”.

I mulini, invece, nascono insieme al paese. Nel ‘200 il padrone è il Principe Vescovo, i mulino sono dunque della comunità. Nel 1320 lavoravano già 10 macchine ad acqua. “Lo sfruttamento dell’acqua è iniziato subito e subito si è compresa la sua importanza – ha concluso Mosca –. Interessanti sono poi i dati che abbiamo ricavato, come il nome del primo molinaro di Taio, certo Lazzaro figlio del fu Fuganto, risalente al 1483. Andremo poi alla scoperta dello sviluppo di queste realtà e di come sono cambiate nel tempo le cose”.

L’appuntamento è per venerdì prossimo, 25 ottobre alle 20.30, nell’auditorium comunale di Taio.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]

Categorie

di tendenza