Connect with us
Pubblicità

Trento

La Giunta provinciale ieri all’inaugurazione di «A come…Legno»

Pubblicato

-

Dal bosco al prodotto finito: tutta la filiera del legno è presente ad “A come…Legno”, grande manifestazione organizzata dall’Associazione artigiani inaugurata ieri a Trento Sud, in via San Vincenzo, alla presenza della Giunta provinciale, guidata dal suo presidente Maurizio Fugatti; questo a quasi un anno dalla tempesta Vaia, che ha causato ingenti danni al patrimonio boschivo e non solo per un totale stimato di 350 milioni di euro (di cui 230 circa coperto dallo Stato in un triennio e 15 milioni da parte dell’UE).

Il Trentino incontra dunque fino a domenica il comparto del legno in tutte le sue articolazioni, con un’attenzione particolare alle aziende del settore e ai giovani, presenti in forze sia come visitatori sia con gli istituti scolastici.

“L’obiettivo – ha sottolineato il presidente dell’Associazione Marco Segatta, che ha ringraziato la Giunta per la sua vicinanza al mondo del lavoro e dell’artigianato – è mettere in evidenza come il ‘saper fare’ può dare molte soddisfazioni, sia sul piano creativo che su quello della giusta remunerazione. Nell’ambito della Fiera è stato indetto anche un concorso sul tema l’arredo urbano, per mettere in luce le eccellenze del design”.

PubblicitàPubblicità

Il presidente Fugatti, intervenuto anche alla tavola rotonda che ha seguito il tradizionale taglio del nastro, assieme agli assessori Giulia Zanotelli e Roberto Failoni, si è soffermato sulle strategie poste in essere dall’amministrazione provinciale, assieme a tutti gli attori territoriali del settore, dopo l’eccezionale maltempo dell’ottobre 2018.

“Un evento così non era mai accaduto, quindi anche le previsioni che facevamo per il futuro erano nuove. Abbiamo sospeso molti finanziamenti previsti per altri settori in modo tale da disporre delle risorse da destinare ai danni provocati da Vaia, e abbiamo istituito un’unità di missione ad hoc in seno alla Provincia. Il Trentino alla fine è riuscito a far fronte all’emergenza, grazie anche al mondo dell’economia che ha dato le giuste risposte. Questa fiera è importante però anche per lanciare un messaggio forte alle nuove generazioni: fare l’artigiano è un valore, e rappresenta una garanzia per la sostenibilità futura del loro percorso personale e familiare”.

70.000 m2 di area totale, di cui 6.000 coperti, in una tensostruttura messa a disposizione dalla Provincia, ospitano in questi giorni a Trento Sud, “A come…Legno”, evento a ingresso gratuito che raccoglie l’eredità della Triennale del legno (ultima edizione nel 2014), arricchendola e rinnovandola.

Pubblicità
Pubblicità

Il legno viene trattato in tutte le sue sfaccettature, in un percorso che parte dal seme e dal bosco, passa per le segherie e le falegnamerie per arrivare alle realizzazioni di design, agli interni, alla musica (liutai e pianoforti). Spazio anche alle istituzioni e agli enti di ricerca che lavorano in quest’ambito, al concorso focalizzato sull’arredo urbano, al wood forum, spazio destinato ad incontri tematici e dibattiti, ed ancora, i laboratori dedicati ai più piccoli, le scuole professionali, gli stand di Arca, Vaia, Servizio foreste e fauna e quant’altro.

Ad inaugurare la manifestazione, stamani, assieme ai vertici dell’Associazione Artigiani e alla Giunta provinciale, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta, i rappresentanti della Camera di Commercio, che a palazzo Roccabruna ha organizzato una mostra dedicata a Vaia, le aziende del settore con i loro spazi espositivi. Nella tavola rotonda seguita all’inaugurazione c’è stato modo di sviluppare anche considerazioni più generali sull’impatto che la tempesta di un anno fa ha avuto negli altri settori legati al patrimonio boschivo, a partire dal turismo.

“Vi erano delle fondate preoccupazioni – ha riconosciuto l’assessore Failoni –  soprattutto per la stagione estiva, ma grazie ad una comunicazione efficace i problemi sono stati assorbiti. Nessuno ha disdetto la vacanza in Trentino a causa di Vaia e nessuno si è lamentato per ciò che ha trovato. Rimane però ancora molto lavoro da fare”.

Ad esempio nei settori della sicurezza e del ripristino forestale.

“Nel Piano d’azione che abbiamo adottato – ha detto l’assessore all’agricoltura e foreste Zanotelli – oltre agli interventi di sistemazione e realizzazione di strade forestali e piazzali, si è posto l’accento sul tema della sicurezza. Proprio per questo, grazie alla collaborazione tra APROFOD, UOPSAL e Associazione Artigiani sono stati attivati 22 corsi di formazione per le imprese, coinvolgendo 316 operatori professionali”.

L’Assessore Zanotelli ha anche sottolineato la necessità di proseguire nell’investimento culturale affinché cresca la consapevolezza rispetto al rischio residuo con il quale è chiamato a convivere chi vive in un territorio di montagna e che richiede un’assunzione di responsabilità a tutti i livelli. Tale riflessione si lega anche alla presentazione  delle Carte della pericolosità e della Carta di sintesi della pericolosità, che dovranno guidare l’operato delle amministrazioni pubbliche. La partita urbanistica in futuro sarà determinante.

 C’è poi l’impatto diretto sulle economie di settore Nel campo della trasformazione, dell’arredo (che rappresenta circa il 56-58% delle imprese totali del settore), non si è sentito particolarmente. E’ stato invece molto importante, e continuerà ad esserlo nei prossimi anni, sulle imprese boschive. Dopo la tempesta 4 milioni di metri cubi di alberi risultavano abbattuti. Si presentava quindi la necessità di liberare in un lasso di tempo ragionevole – comunque pluriennale – il territorio dagli schianti.

Nell’immediato le imprese hanno conosciuto quindi un surplus di lavoro e un aumento del fatturato. In futuro, però, ci si deve aspettare il contrario, soprattutto in alcuni territori, come il Primiero e la val di Fiemme, dove un quarto delle aziende artigiane appartengono alla filiera del legno. Anche su questo bisognerà dunque vigilare, con tutti gli strumenti a disposizione.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Da stasera torna il maltempo in Trentino: attese precipitazioni abbondanti, che saranno nevose in montagna

Pubblicato

-

Per tutta la giornata di domani, venerdì 15 novembre, sono previste precipitazioni intense e diffuse con valori cumulati medi di 50 – 70 millimetri nelle 24 ore, e localmente anche maggiori.

La perturbazione di carattere sciroccale sarà accompagnata da venti sud orientali anche forti.

Il limite delle nevicate si attesterà mediamente sopra i 1500 metri a sud, mentre a nord e nelle valli più strette potrà scendere fino a circa 1000 metri. Sui settori occidentali e settentrionali sono attesi 30 – 50 centimetri di neve attorno ai 1600 – 1800 metri.

Pubblicità
Pubblicità

Da sabato a lunedì rimarranno condizioni variabili con fasi di precipitazioni perlopiù deboli o moderate, nevose oltre 1200 metri circa. Lo comunica oggi la Protezione civile del Trentino attraverso un “messaggio mirato”.

Le condizioni di maltempo potranno provocare problemi di caduta rami o alberi in seguito all’azione combinata delle precipitazioni e del vento che andranno a sovrapporsi alla neve caduta nei giorni scorsi, con conseguenti possibili disagi alla circolazione e alle reti elettriche; in montagna permane il pericolo di valanghe per i nuovi significativi spessori di neve fresca che andranno a sovrapporsi su un manto nevoso non ancora consolidato.

Il peggioramento delle condizioni climatiche è atteso a partire da stasera.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Mattarello: giovedì l’inaugurazione del nuovo «Spazio neo mamme…. insieme»

Pubblicato

-

Riapre a Mattarello lo “ Spazio neo mamme…insieme”, un luogo dove si potranno condividere i primi passi della maternità anche con la gradita presenza di papà e nonni. La sede è in via Guido Poli 13 e nella mattinata di giovedì 21 novembre, dalle 9,30 alle 11,30 avverrà l’inaugurazione.

Il progetto è stato ideato dall’associazione “Mamme Insieme” (info sulla pagina Facebook  oppure scrivendo a info@mamme-insieme.it ) e prevede uno spazio adatto ad ospitare in sicurezza i fratellini o i piccoli che già camminano, un’area dove allattare comodamente e coccolare in tranquillità i neonati ed un morbidoso spazio giochi. Lo spazio è stato rinnovato per così poter accogliere i piccoli e le loro mamme con nonne e zie al seguito ed è stato reso ancora più confortevole per ospitare i bimbi in sicurezza con gioia e serenità.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

Al via oggi il Festival delle Professioni: 14-16 novembre a Trento e Rovereto

Pubblicato

-

Inizia oggi il Festival delle Professioni, che si articolerà in una tre giorni di riflessioni e dibattiti dal tema “Innovazione e Dialogo Inter-Generazionale” fino a sabato 16 Novembre 2019 tra Trento e Rovereto, organizzato da Gi.Pro, il tavolo dei Giovani Professionisti della provincia di Trento, una rete sostenuta dalla Provincia che mobilita una molteplicità di associazioni di categoria a livello giovanile.

Si segnalano in particolare alcuni eventi tra i quali:

–  giovedi 14 Novembre ad ore 9.30 in Fondazione CARITRO a Trento in via Calepina 1  , un dibattito dal titolo “Università e Professioni Giuridiche. Generazioni a Confronto” con Federico Puppo (professore Ordinario di Filosofia del Diritto presso la Facoltà di Giurisprudenza di Trento – Segretario del Cermeg), Lorenzo Sartori (Notaio in Trento), Gianluca degli Avancini (Avvocato in Trento), Fulvio Cortese (Professore Ordinario di Diritto Amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza di Trento, di cui è Preside), Nicola Azzariti e Andrea Olivieri (Rappresentanti degli studenti della Facoltà di Giurisprudenza di Trento).

Pubblicità
Pubblicità

–  venerdi 15 Novembre ad ore 17 in Fondazione Bruno Kessler a Trento in via Santa Croce 77  , si svolgerà la presentazione del libro di Massimiliano Magrgni “Fuori dal Gregge: il Pensiero Divergente che crea Innovazione”. Un venture capitalist, già responsabile di Google Italia, si confronterà con Paolo Nicoletti (Direttore Generale, Provincia Autonoma di Trento), Marco Bicocchi Pichi (Strategy & Innovation Consultant. Entrepreneur & Business Angel – Presidente ItaliaStartup 2015-2018), Prof. Federico Puppo e Roberto Loro (Director Technology & Innovation – CTO, Dedagroup).

sabato 16 Novembre ad ore 9 in Fondazione CARITRO a Trento in via Calepina 1  , Francesco Grillo (Amministratore Delegato di Vision & Value, visiting fellow all’Università di Oxford, editorialista del “Corriere della Sera”, “LINKIESTA” e “The Guardian”) ha ideato il workshop: “Notai, Avvocati e Commercialisti | Costruire Un Sistema Fiscale All’altezza Del 21esimo Secolo” e dialogherà con Giampaolo Marcoz (vice presidente del consiglio nazionale del notariato), Patrizia Corona (membro del consiglio nazionale forense), Maurizio Postal (consigliere nazionale dell’ordine dei commercialisti con delega alla fiscalità) e Riccardo Scarfato (consulente fiscale e legale, membro di Vision).

sabato 16 Novembre ad ore 11.30 in Fondazione CARITRO a Trento in via Calepina 1  , “Il nuovo capitalismo? Innovazione e Dialogo Inter-Generazionale” con Andrea Goldstein (Responsabile per le Economie Emergenti, Divisione Investimenti Internazionali, OECD; editorialista associato de Il Sole 24 Ore; collabora regolarmente con Aspen Institute Italia), Michele Petochi (Partner, CI Films, già Director di Academic Networks, World Economic Forum) con molteplici interpreti del mondo trentino-internazionale.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza