Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Ville d’Anaunia: ecco “Drillo”, la nuova App per avere informazioni in tempo reale dal Comune

Pubblicato

-

Ville d’Anaunia è un Comune sempre più smart. È disponibile su GooglePlay e AppStore una nuova applicazione gratuita per il cellulare, adatta a tutti i dispositivi mobili, che consentirà ai cittadini di rimanere informati in tempo reale sulle novità di ogni tipo: dalle informazioni di servizio agli eventi promossi sul territorio.

La App si chiama Drillo – spiega la vicesindaco e assessore alla comunicazione Romina Menapace – ed è stata sviluppata per migliorare la fruibilità delle notizie grazie agli open data, ossia i dati “aperti” prodotti dall’area innovazione del Consorzio dei Comuni”.

Drillo nasce dall’esigenza di dotarsi di uno strumento di comunicazione il più efficace possibile per la diffusione di notizie importanti per i cittadini.

Pubblicità
Pubblicità

Attraverso l’utilizzo di questo servizio, il Comune può tenere aggiornata la popolazione in merito agli argomenti più vari di interesse pubblico.

Le notizie sono suddivise in categorie (avvisi, eventi, ordinanze, varie) e chi scarica la App ha la possibilità di scegliere autonomamente quali ricevere evitando un sovraccarico di informazioni. Si possono selezionare sia la tipologia di notizie alla quale si è interessati, sia l’ambito territoriale (ad esempio la frazione in cui si risiede e non l’intero Comune).

Pubblicità
Pubblicità

In questi giorni Drillo è stato abilitato anche per comunicare al Comune l’autolettura del contatore dell’acqua: in questo modo sarà più semplice e veloce comunicare i dati dei consumi rispetto al passato, consentendo agli operai del cantiere comunale di dedicarsi alla cura del territorio piuttosto che alla “visita” delle singole abitazioni per la raccolta dei dati che i residenti possono raccogliere in maniera più agevole.

La nuova App si aggiunge all’ormai vasto ventaglio di servizi online che il Comune ha abilitato sul proprio sito ufficiale (www.comune.villedanaunia.tn.it) negli ultimi anni: da SensorVille (dedicato a segnalazioni e suggerimenti) a OpenAgenda (il calendario degli eventi che può essere arricchito direttamente dalle associazioni che fanno richiesta della password), da Dimmi (serve alla raccolta dei pareri dei cittadini su varie tematiche) a SpaziComuni (per la prenotazione di sale pubbliche e attrezzature).

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Incendio a Denno: la solidarietà dopo la paura

Pubblicato

-

Dopo il grande spavento per l’incendio divampato questa mattina prima dell’alba in una vecchia palazzina in via Santi Gervasio e Protasio (qui l’articolo), che fortunatamente non ha visto vittime né feriti gravi, a Denno è scattata la gara di solidarietà. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Il Presepe di Lino Peroceschi di Cles in Consiglio regionale

Pubblicato

-

Anche quest’anno il Consiglio regionale ospita, in occasione del Santo Natale, un’opera di Lino Peroceschi, appassionato artista del Presepe, che ha allestito una piccola ma significativa opera nell’atrio, affacciato su Piazza Dante, del Palazzo della Regione.

“Il Presepe appartiene alla cultura della gente trentina – spiega il Presidente Roberto Paccher – ed è un simbolo di quei valori, nel rispetto di tutte le sensibilità religiose, che hanno portato alla costituzione dell’Europa moderna.  Per questo è importante che anche in una sede istituzionale come quella del Consiglio regionale, che rappresenta la storia della nostra Autonomia, possa trovare spazio un Presepe come questo che, pur piccolo, racchiude uno spaccato della storia trentina e altoatesina”.

Il primo Presepe (dal latino praesepe, mangiatoia), secondo la Legenda Maior, fu fatto da San Francesco d’Assisi: tornato da poco dal viaggio in Egitto e Palestina, in occasione del Natale del 1223 allestì nel borgo di Greccio, in Lazio, una rappresentazione vivente della natività.

Pubblicità
Pubblicità

Da allora la tradizione del Presepe si è diffusa in tutta l’Italia e l’Europa medievale, per giungere fino a noi.

Lino Peroceschi, di Cles, da più di trent’anni si dedica con passione alla costruzione artigianale di Presepi che sono oggi visibili in molti luoghi della nostra Regione.

Pubblicità
Pubblicità

In quest’opera, che è visibile nell’ingresso del Consiglio e dalle vetrate affacciate su Piazza Dante, ha voluto rappresentare la natività all’interno di una casa contadina tradizionale trentina e l’ha collocata accanto alla torre di Castelforte, una antica e suggestiva rocca nei pressi di Andriano, in Alto Adige.

Il presepe sarà visibile da Piazza Dante fino al  6 gennaio.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Castel Belasi si veste di magia per Natale e si prepara a un weekend fatto di musica, arte e laboratori

Pubblicato

-

Castel Belasi in versione "invernale" (foto Alberto Franzoi)

Sarà un Natale magico a Castel Belasi. Sabato e domenica prossimi, 14 e 15 dicembre, il maniero di Campodenno ospiterà una due giorni di eventi, musica e laboratori per adulti e bambini. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza