Connect with us
Pubblicità

Trento

Ecosistemi per vincere la sfida: uno sguardo allo sport tech in Europa

Pubblicato

-

Motori di crescita economica, fucina di future imprese, ambienti che creano circoli virtuosi tra quanti si trovano alla frontiera dell’innovazione.

Sono gli acceleratori di impresa, osservatori privilegiati del mondo imprenditoriale, ma anche ecosistemi necessari per “affrontare” e “vincere” la sfida della competitività in un contesto di innovazione tecnologica applicata al mondo sportivo.

Di tendenze e futuro dello Sport Tech a livello europeo se n’è parlato oggi durante il primo talk in programma allo Sport Tech District, presso l’Atrio del Muse. Sono intervenuti nomi di spicco del panorama nazionale sportivo ed internazionale.

Pubblicità
Pubblicità

Alessandra Sensini, vicepresidente CONI, Rossana Ciuffetti, direttore della Scuola dello Sport (Sport e Salute), Iris Cordoba, general manager del Global Sports Innovation Center (GSIC) gestito da Microsoft, un’iniziativa di collaborazione tra il settore pubblico, privato e accademico, Benjamin Penkert – fondatore di SportsTechX. Con loro anche Paolo Pretti, direzione operativa di Trentino Sviluppo, Daniel Dümig, business e Innovation manager del progetto Asics EMEA, e Anna Hellman, direttore di ThinkSport.

Il rapporto tra sport e innovazione è di fondamentale importanza nel plasmare il futuro. In Europa il settore sport tech è popolato da circa 1.500 startup, le iniziative sono in aumento e gli acceleratori sono fiorenti.

Secondo l’European Sport Tech Report (ESTR), il settore sport tech movimenta circa 360 milioni di euro l’anno. Il Trentino non è da meno, da sempre incentrato su un forte legame tra sport, turismo ed imprese.

Pubblicità
Pubblicità

“Ad oggi il Trentino conta 152 start up innovative che sono inserite in un apposito registro alla camera di commercio – ha spiegato Paolo Pretti, direzione operativa di Trentino Sviluppo – Cifre che pongono il nostro territorio ai primi posti nell’indice vocazione innovativa del territorio. E se parliamo di sport, siamo ai primi posti dell’indice di sportività calcolato dal Sole24, per qualità di infrastrutture, opportunità di vacanza attiva e aziende che investono nella tecnologia applicata allo sport”. 

Anche Trentino Sviluppo, la società di sistema della Provincia autonoma di Trento, crede fortemente nell’innovazione applicata allo sport come traino per lo sviluppo territoriale. Su questa linea ha preso vita, dunque, già due anni fa Spin Accelerator Italy, il primo acceleratore pubblico per le tecnologie in ambito sportivo.

Anche Alessandra Sensini – vicepresidente del Coni Nazionale – si è accorta di quanto stia operando in questa direzione il Trentino: “Siamo in una cornice meravigliosa dove Trentino Sviluppo ha creato un laboratorio a cielo aperto, uno spazio sull’innovazione e il futuro dello sport. E in chiave più strettamente sportiva ha aggiunto: “Quando gareggiavo io, era già tanto se avevo un cardiofrequenzimetro – ha spiegato – oggi invece le tecnologie sono di grande supporto agli atleti, sia per lo sviluppo dei nuovi materiali, sia per il miglioramento dei risultati e delle performance”.

Pensiero condiviso anche da Rossana Ciuffetti direttore della Scuola dello Sport (Sport e Salute). “Credo che tutto il mondo sportivo debba porre grande attenzione alle novità che provengono dall’esterno – ha detto la Ciuffetti – come Scuola dello Sport del Coni cerchiamo di veicolare il messaggio che il miglior risultato è anche frutto di progesso, tecnologia e innovazione nello sport. Ci rivolgiamo all’atleta con un approccio di natura olistica, che abbraccia cioè più discipline: tecnologia e progettazione di nuovi materiali, medicina e scienza dello sport, sono gli asset peculiari”.

Anna Hellman, direttore di ThinkSport., dal suo punto di vista ha spiegato che in generale in Europa, e nel mondo, sta cambiando l’atteggiamento verso lo sport e la tecnologia applicata allo sport.

“Non più solo performance agonistica, ma un maggiore focus sul benessere delle persone e una vita attiva”.

Che lo sport sia veicolo di business ne è convinto anche Daniel Dümig, business e Innovation manager del progetto Asics EMEA. Attraverso il progetto TenkanTen (termine che viene dal giapponese per indicare un cambiamento radicale rispetto alla normalità) cerchiamo di essere un catalizzatore di crescita per lo sport e il benessere, aiutando le start up che operano in questo settore a crescere e a raggiungere nuovi mercati con creatività e creando una filosofia positiva all’interno del team. È un ecosistema che sta crescendo bene ma ci vuole molta sinergia tra gli attori.

Iris Cordoba – general manager del Global Sports Innovation Center (GSIC) gestito da Microsoft, un’iniziativa di collaborazione tra il settore pubblico, privato e accademico, spiega “Che non contano solamente gli investimenti quanto il network e l’incontro tra grandi compagnie e start up, per convogliare unità di intenti e azioni”.

Ad offrire un quadro generale sul sistema globale dello sport ci ha pensato Benjamin Penkert – fondatore di SportsTechX – focus europeo per startup e imprese innovative, investitori, programmi accelerazione e incubazione, eventi e iniziative. “Sono 1.400 le startup sport tech in Europa, un numero in crescita così come gli investimenti in questo settore. Il 52% di queste opera su attività e performance, la restante parte di divide equamente tra management e fun.  Soluzioni contenuti, fitness e E-sports sono comunque i settori più di tendenza e si nota ancora un grande gap tra Stati Uniti ed Europa”.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]

Categorie

di tendenza