Connect with us
Pubblicità

Sport

A Lavis la quarta tappa del Round of Challengers Nord-Est

Pubblicato

-

Nella foto il presidente de «La Trentina» Fabrizio Varani

Sedici atleti delle categorie BC1, BC2 e BC3, portacolori di cinque squadre venete, friulane e trentine, hanno preso parte alla quarta tappa del ‘Round of Challengers Boccia Nord-Est’, disputata a Lavis, centro della Val d’Adige, in provincia di Trento.

Diversi i partecipanti all’esordio in una competizione ufficiale.

A vincere la medaglia d’oro nella categoria BC1 è stato il quindicenne Riccardo Zanella dell’Orange Bowl di Padova, il quale ha preceduto la dodicenne Giada Socco dell’ASD Sport Assi di Belluno (argento) e Jessica Stocco dell’Orange Bowl (bronzo).

Pubblicità
Pubblicità

Podio dominato dall’Orange Bowl nella categoria BC2 con il successo di Elia Vettore che, ha superato, al termine di una finale tiratissima, la compagna di squadra Claudia Targa.

Terza posizione per Samuele Fabian, che è anche il presidente della formazione veneta.

Matteo Muriani dell’Orange Bowl ha trionfato nella categoria BC3.

Seconda posizione per Alexandra Sovin dell’ASD Sport Assi, gradino più basso del podio per Francesco Rampogna, portacolori della Polisportiva Spilimberghese.

Pubblicità
Pubblicità

In gara a Lavis anche il 16enne atleta locale, Gabriele Zendron, unico giocatore della categoria BC4, protagonista di una buona prestazione, fuori classifica, nella BC2.

“La cittadina di Lavis e il territorio trentino hanno avuto modo di prendere contatto, per la prima volta, con la Boccia Paralimpica – ha affermato, a margine dell’evento, Maria Rita Cattani, capo arbitro del torneo e volontaria del gruppo sportivo ‘La Trentina’ – Una disciplina che consente a tanti ragazzi di appassionarsi e praticare uno sport, vivere momenti di socializzazione e allenarsi per un obiettivo, che è quello di vincere le competizioni agonistiche. Sul campo, infatti, ci si dimentica della propria condizione fisica, perché i ragazzi si concentrano solo sul gesto sportivo”.

L’ultima tappa della prima edizione della rassegna di Boccia Paralimpica del Nord-Est è in programma il 23 novembre a Belluno.

«Siamo molto felici di aver organizzato per la prima volta in Trentino Alto Adige una manifestazione così particolare – spiega Fabrizio Varani presidente della società la Trentina-  perché la boccia è una nuova attività paralimpica e noi siamo l’unica società in tutta la regione che svolge questo sport. L’aver organizzato in casa nostra una competizione allargata a tutto il nord est ci rende orgogliosi». 

Quest’anno la società si è presa l’impegno di allenare e seguire un atleta paralimpico ed è per il momento l’unica in Trentino Alto Adige ad avere fatto questa precisa scelta.

La gara effettuata a Lavis è stata inserita come risultato nella federazione italiana e questo è un bel traguardo per questo Varani passa ai ringraziamenti di rito.

«Ringrazio la federazione che ci ha sempre sostenuto, il responsabile provinciale del settore paralimpico Giorgio Guarniero, il nostro atleta Gabriele Zendron e i loro genitori, la mamma in particolare in quanto capo arbitri della manifestazione  e lo sponsor che quest’anno proviene da Reggio emilia» (Progettiamo Autonomia)

E ancora conclude il presidente Varani: «Un ringraziamento sentito va al comune Lavis che ci ha dato la location gratuita per la la gara e a tutti gli atleti che hanno partecipato». 

La boccia paralimpica è uno sport per persone con disabilità fisica grave e gravissima ed e’ un gioco simile alle bocce classiche ma ovviamente il materiale è adattato alle particolari esigenze di questi tipi di giocatori, quindi sono più morbide e facilmente impugnabili. Si gioca in palestra su un campo di 12 metri e mezzo e largo 6; l’obiettivo è avvicinare quante più bocce possibile del proprio colore al cosiddetto boccino che invece nella boccia è uguale a tutte le altre come dimensioni, però è bianco.

Sull’attività tradizionale delle Bocce Varani spiega anche come sia sbagliata l’idea che questo sport sia solo alla portata di persone anziane: «Ci sono molti giovani che si avvicinano a questo sport e che sono anche molto preparati e motivati. L’attività però credo debba essere iniziata fin dalla scuola. L’ideale  -come ho anche spiegato al presidente del Coni Giovanni Malagò nell’ultimo incontro – è aiutare i ragazzi a crescere creando un connubio fra scuola e sport e dove i genitori devono stimolare fin da piccoli i propri figli ad avvicinarsi al gioco delle bocce»  

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

SuperLega, domenica il primo impegno alla BLM Group Arena del 2020

Pubblicato

-

SuperLega Credem Banca 2019/20 subito di nuovo in campo per il sedicesimo turno di regular season, che si giocherà interamente nella giornata di domenica 19 gennaio. In questa occasione l’Itas Trentino affronterà la prima partita casalinga del 2020, ricevendo la visita della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Fischio d’inizio previsto per le ore 18: diretta Radio Dolomiti e Lega Volley Channel.

Dopo il successo per 3-0 di giovedì sera a Monza, la formazione gialloblù cerca una importante conferma anche fra le mura amiche, in quello che sarà l’unico impegno di fronte al proprio pubblico in un mese di gennaio caratterizzato in seguito dalle trasferte a Milano (quarti di Coppa Italia), Civitanova e Istanbul (Champions League).

Quello appena iniziato sarà un periodo in cui viaggeremo molto e giocheremo pochissime partite in casa; fra queste, quella con Vibo Valentia che, a differenza nostra, giovedì non ha giocato il proprio match di ripresa del campionato – ha spiegato l’allenatore Angelo Lorenzetti presentando l’impegno – . Al di là di tutto, vorrei vedere la squadra crescere in armonia e a livello di gruppo in ogni occasione, a partire proprio dalla sfida con la Tonno Callipo Calabria, squadra che nelle ultime cinque partite di campionato dimostrato di esprimere in maniera efficiente tutto il talento che ha a disposizione. I numeri che stanno mettendo in mostra recentemente confermano le aspettative che c’erano alla vigilia del campionato per questo organico. Entreremo quindi in campo pronti a lottare e a giocare perché finalmente, dopo tanto lavoro senza partite ufficiali, è arrivato il momento di farlo con continuità”.

PubblicitàPubblicità

In vista del match il tecnico marchigiano potrà contare su tutti i tredici giocatori della rosa, che completeranno la preparazione con un allenamento pomeridiano nella giornata di oggi alla palestra Sanbapolis di Trento e con uno di rifinitura nella mattinata di domenica alla BLM Group Arena.

Quella con Vibo Valentia sarà la 833a partita ufficiale della storia di Trentino Volley, la 384a casalinga, in cui il Club gialloblù andrà a caccia della 582a vittoria assoluta, eventualmente la 305a di fronte al proprio pubblico.

Ferma dallo scorso 22 dicembre, prima per osservare il turno di riposo in corrispondenza della prima giornata del girone di ritorno e poi per far fronte all’indisponibilità dell’ultima ora del proprio impegnato di gioco (che ha fatto rinviare a data da destinarsi il match con Padova del 16 gennaio), la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia giunge a Trento a caccia di punti per migliorare la propria classifica e provare ad allontanarsi dalla zona retrocessione. Dopo un avvio difficoltoso, la formazione allenata da Juan Manuel Cichello ha trovato maggiore continuità di risultati nella seconda parte del girone d’andata, riagguantando Cisterna al penultimo posto, condiviso a quota nove punti.

In rosa le individualità di spicco non mancano, a cominciare dal regista e capitano Baranowicz, per proseguire con il talentuoso schiacciatore statunitense Defalco (7° attaccante del torneo) e per finire con tre giocatori che giusto una settimana fa hanno disputato la Finale del torneo di qualificazione Olimpica a Berlino: i francesi Chinenyeze (centrale) e Carle (laterale) ed il tedesco Hirsch (opposto), che nelle prime dodici partite si è spesso alternato nella metà campo giallorossa con il brasiliano Aboubacar.

Pubblicità
Pubblicità

Nella prima parte di stagione a distinguersi positivamente sono però stati principalmente il libero Rizzo (8° ricettore del campionato) ed il centrale Mengozzi, il più prolifico fra i calabresi nel fondamentale del muro (23 block vincenti).

Trentino Volley e Callipo Sport Vibo Valentia hanno alle spalle una lunga tradizione di sfide, iniziata più di quindici anni fa (3 ottobre 2004) col primo confronto ufficiale in regular season (successo esterno al tie break per i gialloblù). Il bilancio di trentadue precedenti, fra cui spiccano anche cinque incontri di Play Off e due di Coppa Italia, è nettamente favorevole al Club di via Trener per 27-5. Trento vanta, fra l’altro, undici vittorie negli ultimi tredici match disputati; il successo più recente di Vibo Valentia è riferito al 3-2 casalingo imposto il l’11 dicembre 2016.

L’ultimo scontro diretto risale al 6 novembre 2019, in occasione del match del girone d’andata giocato al PalaCalafiore di Reggio Calabria (3-1 per i gialloblù, con parziali 25-16, 21-25, 25-18, 25-22 e Kovacevic mvp). Alla BLM Group Arena in quindici precedenti i calabresi hanno vinto solo una volta (per 3-1 il 7 ottobre 2012); l’incontro più recente giocato a Trento è datato 1 novembre 2018: successo in tre set per i padroni di casa.

La sfida sarà diretta da Andrea Puecher (primo arbitro di Padova, in Serie A dal 2003 ed internazionale dal 2013) e Stefano Caretti (secondo arbitro di Roma, in massima categoria dal 2016). Puecher è alla sesta direzione stagionale in SuperLega Credem Banca 2019/20; una di queste è riferita proprio a Trentino Volley, arbitrata in occasione del successo a Milano del 17 novembre (3-1). Per Caretti si tratta invece della seconda partita in questa regular season, la prima in assoluto in carriera rispetto a Trentino Volley.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Al via «Idee Sposi», la fiera wedding che non teme confronti nel Triveneto

Pubblicato

-

Inaugurata nel pomeriggio di ieri la diciassettesima edizione.

Un’occasione unica per informarsi su mode e tendenze, scoprire nuove proposte, mettere a confronto prezzi e prodotti e vivere in anteprima le emozioni del matrimonio. Novità del 2020, il calendario di appuntamenti nell’area conferenze.

Taglio del nastro, ieri pomeriggio a Trento Expo, per la diciassettesima edizione di Idee Sposi, l’ormai tradizionale appuntamento di inizio anno nel calendario espositivo del capoluogo dedicato al pianeta del matrimonio.

PubblicitàPubblicità

La popolare kermesse ideata e organizzata da Keeptop Fiere in collaborazione con Confesercenti del Trentino e Azienda per il turismo di Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi, da anni si colloca stabilmente a livello regionale tra gli appuntamenti di riferimento per il settore.

Anche in questa occasione Idee Sposi si affida alla formula ormai ampiamente collaudata che ha consentito il successo delle precedenti edizioni: un’offerta completa, a 360 gradi, che assicura la più grande varietà di soluzioni in ogni settore merceologico e a ogni tipo di esigenza.

«Quando una manifestazione raggiunge i diciassette anni di vita ci sono molte persone da ringraziare – ammette il presidente di Keeptop Fiere Milo Marsili – la Regione e la Provincia per la sensibilità che sempre dimostrano nei nostri confronti, il Comune di Trento e Confesercenti che ci sono sempre stati vicine, l’Azienda per il turismo che ci supporta da tre anni con entusiasmo. Ma soprattutto bisogna ringraziare tutti gli espositori, sono loro che rendono Idee Sposi la manifestazione importante e qualificata che è diventata».

Sono una cinquantina le imprese espositrici che animeranno Idee Sposi, distribuita sui 2.500 metri quadrati di superficie del polo espositivo cittadino con un’offerta merceologica capace di soddisfare anche il pubblico più esigente: la presenza delle maggiori “firme” della moda sposi, delle location più suggestive, dei ristoranti più raffinati, degli studi fotografici di tendenza, fa di Idee Sposi non solo un momento di grande interesse commerciale ma anche la sede ideale per presentare al pubblico idee nuove e originali in un mercato che non è più solo esclusivamente legato alla tradizione e che è stato protagonista di un’evoluzione articolata quanto repentina.

Pubblicità
Pubblicità

Per questo Keeptop Fiere, in collaborazione con i professionisti presenti alla fiera, ha allestito un ricco calendario di appuntamenti in area conferenze dove trovare spunti ulteriori per personalizzare la giornata del matrimonio: dai suggerimenti di stile a quelli per l’allestimento floreale, dai segreti di benessere per arrivare in forma al giorno delle nozze ai consigli di una personal shopper per il grande giorno.

«In questa fiera c’è proprio tutto quello che serve per organizzare il matrimonio: si tratta di un’esposizione di nicchia ma la qualità è davvero altissima – osserva il presidente del consiglio provinciale di Trento Walter Kaswalder – invito tutte le giovani coppie a visitarla, è importante che sul nostro territorio nascano sempre più nuove famiglie».

Idee Sposi da anni è anche una manifestazione a carattere sovra-regionale: perché se è vero che la parte del leone la fanno sempre le aziende di Trentino e Alto Adige (82% delle presenze), c’è anche un 18% di espositori che proviene dalle province vicine di Verona, Vicenza e Mantova.

A tutti loro il presidente di Confesercenti del Trentino Renato Villotti augura una tre giorni di successo: «Crediamo da sempre in questi momenti, perchè rappresentano il motore dell’economia del Trentino». Anche Lara Noto, nel portare il saluto dei vertici dell’Azienda di Trento, Monte Bondone e Valle dei laghi, auspica la buona riuscita della manifestazione per tutti gli operatori: «Keeptop Fiere organizza da sempre manifestazioni di alta qualità che ci fa molto piacere ospitare nel salone espositivo cittadino».

I settori più rappresentati a Idee Sposi sono quelli del ricevimento e della ristorazione e degli abiti da sposa, sposo e cerimonia. A seguire l’ampia offerta di fotografi e gioiellerie di altissima qualità: ma lo sguardo su quello che serve alle coppie per sciogliere lo stress organizzativo della giornata è davvero globale.

Come di consueto Keeptop Fiere ha selezionato le imprese ritenute più qualificate, in grado di rappresentare le ultime novità del settore e di consentire ai futuri sposi di realizzare un matrimonio il più personalizzato e distintivo possibile, qualsiasi sia il budget a disposizione in un contesto in cui s’impongono la qualità , il servizio e la cura del particolare.

«Auguro buona fortuna a tutti gli espositori – conclude l’assessore alle politiche economiche agricole, tributi e turismo del Comune di Trento Roberto Stanchina – un universo di artigiani e professionisti che erogano servizi in un mondo che negli ultimi anni ha fatto passi da gigante ed è in continua espansione: a Idee Sposi si concentra il meglio del settore a livello regionale, un’occasione da non perdere».

CATEGORIE MERCEOLOGICHE

  • Abiti da sposa, sposo e cerimonia
  • Agenzie organizzazione eventi, intrattenimento, musica
  • Agenzie di viaggio
  • Autonoleggi
  • Bomboniere e partecipazioni, anche solidali
  • Dolci nuziali
  • Editoria
  • Fiori e allestimenti
  • Foto e video
  • Gioielli, fedi nuziali e regali di nozze
  • Ricevimento, ristorazione e location
  • Wedding planner e wedding design

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Coach Nicola Brienza: «Contro Reggio Emilia match importante per confermarci in crescita e sulla strada giusta»

Pubblicato

-

I bianconeri domani sera alla BLM Group Arena affrontano la Grissin Bon Reggio Emilia: palla a due alle 20.00, biglietti disponibili su aquilabasket.vivaticket.it e presso l’Aquila Basket Store di piazzetta Lunelli.

NICOLA BRIENZA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Quella di domani contro Reggio Emilia per noi è una partita importante, c’è grande voglia e grande attenzione da parte della squadra perché vogliamo proseguire il percorso che abbiamo intrapreso e che nelle ultime settimane ci ha permesso di mettere in campo performance positive. Reggio arriverà alla BLM Group Arena con grandi motivazioni, per invertire la rotta dopo un paio di passaggi a vuoto, quindi a maggior ragione dovremo farci trovare pronti e determinati fin dalla palla a due: dobbiamo essere solidi per 40 minuti e vincere questa partita. Il ritorno di Buscaglia a Trento? Penso che sia giusto e corretto che i tifosi mandino un caloroso messaggio a Maurizio, mi unirò agli applausi che merita per quello che ha fatto qui e per quello che è, un grande allenatore. Lo sport in fondo è fatto di valori, sentimenti, relazioni. Poi però sarà partita vera, e sono sicuro che saremo tutti concentrati sul match e sul fare la miglior prestazione possibile. Oggi rispetto all’andata contro la Grissin Bon penso che siamo più squadra, abbiamo un’identità che vogliamo sviluppare ma che ci sta permettendo di essere più compatti anche nei momenti difficili: il prossimo passo è limare le lacune che ancora ogni tanto ci portiamo dietro, penso per esempio a qualche difficoltà di troppo a rimbalzo. In chiusura, ci tengo a ringraziare George King per il lavoro svolto in queste settimane, si sono create le condizioni per cui lui non aveva molto spazio ma ha lavorato in maniera professionale e sempre al massimo dell’attenzione lasciando solo ottimi ricordi».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza