Connect with us
Pubblicità

Sport

A Lavis la quarta tappa del Round of Challengers Nord-Est

Pubblicato

-

Nella foto il presidente de «La Trentina» Fabrizio Varani

Sedici atleti delle categorie BC1, BC2 e BC3, portacolori di cinque squadre venete, friulane e trentine, hanno preso parte alla quarta tappa del ‘Round of Challengers Boccia Nord-Est’, disputata a Lavis, centro della Val d’Adige, in provincia di Trento.

Diversi i partecipanti all’esordio in una competizione ufficiale.

A vincere la medaglia d’oro nella categoria BC1 è stato il quindicenne Riccardo Zanella dell’Orange Bowl di Padova, il quale ha preceduto la dodicenne Giada Socco dell’ASD Sport Assi di Belluno (argento) e Jessica Stocco dell’Orange Bowl (bronzo).

Pubblicità
Pubblicità

Podio dominato dall’Orange Bowl nella categoria BC2 con il successo di Elia Vettore che, ha superato, al termine di una finale tiratissima, la compagna di squadra Claudia Targa.

Terza posizione per Samuele Fabian, che è anche il presidente della formazione veneta.

Matteo Muriani dell’Orange Bowl ha trionfato nella categoria BC3.

Pubblicità
Pubblicità

Seconda posizione per Alexandra Sovin dell’ASD Sport Assi, gradino più basso del podio per Francesco Rampogna, portacolori della Polisportiva Spilimberghese.

In gara a Lavis anche il 16enne atleta locale, Gabriele Zendron, unico giocatore della categoria BC4, protagonista di una buona prestazione, fuori classifica, nella BC2.

Pubblicità
Pubblicità

“La cittadina di Lavis e il territorio trentino hanno avuto modo di prendere contatto, per la prima volta, con la Boccia Paralimpica – ha affermato, a margine dell’evento, Maria Rita Cattani, capo arbitro del torneo e volontaria del gruppo sportivo ‘La Trentina’ – Una disciplina che consente a tanti ragazzi di appassionarsi e praticare uno sport, vivere momenti di socializzazione e allenarsi per un obiettivo, che è quello di vincere le competizioni agonistiche. Sul campo, infatti, ci si dimentica della propria condizione fisica, perché i ragazzi si concentrano solo sul gesto sportivo”.

L’ultima tappa della prima edizione della rassegna di Boccia Paralimpica del Nord-Est è in programma il 23 novembre a Belluno.

«Siamo molto felici di aver organizzato per la prima volta in Trentino Alto Adige una manifestazione così particolare – spiega Fabrizio Varani presidente della società la Trentina-  perché la boccia è una nuova attività paralimpica e noi siamo l’unica società in tutta la regione che svolge questo sport. L’aver organizzato in casa nostra una competizione allargata a tutto il nord est ci rende orgogliosi». 

Quest’anno la società si è presa l’impegno di allenare e seguire un atleta paralimpico ed è per il momento l’unica in Trentino Alto Adige ad avere fatto questa precisa scelta.

La gara effettuata a Lavis è stata inserita come risultato nella federazione italiana e questo è un bel traguardo per questo Varani passa ai ringraziamenti di rito.

«Ringrazio la federazione che ci ha sempre sostenuto, il responsabile provinciale del settore paralimpico Giorgio Guarniero, il nostro atleta Gabriele Zendron e i loro genitori, la mamma in particolare in quanto capo arbitri della manifestazione  e lo sponsor che quest’anno proviene da Reggio emilia» (Progettiamo Autonomia)

E ancora conclude il presidente Varani: «Un ringraziamento sentito va al comune Lavis che ci ha dato la location gratuita per la la gara e a tutti gli atleti che hanno partecipato». 

La boccia paralimpica è uno sport per persone con disabilità fisica grave e gravissima ed e’ un gioco simile alle bocce classiche ma ovviamente il materiale è adattato alle particolari esigenze di questi tipi di giocatori, quindi sono più morbide e facilmente impugnabili. Si gioca in palestra su un campo di 12 metri e mezzo e largo 6; l’obiettivo è avvicinare quante più bocce possibile del proprio colore al cosiddetto boccino che invece nella boccia è uguale a tutte le altre come dimensioni, però è bianco.

Sull’attività tradizionale delle Bocce Varani spiega anche come sia sbagliata l’idea che questo sport sia solo alla portata di persone anziane: «Ci sono molti giovani che si avvicinano a questo sport e che sono anche molto preparati e motivati. L’attività però credo debba essere iniziata fin dalla scuola. L’ideale  -come ho anche spiegato al presidente del Coni Giovanni Malagò nell’ultimo incontro – è aiutare i ragazzi a crescere creando un connubio fra scuola e sport e dove i genitori devono stimolare fin da piccoli i propri figli ad avvicinarsi al gioco delle bocce» 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza