Connect with us
Pubblicità

Sport

Il Festival dello Sport svela i segreti della maratona al suo pubblico

Pubblicato

-

Punta di diamante della maratona azzurra, l’emiliano Baldini lascia per una giornata i panni di campione di Atene 2004 e di detentore del record nazionale (2h07’22”), per affiancarsi a due medici e preparatori, Stefano Righetti e Gianfranco Beltrami, nel dare alla platea di amatori, accorsi per conoscerlo, qualche “dritta” su come vivere al meglio la vita da maratoneta di passione, tra una corretta prevenzione dell’infortunio e l’importanza di non perdere mai il sorriso al traguardo.

«Conoscete e ascoltate sempre voi stessi» – consiglia – «io stesso, quest’anno, replicherò la corsa nella capitale Greca, ma non mi aspetto certo di farlo con la freschezza di 15 anni fa».

È una platea di corridori, quella a cui Stefano Baldini si rivolge: tra chi ha fatto la maratona, chi la mezza-maratona e chi ne mantiene per il momento il solo sogno nel cassetto, il suo pubblico è amante e conoscitore, e lo sottopone a innumerevoli domande.

Pubblicità
Pubblicità

Conseguenza naturale, allora, che l’attenzione, per qualche minuto incentrata sui suoi successi e sul suo passato, si sposti ben presto su un vademecum del buon maratoneta: «Ho iniziato a correre da bambino, perché ero un pessimo calciatore» – scherza in apertura dell’incontro – «correvo per la palla, ma non la vedevo mai, e ad un certo punto la lunghezza del campo da calcio ha iniziato a non bastarmi. Il debutto da professionista è arrivato dopo il liceo, ma il vero successo, il sogno di ogni atleta al mondo, ovvero la vittoria alle Olimpiadi, l’ho raggiunto solo a 33 anni. Questo per ricordarvi che la strada – letteralmente e figurativamente – è sempre lunga, ma tenendo duro e lavorando sodo, si può tagliare il traguardo col sorriso».

Ma come farlo?

Premesse importanti sono, a suo dire, «oltre alla capacità fisica, al talento, una famiglia che sostenga l’atleta, ma anche un luogo di provenienza favorevole, nel quale essere allenati da buoni club e coach: a mio avviso le provincie sono ancora più vive e fiorenti di campioni rispetto alle città, perché esiste ancora forte la “mentalità del fare”».

Ma a livello di allenamento fisico, qual è il vademecum per correre nel modo giusto?

«Camminare e correre sono gesti naturale, ma per farlo a livello agonistico, o comunque con una costanza che sottopone a sforzo il fisico, dovete imparare a farlo» – dichiara Baldini, mentre, accanto a lui, in un continuo botta e risposta con il pubblico, rispondono anche il preparatore della nazionale di maratona, Stefano Righetti, e il vicepresidente della Federazione Medico Sportiva Italiana, Gianfranco Beltrami.

«Si comincia allora con l’importanza dei test soprattutto per l’élite sportiva, ma anche per gli amatori più in là con l’età -» – sostengono i tre oratori – «che permettono poi di costruire programmi di allenamento personalizzati e rispettosi del proprio fisico. “Non mettetevi in forma attraverso la maratona, ma per la maratona”. E dunque non abbiate fretta, perché fa male ai risultati ma anche alla salute, tenete conto di una corretta alimentazione e di un corretto riposo – sia in termini di sonno, che di defaticamento fisico -».

Ma ancora, tra i consigli emergono la combinazione di più sport, che abbini alla corsa anche ciclismo e nuoto; il non trascurare mai i segnali del proprio organismo; l’importanza della corretta calzatura; e il rispetto del proprio modo di correre, anche se esteticamente poco aggraziato.

«Chiudete le gare con gioia, perché correre deve far sentire bene, non puntate solo al “personal best”, finendo per stravolgervi» – concludono.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Gli oceani potrebbero tornare puliti in soli 30 anni
    Nonostante la grave crisi climatica mondiale che cerca soluzione e aiuto negli studi e nelle università di tutto il mondo, ogni tanto sembra che nella speranza di fare sempre meglio si stia imboccando la strada giusta. A confermarlo è un report condotto da un gruppo internazionale di ricercatori della King Abdullah Univeristy of Science and […]
  • Che Pasqua sarebbe senza la torta di carote?
    Conosciuta negli Stati Uniti come “Carrot Cake”, la torta di carote e noci è sicuramente uno di quei piatti che tuti dobbiamo assaggiare almeno una volta nella vita. E quale periodo può essere il più adatto, se non le vacanze di Pasqua? Adorata da grandi e piccini, in realtà, la torta di carote non ha […]
  • Dalla città al bosco: Gli incredibili benefici di vivere con la natura
    Nelle città le persone vivono in condizioni artificiali, più o meno distanti da tutto ciò che sarebbe ideale per loro, circondati da un paesaggio interamente costruito caratterizzato da luci, folla e rumore, in cui tutto richiede scelte, decisioni e velocità. Nonostante la vita urbana comporti in sé anche numerosi vantaggi, sempre più persone tendono ad […]
  • Scuole chiuse e Coronavirus: Carabinieri consegnano i libri a casa
    Da qualche settimana sono in atto i severi controlli lungo le strade e nei centri città di tutta Italia da parte delle forze dell’ordine per il rispetto delle prescrizioni imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid – 19. In particolare, i Carabinieri della Provincia di Sondrio, oltre a sorvegliare gli automobilisti e […]
  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]

Categorie

di tendenza