Connect with us
Pubblicità

Trento

Le Frecce Tricolori svelano i loro segreti di fenomeni dei cieli

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Dai dettagli più tecnici su aerei e figure acrobatiche, alle piccole curiosità personali in materia di sport, il capitano Gaetano Farina e i dieci piloti che compongono le Frecce Tricolori (l’unica pattuglia acrobatica composta da così tanti elementi) si sono messi a nudo, incalzati dalle domande di Deborah Schirru e Massimo Arcidiacono e dal calore del pubblico del Festival dello Sport.

«Non siamo abituati a trovarci tra coloro che emozioniamo dal cielo» – hanno dichiarato – «ma per noi è motivo di orgoglio, sentire la gente vicina, così come lo è poter rappresentare il nostro Paese e il suo valore, in tutto il mondo».

Tra le massime rappresentazioni del tema della seconda edizione “Il fenomeno, i fenomeni”, ma anche di cosa significhi “squadra”, i piloti della Pattuglia Acrobatica Nazionale, sono piloti militari, scelti per far parte delle Frecce Tricolori per i loro prerequisiti tecnico-professionali e per le loro predisposizioni caratteriali: «Serve una certa esperienza, quantificata in ore di volo, ma anche uno spiccato senso della condivisione» – ha sottolineato il capitano Federico De Cecco, ultimo arrivato nel team. «Ma allo stesso tempo, serve anche una grande preparazione fisico-atletica» – ha ribadito il maggiore Stefano Vit – «lo sforzo di gestione degli aerei è notevole, in quanto si tratta di vecchi modelli, nei quali lo sforzo umano non è quasi mai compensato da servocomandi».

Una fatica per la quale serve tanto allenamento, dagli sport di altro genere – il nuoto, la corsa, la bici – praticati nel tempo libero, a una lunga serie di voli di addestramento, che si intensifica nella stagione invernale, quando vengono meno le esibizioni e si arriva anche a tre uscite nei cieli per giornata. Una fatica che, nonostante non siano ancora presenti nella squadra, non è preclusa alle donne, come ci ha tenuto a chiarire il comandante Farina:

«Le donne non sono nelle Frecce Tricolore per sola questione di statistica. Sono da poco piloti dell’aeronautica, quindi sono numericamente inferiori. Nel tempo sono certo che le cose cambieranno, ci sono tutte le carte in regola perché accada». Ma tra battute, risate e tanti applausi, c’è stato il tempo anche per svelare qualche questione più prettamente tecnica: dal soprannome dei piloti “pony”, che rimanda al 1961, quando l’ultima rappresentante nazionale a livello acrobatico, prima della nascita delle Frecce Tricolori, fu quella del Quarto Stormo del Cavallino Rampante, a specifiche sugli aerei – addestratori di 10 metri per 10 -, ad ancora, questioni di volo.

Ogni esibizione dura dai 25 ai 30 minuti e si compone di 18 figure acrobatiche, che cambiano a seconda delle condizioni atmosferiche – è stato spiegato – che si rifanno direttamente alla tradizione degli anni ’30, anche se modificate nel tempo per necessità tecniche. Le varie acrobazie, eseguite da un gruppo di 5 piloti guidato da “pony 1”, uno di quattro guidato da “pony 6” e un solista, sono eseguite a distanza ravvicinata, fino a due metri tra un aereo e l’altro, e coordinate dal comandante.

Pubblicità
Pubblicità

«Ognuno di noi, chiaramente, ne ha una preferita e una che trova più ostica. La paura esiste, ma mi piace dire che è come una stanza buia che, con l’allenamento, rendiamo una stanza buia di casa nostra» – ha concluso Farina – «forse, la cosa che tutti condividiamo come più emozionante, resta allora il momento in cui stendiamo il tricolore, simbolo d’Italia».

E proprio il sorvolo della città con stesura del tricolore, sarà quello che eseguiranno domani venerdì dalle 13 nel cielo di Trento, in occasione del Festival.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella20 secondi fa

Nuovi orari per il Crm di Fai della Paganella

Val di Non – Sole – Paganella29 minuti fa

“Per chi splende questo lume”: a Fondo la storia di Virginia Gattegno

Vita & Famiglia37 minuti fa

Sanremo. Pro Vita & Famiglia: «Amadeus e Rai lascino in pace i bambini»

Piana Rotaliana38 minuti fa

Mezzolombardo, da giovedì via ai lavori agli uffici postali (che potrebbero durare meno del previsto)

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Rolex finisce negli oggetti smarriti del comune, la polizia Locale però scopre che è un falso

Trento3 ore fa

Vigili del fuoco volontari, la nuova sede a Ravina nei pressi dell’uscita A22

Trento3 ore fa

Corte dei Conti, nominato l’ex Commissario del Governo, Gianfranco Bernabei

Italia ed estero3 ore fa

Piccolo miracolo in Siria, neonata trovata viva tra le macerie

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Alla Csen Arena di Cavareno arrivano i campi da padel

Le ultime dal Web4 ore fa

Il web si scatena: chi è e perché nelle ultime ore viene nominato Frank Hoogerbeets?

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

“Predaia Arte & Natura”: aperte le iscrizioni alla quinta edizione del simposio di scultura

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

L’eresia della giovinezza: una serata dedicata a Sylvano Bussotti nelle sale della mostra “Eretici. Arte e vita”

Hi Tech e Ricerca4 ore fa

Wired Next Fest Trentino: presentato stamattina il nuovo festival

Trento4 ore fa

Patt in assemblea, Marchiori: «Parleremo con i candidati presidenti»

Trento4 ore fa

Il carnevale a Trento: ecco il programma di tutte le manifestazioni

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena6 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza