Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Presentata la società Trento Calcio Femminile 2019-2020, Tiziano Uez: «Società corretta ottimamente gestita e bellissimo ambiente»

Pubblicato

-

Sabato nella splendida cornice della Sala Falconetto nel centro storico di Trento si è svolta la presentazione del Trento Calcio Femminile 2019-2020.

La conferenza di presentazione della società ha riguardato tutte e tre le categorie del Trento Calcio Femminile: Prima Squadra, Juniores Under 19 e Esordienti Under 14.

La grande novità di questa stagione è proprio la nascita della categoria under 14, nata grazie all’impegno profuso di alcune ragazze della Prima Squadra (prime fra tutte Chiara Valzogher) che hanno contribuito attraverso delle splendide iniziative (qui l’articolo) a far conoscere il calcio femminile nella regione; un mondo che appare ancora intriso di luoghi comuni e stereotipi difficili da scardinare. (qui la presentazione della Prima Squadra 2019-2020).

Pubblicità
Pubblicità

Alla conferenza erano presenti la presidente del Trento Calcio Femminile Rita Csako, l’assessore allo sport Tiziano Uez, il consigliere del dipartimento del calcio femminile per la Lega Nazionale Dilettanti Ida Micheletti, l’assessore provinciale alla salute e alle politiche sociali Stefania Segnana e  il presidente del comitato provinciale del Coni Paola Mora.

Di seguito tutti gli interventi completi:

Presidente Trento Calcio Femminile Rita Csako: «Vorrei confermare che la nuova denominazione sarà Acf Trento Calcio Femminile, anche se per i tempi tecnici  dal punto di vista federale e sociale  sarà presente dalla prossima stagione. Essendo un’associazione propria della città abbiamo preferito identificarci con la città stessa. Questa è stata la prima azione messa in atto insieme al nuovo marchio societario che riporta la Piazza del Duomo.

Pubblicità
Pubblicità

Mi piace ricordare che l’azione di avvicinamento alla città ha trovato riscontro  proprio in questa settimana con la creazione dell’”Angolo dello sport” in piazza Cesare Battisti, che il comune ha messo a disposizione delle associazioni sportive. È stato un interessante momento di contatto e di sensibilizzazione, e di questo ringrazio di cuore le nostre ragazze che si sono adoperate in una simpatica e frizzante attività.

Oltre a ciò è bene ricordare anche l’organizzazione di specifiche iniziative come l’Open Day di venerdì, che è stato curato da Chiara Valzogher e dalle altre ragazze della Prima Squadra. Possiamo confermare che stiamo vivendo un importante momento di espansione del calcio femminile, forse legato all’evento sportivo dei Mondiali, ma non solo.

Le lezioni sparse sul territorio con il progetto Open Day, “Il calcio è un gioco da ragazze”, e gli Open Day organizzati dalla Figc, hanno aumentato l’interesse per questa attività sportiva da parte di molte ragazze. Questo ha significato un netto balzo in avanti per la stagione appena iniziata, tanto da trovarci un attimino spiazzati.

Abbiamo veramente avuto un boom di iscrizioni (35 nuove ragazze under 14).  I nostri numeri sono 35 nuove ragazze under 14, 25 under 19 , e 20 dilettanti. Sono numeri che ci permettono di rinnovare la partecipazione al campionato under 19 organizzato dalla Figc Veneto e al torneo esordienti organizzato dal comitato provinciale di Trento e composto interamente da squadre maschili.

Mai prima d’ora c’erano stati questi numeri e questo interesse. Oltre ad essere bello è anche molto impegnativo, perché dobbiamo utilizzare nuove risorse sia dal punto di vista umano che finanziario. Non manca però di certo l’entusiasmo e la capacità organizzativa.

Vorrei comunque mettere in evidenza che per lo sviluppo del calcio femminile deve essere fatto ancora molto. Secondo noi è ancora poco evidente lo sviluppo sul territorio. Per le squadre legate alla fascia dilettanti i tempi sono ancora duri e l’organizzazione è ancora precaria.

Ci auguriamo vivamente che possano essere introdotte importanti iniziative di sostegno e di sviluppo. Essendo una società femminile  stiamo operando per la parità di genere contro gli stereotipi e contro i luoghi comuni che imbrigliano ancora la nostra disciplina sportiva.

L’essere oggi calciatrice non è affatto facile, anche se rivendichiamo a voce alta che il calcio femminile ha una sua dignità e deve avere i propri spazi e i propri riconoscimenti.

Inoltre oggi fare calcio femminile significa anche sobbarcarsi di trasferte, spostamenti impegnativi non solo per le partite, ma anche per gli allenamenti (abbiamo utilizzato finora 5 campi). Intendiamo investire ancora di più con lo scopo di espandere la proposta sportiva. Auspichiamo inoltre maggiori spazi sulle pagine sportive dei nostri quotidiani locali. ».

Assessore allo sport Tiziano Uez: «È da poco che il calcio femminile riesca a coinvolgere così tante ragazze e questo mi fa piacere. Parliamo di una società che secondo me è ottimamente gestita, che mette a disposizione un bellissimo ambiente, ed è una società corretta.

È l’unica società in tutta la provincia che si occupa esclusivamente di calcio femminile e io ringrazio per questo tutti i componenti. Io, essendo amministratore della città di Trento, sono molto contento che la società abbia deciso di cambiare logo. Io mi ricordo ancora quarant’anni fa quando nacque questa società (1976 ndr): era una società alle prime armi. Da lì hanno fatto veramente tanta strada».

Consigliere del dipartimento del calcio femminile per la Lega Nazionale Dilettanti Ida Micheletti«Oggi sono veramente emozionata perché dopo anni e anni che partecipo a questa presentazione, è il primo anno che avete anche la squadra giovanile. È un grande segno di crescita. Forse grazie ai mondiali di quest’estate, il calcio femminile è esploso.

Io sono dell’idea che il settore giovanile sia la base che deve crescere per produrre risultati. La Figc è presente e vuole aiutare questa bellissima società. La serie C è un vero impegno, ma è anche una soddisfazione per tutto il Trentino e il comitato provinciale. Il calcio femminile deve andare avanti.  E’ importante per la nostra provincia».

Presidente del comitato provinciale del Coni Paola Mora:«Nell’ultimo anno il calcio femminile  ha avuto una visibilità importante, ma c’è ancora tanto lavoro da fare. Mi complimento con il Trento Calcio Femminile proprio per aver voluto radicalizzare la propria presenza sul territorio trentino diffondendo le nostre bellezze cittadine sul loro marchio e sulle loro maglie.  

Militando in un campionato di serie C, sono in una categoria più alta rispetto a tutti i calciatori del Trentino. Al giorno d’oggi fare le atlete non è semplice. Si deve abbattere quell’immaginario collettivo che ancora persiste».

Assessore provinciale alla salute e alle politiche sociali Stefania Segnana:«Essendo assessore alla salute promuovo questo sport proprio a livello di benessere fisico e sociale. I ragazzi interagiscono non passando tutta la giornata dietro a un cellulare o rinchiusi in casa. Lo sport è importante per i nostri giovani perché crea unione e socialità».

E’ stata inoltre premiata la calciatrice della Prima Squadra Chiara Valzogher per l’impegno profuso nell’organizzazione degli Open Day. E’ proprio grazie a queste attività che è stato possibile dare vita alla squadra esordienti.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza