Evento culturale a Trento,. Collegamenti del trentino con l'azione fiumana.
Connect with us
Pubblicità

eventi

A Trento appuntamento con la storia della città di Fiume. La Verità rende liberi.

Pubblicato

-

impresa di fiume

Evento culturale a Trento sabato 23 novembre alle ore 17:30 con il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento presso la Sala Marangonerie del Castello del Buon Consiglio di Trento e con l’intervento di grandi esperti e graditi ospiti di prestigio. Vince la passione per la ricerca della verità.

Uno degli aspetti principali che si devono considerare quando ci si approccia ad ogni argomento è che le informazioni vengono trasmesse da delle persone.

Sia nella trasmissione verbale che scritta quindi ci possono essere degli errori voluti o non intenzionali, ed anche per lo studio delle informazioni del passato è opportuno tenere presente questo aspetto, in particolare che la storia è scritta dai vincitori.

Chiunque essi siano, quando vincono danno un impronta che non sempre però è destinata a durare, ogni persona ha infatti il dovere di informarsi e documentarsi nella giusta ricerca della Verità.

L’importanza degli archivi storici trentini nelle nuove ricerche legate alla storiografia fiumana, nell’anno del centenario, sarà uno dei temi che emergerà nella conferenza in programma sabato 23 novembre alle ore 17:30 presso la Sala Marangonerie Castello Del Buon Consiglio in Trento.

Per l’evento c’è anche il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento richiesto tramite l‘Associazione Universal Diritto Salute Lavoro che interverrà con gli autori Silvia Luscia e Leonardo Malatesta, presentando i propri saggi storici legati all’impresa dannunziana.

La valorizzazione degli archivi regionali ha portato la ricercatrice Silvia Luscia a far emergere il forte legame tra l’Associazione Trento – Trieste, i legionari trentini impegnati al Comando a Fiume come Piffer, Castelbarco e Toeplitz, il Capo della Segreteria Speciale di D’Annunzio a Fiume, Fulvio Balisti, – di cui la ricercatrice ha curato proprio una monografia che ne ricostruisce il ruolo centrale nei rapporti tra D’Annuzio, De Ambris, la sinistra dannunziana milanese e Mussolini – e le insurrezioni repubblicane che, ispirate alla Carta del Carnaro, nel caldo autunno del 1920 si preparavano dal caffè Biffi di Milano a diffondersi in tutta Italia, per instaurare la repubblica 26 anni prima della sua effettiva proclamazione.

Un intreccio di storie personali, di valori comuni – cristallizzati nella firma del documento Il Rinnovamento del 10 dicembre 1919, avvenuta proprio nella sede dei legionari trentini a Fiume- , e di rispetto che continuerà anche anni dopo la fine dell’epopea dannunziana coinvolgendo Balisti, Adami, Gigino Battisti, Castelbarco in incontri che ebbero come teatro proprio la città di Trento.

L’associazione Universal e Trento-Trieste con i propri simpatizzanti sono impegnate nell’organizzazione dell’evento e ringraziano le Istituzioni, in particolare la Presidenza della Giunta Provinciale patrocinante, l’Assessore Provinciale alla Cultura e gli ospiti che saranno presenti. Invitato speciale l’Assessore Regionale Giorgio Leonardi e le fondatrici dell’associazione Mafalda Donne Trento.

eventi

ADMO Trentino a Moena, una serata di sensibilizzazione sulla donazione di midollo osseo con la testimonial Caterina Ganz

Pubblicato

-

Lunedì 14 ottobre alle 20.30, l’associazione donatori di midollo osseo dà appuntamento nella Sala Consiliare in Piaz de Sotegrava per parlare della donazione di midollo osseo come ultima speranza di vita

ADMO Trentino arriva in Val di Fassa con una serata di sensibilizzazione sulla donazione di midollo osseo a Moena, lunedì 14 ottobre alle 20.30, nella Sala Consiliare in Piaz de Sotegrava.

La responsabile della comunicazione di ADMO Trentino Monica Fantini spiegherà come un gesto semplice può diventare speranza di vita per un malato di leucemia o altre malattie del sangue in attesa di trapianto.

Il suo intervento sarà accompagnato da diverse testimonianze legate alla donazione e trapianto di midollo osseo. Alessia Zadra racconterà la sua esperienza di mamma e di come sua figlia è guarita grazie al trapianto a pochi mesi di vita, mentre Luana Pauletto farà rivivere attraverso le sue parole la sua personale rinascita e il suo percorso attraverso la malattia del figlio. Stefano Grassi, donatore effettivo, condividerà con il pubblico il racconto della sua donazione.

Parteciperà alla serata la testimonial ADMO Caterina Ganz, campionessa di sci di fondo, che parlerà dell’importanza di essere testimonial della donazione di midollo osseo e di come è diventata lei stessa aspirante donatrice e speranza di vita.

Dal 1992, ADMO Trentino sensibilizza i giovani sulla donazione di midollo osseo come ultima speranza di vita per un malato di leucemia o di altre malattie oncoematologiche: un impegno importante che ha permesso all’associazione di superare la quota di 9.600 iscritti.

 

ADMO non si occupa solo di sensibilizzazione. Le analisi genetiche indispensabili per l’iscrizione di un donatore nel registro nazionale, tipizzazioni, possono essere eseguite esclusivamente da laboratori certificati ad alta risoluzione con un aumento notevole di costi per l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari. ADMO, da molti anni, ha scelto di sostenere economicamente l’Apss e, in particolare, il laboratorio di tipizzazione dell’Ospedale Santa Chiara di Trento, unico in provincia.

Nel 2018, grazie alle campagne di raccolta fondi, ADMO Trentino è riuscita a devolvere 45.000 euro al Laboratorio Hla e Servizio di Immunologia e Trasfusionale di Trento: 20.000 euro per una borsa di studio ad un biologo che si occupa della tipizzazione dei donatori ed è di supporto allo staff medico, e altri 20.000 per l’acquisto di kit di tipizzazione, l’attrezzatura medica necessaria ad incrementare il numero annuo dei tipizzati, diminuendo la lunga lista di attesa di giovani, iscritti ad ADMO Trentino ma non ancora tipizzati. Un ulteriore contributo di 5.000 euro è stato versato per l’acquisto di frigoriferi termostatici per la conservazione del sangue.

ADMO, inoltre, sostiene l‘Azienda Sanitaria mettendo a disposizione la sua segreteria per effettuare le chiamate agli aspiranti donatori, così da fissare un appuntamento per la tipizzazione in base alle disponibilità comunicate dall’Apss.

Continua a leggere

eventi

Venerdì il simposio sull’«Efficienza energetica negli edifici residenziali: finanziare la riqualificazione»

Pubblicato

-

L’attenzione della Provincia autonoma al tema dell’efficientamento energetico prosegue con iniziative sempre più mirate e concrete.

Dopo il recente sito di riferimento per imprese, pubbliche amministrazioni e cittadini – infoenergia.provincia.tn.it – il prossimo 4 ottobre a Trento presso l’Aula grande Fondazione Bruno Kessler si svolgerà un simposio nazionale dedicato a “Efficienza energetica negli edifici residenziali: finanziare la riqualificazione”.

Esperti altamente qualificati approfondiranno le varie tematiche dell’ambito. In programma la partecipazione del vicepresidente e assessore all’ambiente Mario Tonina.

Dopo la consueta introduzione dei lavori e il saluto delle autorità, gli interventi degli esperti si succederanno in quattro sessioni a partire da: Decarbonizzare il patrimonio immobiliare: gli obiettivi e le sfide al 2030; Finanziare la riqualificazione energetica dell’edilizia: risultati e potenziale; Un nuovo paradigma per il Trentino e 3 progetti Horizon 2020 come laboratori di idee per costruire.

È stata anche organizzata una tavola rotonda: Come raggiungere i target nazionali e regionali? Dove è possibile migliorare?

E’ richiesta l’iscrizione al convegno ricercando l’evento “L’efficienza energetica negli edifici residenziali.” (qui per iscriversi)

Continua a leggere

eventi

«La teologia di fronte al mistero del Cosmo»: a Trento venerdì 11 ottobre l’astrofisico di fama mondiale Piero Benvenuti

Pubblicato

-

Cos”è l’Universo? E’ nato o è sempre esistito? E’ finito o infinito nello spazio? Perchè è “ordinato”?

Sono solo alcune delle domande che si ponevano i filosofi nel passato, quando non esisteva ancora una distinzione tra filosofi e scienziati, ma gli uomini osservavano il Cielo, scrutavano le stelle, vi leggevano l’oroscopo (come i Babilonesi, gli Egizi, i Greci…), oppure la grandezza del Creatore (come gli Ebrei). Poi le domande sono aumentate: l’universo è statico o si espande?

Come è avvenuto il Big Bang? Perchè? Cosa avverrà in futuro al nostro “fragile” Universo? Cos’è la materia oscura?

La cosmologia è un campo in cui filosofia, fisica, teologia si incontrano e dialogano tra loro, riservandoci straordinarie sorprese!

Ne parleranno l’11 ottobre, in un incontro pubblico presso i Salesiani di Trento, in via Barbacovi 22, ad ore 20.30, un astrofisico di fama mondiale, Piero Benvenuti ( autore di “Genesi e Big bang” e “Contempla il cielo e osserva. Un confronto tra teologia e scienza”) e un filosofo  Francesco Agnoli, che da anni indaga queste tematiche (vedi ad esempio i saggi “Evoluzione e creazione”; “Il misticismo dei matematici“; “Dieci brevi lezioni di filosofia“…)

Titolo della serata: “La teologia di fronte al mistero del Cosmo“.

La presenza di Benvenuti a Trento è un’ occasione notevole, in quanto si tratta di uno degli scienziati italiani più conosciuti al mondo: è stato presidente dell’Istituto nazionale di astrofisica, consigliere dell’Asi (Agenzia spaziale italiana), responsabile scientifico, per conto dell’Esa (Agenzia spaziale europea), dei progetti Iue (International ultraviolet explorer), Hubble space telescope, Astrovirtel (telescopio virtuale) e Avo (Astrophysical virtual telescope).

Inoltre è stato Segretario Generale, il primo italiano a ricoprire questo incarico, dell’International astronomical union (Iau), l’ente che riunisce tutti gli astronomi professionisti del mondo, quasi 12.000, provenienti da oltre 90 Paesi diversi.

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza