Connect with us
Pubblicità

Giudicarie e Rendena

All’Ecofiera di Tione la seconda edizione del Festival Trentino dell’Acqua

Pubblicato

-

Nell’ambito dell’Ecofiera di Montagna, che si svolge questo fine settimana a Tione, il comitato Ec-qua propone la seconda edizione del “Festival Trentino dell’Acqua – Giudicarie Terra d’Acqua”.

L’anno scorso Parco Naturale Adamello Brenta, Comune di Tione, Comunità delle Giudicarie, Consorzio Giudicarie Centrali, Consorzi Bim del Chiese e Bim Sarca Mincio Garda, Asm di Tione, Associazione Pescatori Alto Sarca avevano dato vita al Comitato Ec-qua, sottofirmando un Manifesto di intenti davanti al pubblico della conferenza sul clima di Luca Mercalli, proprio durante l’Ecofiera. A loro da poco si è unita anche la GEAS Spa di Tione, la società che si occupa proprio dell’analisi dell’acqua in Giudicarie.

Intento del Comitato Ec-qua è quello di sensibilizzare i cittadini sull’utilizzo consapevole delle risorse idriche, organizzando eventi che possano rappresentare spinte culturali per le comunità. Proprio le Giudicarie sono le maggiori fornitrici di acqua in Trentino ed è importante per il futuro di queste valli che le comunità locali si rendano conto del suo valore.

Pubblicità
Pubblicità

L’acqua infatti non è affatto un bene perenne ma sta diminuendo, evidenziando periodi di siccità anche in Trentino. Quattro sono, dunque, le proposte del Festival organizzate per questa edizione di Ecofiera, di cui tre sono novità.

Lungo il percorso fieristico nel padiglione A, sarà presente come l’anno scorso lo stand del Festival, dove le operatrici del Parco forniranno informazioni e consigli per evitare sprechi nell’utilizzo quotidiano dell’acqua, risparmiando così anche sulle bollette. Proprio qui sarà allestita anche la prima tappa della mostra interattiva “Acqua alla scoperta della molecola più preziosa” che si snoderà negli spazi espositivi del Centro Studi Judicaria.

La mostra, realizzata dal settore Educazione Ambientale dell’Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente, sarà visitabile liberamente oppure con la guida sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00.

L’allestimento affronta tematiche diverse quali l’inquinamento, la depurazione, l’uso in agricoltura, le caratteristiche biologiche dei corsi d’acqua, i bio-indicatori e le buone pratiche. Si tratta di un’esposizione itinerante che vuole sensibilizzare i trentini in particolare sulla necessità di limitare il più possibile lo spreco e l’inquinamento dell’acqua.

Pubblicità
Pubblicità

Domenica pomeriggio, nello stand del Festival, si svolgerà una gara di degustazione tra acque pubbliche “Qual è l’acqua più buona delle Giudicarie?”, a cura di GEAS Spa e BIM Sarca Mincio Garda.

La gara vedrà sfidarsi otto acque, e altrettante sorgenti, che provengono dagli acquedotti comunali, acque apparentemente identiche ma in realtà molto diverse per gusto e proprietà organolettiche. Chiunque potrà assaggiare le acque e lasciare il proprio voto.

Al termine della fiera sarà decretata l’acqua vincitrice. La gara vuole porre l’attenzione sulla fortuna di godere di fonti vicine di approvvigionamento idrico di qualità, e sull’importanza della rete capillare che fornisce le abitazioni.

L’ultima proposta per la giornata di domani sarà “A tutta turbina”. Ovvero la possibilità di visitare la Centrale Elettrica “Il Bersaglio” di Tione, realizzata nel ’59 e rimessa a nuovo nel 2013.

La ASM metterà a disposizione per tutto il giorno la navetta gratuita che collega la fiera alla centrale. Sarà possibile prenotarsi direttamente in fiera dalle 10.00 alle 18.00 presso la segreteria di Ecofiera, a fianco dello stand del Festival.

Pubblicità
Pubblicità

Giudicarie e Rendena

Campiglio: albero cade sulla fune dell’impianto Grostè. 14enne precipita nel vuoto da una cabina

Pubblicato

-

Maltempo purtroppo ancora protagonista.

Ieri mattina  a Madonna di Campiglio un albero è caduto sulla fune dell’impianto del Grostè.

Circa un’ora dopo l’apertura degli impianti, un albero alto una  ventina di metri è caduto sotto il peso della neve.

PubblicitàPubblicità

Nella caduta ha colpito la fune provocando la forte oscillazione di una cabina.

Pur rimanendo ancora agganciata alla fune, la cabina ha subito un ‘colpo di frusta’ scaraventando fuori uno dei tre giovani presenti all’interno.

Dopo un volo di cinque metri il ragazzo di 14 anni è caduto sulla neve fresca rimanendo illeso.

All’arrivo dei soccorsi si era già rialzato ma avvertiva comunque un forte dolore alla mano. E’ stato trasportato prima all’ospedale di Tione e poi al Santa Chiara di Trento

Pubblicità
Pubblicità

L’ospedale di Tione ha accolto anche gli altri due ragazzi di 12 e 13 anni che erano con lui.

Uno di due è stato trasferito al Santa Chiara per ulteriori accertamenti, ma anche per loro nessuna conseguenza grave. I tre ragazzi fanno parte dello Sci Club Bolbeno.

Sono stati portati all’ospedale di Tione anche i due ragazzi della cabina che seguiva ma entrambi sono stati subito dimessi.

Ieri la Ski Area Campiglio Dolomiti di Brenta ha annunciato sulla propria pagina Facebook che gli impianti riapriranno il 23 novembre.

Secondo il vicedirettore di Funivie Campiglio Bruno Felicetti non è però così scontato. Le nevicate previste nei prossimi giorni potrebbero complicare ulteriormente la situazione di alcune piante pericolanti. L’idea è quella di rimuovere lo strato di neve dagli alberi creando vento con gli elicotteri.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Giudicarie e Rendena

Tre Ville: due auto finiscono fuori strada. Tre i feriti

Pubblicato

-

Ieri pomeriggio poco dopo le 17.00 presso il comune di Tre Ville due auto sono finite fuori strada. La causa dell’incidente con molta probabilità vista la dinamica deriva da una disattenzione che ha generato uno scontro dove le due vetture sono finite ambedue fuori strada.

Sul posto sono accorsi i sanitari della croce rossa, gli agenti della polizia locale delle Giudicarie e i vigili del fuoco di Preore.

Tre i ricoverati in codice rosso.  Fortunatamente nessuno dei feriti è in condizioni gravi.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Giudicarie e Rendena

Finiscono nella scarpata a Tione, quattro giovani feriti lievi

Pubblicato

-

È di 4 feriti lievi, due dei quali di 16 e 19 anni ricoverati al pronto soccorso di Tione, il bilancio del sinistro stradale avvenuto ieri poco dopo le 16.00 sulla strada Statale 237 sulla strada che porta a Saone.

I 4 giovani stavano viaggiando sull’autovettura quando prima di una curva sono usciti di strada finendo nella scarpata.

L’uscita è stata autonoma e non ha coinvolto altri mezzi ed è stata probabilmente dovuta all’alta velocità.

Pubblicità
Pubblicità

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale delle Giudicarie, i vigili del fuoco di Tione e la Croce Rossa di Ponte Arche.

Ieri sulla strada tra Ponte Arche e Breguzzo sono avvenuti altri tre incidenti che hanno impegnato i sanitari.

Per fortuna nessun ferito grave.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza