Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Si terrà il 17 novembre il referendum consultivo per la fusione di Ossana e Pellizzano nel Comune di “Castel San Michele”.

Pubblicato

-

E’ il 17 novembre la data scelta oggi dalla Giunta regionale, su proposta dell’Assessore regionale agli Enti locali Claudio Cia, per il referendum consultivo nel quale i cittadini dei Comuni di Ossana e Pellizzano saranno chiamati a esprimersi sulla fusione dal 1° gennaio 2021 in un nuovo Comune denominato “Castel San Michele”, con capoluogo nell’abitato di Pellizzano.

Negli scorsi mesi l’Assessore regionale aveva incontrato in Val di Sole i rappresentanti dei due Comuni nelle figure dei sindaci Luciano Dell’Eva e Dennis Cova, insieme ad alcuni assessori.

La visita era finalizzata ad approfondire l’eventuale progetto di fusione, idea per le quale le due amministrazioni avevano manifestato il proprio interesse.

Pubblicità
Pubblicità

L’Assessore regionale tenne a precisare che l’attuale Amministrazione non intende forzare i processi di fusione, ma garantisce la massima disponibilità ad agevolare i Comuni che decidessero autonomamente di intraprendere questo percorso.

Così i due Comuni hanno mosso i rispettivi passi ufficiali con l’adozione, da parte dei Consigli comunali interessati, delle delibere con la quale hanno chiesto alla Giunta regionale l’indizione del referendum consultivo.

Pubblicità
Pubblicità

La Giunta ha stabilito quindi la data del referendum, su proposta dell’Assessore regionale agli Enti locali Claudio Cia: domenica 17 novembre 2019, dalle ore 8.00 alle ore 21.00

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

La Soprintendenza per i Beni culturali incontra la Valle di Non

Pubblicato

-

Sono tanti i progetti aperti e portati avanti dalla Soprintendenza provinciale per i beni culturali in Val di Non, che testimoniano la straordinaria ricchezza culturale e artistica della valle.

Basti pensare ai progetti di catalogazione, salvaguardia, recupero e riuso delle principali testimonianze architettoniche e monumentali, come il Santuario di San Romedio, o agli interventi di restauro conservativo di dipinti e sculture, come anche alle iniziative di censimento, riordino e valorizzazione dei beni archivistici e librari di parrocchie ed enti, oppure alle indagini archeologiche e ai progetti di musealizzazione come per l’area archeologica dei Campi Neri di Cles.

Proprio per presentare l’attività istituzionale della struttura e contribuire alla diffusione della conoscenza del patrimonio culturale, la Soprintendenza ha deciso di organizzare due appuntamenti dal titolo: “La Soprintendenza per i Beni culturali incontro la Valle di Non”, in programma il 27 e il 28 novembre a Cles e Sanzeno.

Pubblicità
Pubblicità

Mercoledì 27 novembre alle 20.30 presso la sala polifunzionale del Centro Direzionale della Cassa Rurale Val di Non a Cles si terrà un incontro pubblico, aperto a tutta la cittadinanza.

In apertura è previsto l’intervento del soprintendente, Franco Marzatico, quindi seguiranno alcuni direttori e funzionari dei quattro uffici in cui si articola la struttura provinciale, ovvero: Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale; Ufficio beni archeologici, Ufficio beni architettonici, Ufficio per i beni storico-artistici.

Pubblicità
Pubblicità

Giovedì 28 novembre alle 9, presso la sala conferenze di Casa de Gentili a Sanzeno, è previsto il secondo incontro, destinato a un pubblico mirato. Saranno presenti funzionari e tecnici della Soprintendenza per raccogliere osservazioni e proposte in materia di salvaguardia e promozione del patrimonio culturale e per rispondere alle domande dei cittadini, degli amministratori locali, dei tecnici comunali, dei professionisti del settore, dei parroci, delle associazioni culturali e di altri portatori d’interesse.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Cles: si è spento all’età di 87 anni Giorgio Zanon. Storica figura del mondo dell’agricoltura e dello sport cittadino

Pubblicato

-

Si è spento a Cles all’età di 87 anni Giorgio Zanon.

Il suo nome è legato principalmente al mondo agricolo: è stato per circa trent’anni direttore dell’ufficio Coldiretti di Cles, facendo sì che la vallata si sviluppasse fortemente a livello economico.

Una volta in pensione è entrato nel direttivo dell’Anaune Calcio presso la quale ha dedicato il suo impegno, la sua voglia e la sua passione fino a poche settimane fa.

Pubblicità
Pubblicità

Ha sempre cercato di aiutare tutti gli atleti e i dirigenti rendendosi sempre disponibile e dando in ogni momento il proprio contributo.

Nella vita di Giorgio non ci sono stati solo sport e agricoltura.

Pubblicità
Pubblicità

Negli anni ’70 è stato assessore comunale (il sindaco era Enrico Piechele), componente del Gruppo San Vigilio di Pez e presidente della Festa dello Sport Clesiano.

Giorgio Zanon lascia le figlie Carmen e Renata  e le nipoti Monica Federica e Martina

Pubblicità
Pubblicità

I funerali si svolgeranno oggi pomeriggio alle ore 14 nella chiesa di Cles.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Tuenno, un mese di grandi film per i 30 anni della videorassegna “Altreculture”

Pubblicato

-

Sette film dal 21 novembre al 21 dicembre, per un mese intero di grandi pellicole. Da trent’anni la rassegna “Altreculture” caratterizza i mesi freddi dell’autunno nel Comune di Ville d’Anaunia. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza