Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Un pezzetto di Val di Non sbarca su Netflix: nella serie tv “Curon” anche Baita Mexico e le acque di Santa Giustina

Pubblicato

-

Baita Mexico, di proprietà di Tanja Seppi, è entrata nell'occhio della cinepresa
Pubblicità

Pubblicità

Ci sarà anche un pezzetto di Val di Non nella serie tv “Curon”, che andrà in onda su Netflix, il famosissimo colosso dello streaming, nel 2020.

La troupe della casa di produzione milanese Indiana Production, che sta girando i vari episodi (in tutto saranno sette) della serie, in questi giorni si trova al Passo Mendola, a Baita Mexico, per alcune riprese particolarmente suggestive.

Pare proprio che il team milanese sia rimasto colpito e affascinato dai luoghi della valle, tanto da decidere di trascorrere un mese intero ad effettuare le riprese per la serie ambientata in realtà a Curon Venosta, in Alto Adige.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo aver girato alcune scene nelle acque di Santa Giustina, dove tra l’altro tornerà domani sera per un’altra sessione di riprese, la troupe si è spostata ora un po’ più in su, alla Mendola, dove non mancano gli scenari mozzafiato.

Baita Mexico in una suggestiva versione invernale

Cercavamo un rifugio immerso nel bosco e nella natura che avesse anche un sapore di abbandono – spiega Michele Priano, location manager di Indiana Production –. Abbiamo vagliato diversi posti, poi i nostri registi, insieme allo scenografo, hanno scelto questo luogo perché a livello visivo era quello che meglio si adattava alle immagini che si volevano creare”.

Pubblicità
Pubblicità

Qui le riprese dureranno quattro giorni e vedranno impegnate ben 110 persone, tra cui una trentina di professionisti locali. Poi toccherà alle registrazioni in interni al Passo Mendola, dove verrà effettuato un lavoro consistente, e nei vari Comuni circostanti, da Sarnonico a Ruffrè, dove nell’occhio della cinepresa entreranno boschi, strade forestali, pascoli. Il tutto mentre un’altra unità di riprese sarà in Alto Adige, in questo momento al Salus Center di Prissiano, per delle scene nella clinica.

Trattandosi di una serie in sette episodi, quindi una storia corposa, abbiamo sdoppiato le unità con i due registi a guidarle – aggiunge Priano –. Dagli inizi di novembre, poi, ne rimarrà solamente una per girare le parti invernali a Curon Venosta”.

La serie, come detto, è ambientata a Curon Venosta, in provincia di Bolzano, dove si trova il lago artificiale di Resia, ma la casa di produzione ha deciso di girare alcune scene in Val di Non perché più congeniale per determinate riprese.

Il Lago di Santa Giustina, per esempio, è stato scelto perché la temperatura dell’acqua è più calda. Anche se della spiaggia delle Plaze si vedrà poco o nulla (sono stati infatti ripresi dei dettagli in acqua, non sarà riconoscibile il bacino artificiale noneso), il sindaco di Predaia Paolo Forno si era detto orgoglioso di ospitare queste riprese.

Ci fa piacere che anche un pezzetto di Predaia rientrerà in una serie su Netflix – aveva dichiarato Forno –. Alla richiesta dei produttori di usufruire delle Plaze per girare alcune scene abbiamo risposto subito positivamente. Probabilmente anche grazie ai lavori che stiamo portando a termine, l’area ha destato l’interesse della troupe, che ha scelto le Plaze per realizzare queste riprese”.

La troupe di Indiana Production al lavoro sulla spiaggia delle Plaze, sul Lago di Santa Giustina

“CURON”, L’ANNO PROSSIMO SU NETFLIX – La vicenda ha per protagonista una madre che torna nel misterioso villaggio natale nel Nord Italia con i suoi figli adolescenti, per scoprire che si può scappare dal proprio passato ma non da se stessi.

“Curon” viene descritta come una serie drammatica dai risvolti sovrannaturali.

Nel territorio di Curon Venosta si trova il lago artificiale di Resia, realizzato per la produzione di energia elettrica. Nel 1950 la costruzione di una grande diga unificò i tre laghi naturali che si trovavano nelle vicinanze: il lago di Resia, il lago di Curon e il lago di San Valentino alla Muta.

A seguito di questa operazione 163 case e 523 ettari di terreno coltivato furono inghiottiti dall’acqua.

L’abitato abbandonato di Curon fu quindi sommerso dal lago artificiale e il paese fu ricostruito più a monte. Oggi, a testimonianza di quello che si cela nelle profondità del lago, rimane il campanile solitario che svetta dalle acque.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Alto Garda e Ledro9 secondi fa

Poste: in agosto nuove chiusure dell’ufficio di Varone

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

I Marlene Kuntz sbarcano in Val di Pejo

Trento2 ore fa

Ponte di san Lorenzo: dopo una fuga in contromano, bloccato nigeriano ubriaco

Politica2 ore fa

Da domani in aula a riforma delle Comunità in aula senza tempi contingentati

Trento2 ore fa

Servizio civile: candidature entro fine luglio, 102 nuove proposte e 95 posti a disposizione

Valsugana e Primiero3 ore fa

Tezze rivendica le barriere antirumore

Valsugana e Primiero3 ore fa

Incidente sulla strada verso Baselga di Pinè: rimangono feriti una 76enne e un 83enne – IL VIDEO

Italia ed estero3 ore fa

Napoli: 10 ore al giorno per 280 euro al mese, scoppia la polemica

Trento4 ore fa

È morto Leonardo Del Vecchio, il fondatore del colosso Luxottica. A 22 anni si era trasferito in Trentino

Trento4 ore fa

Investimenti in impianti fotovoltaici: domande per le imprese dal 4 luglio fino a fine dicembre 2023

Italia ed estero4 ore fa

Covid, contagi in aumento: oggi vertice Governo-Inail sulle mascherine. I piani potrebbero cambiare

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

“Orto San Marco-Setàp”, a Rovereto un progetto di rigenerazione urbana e sociale

Arte e Cultura4 ore fa

A Mezzano apre i battenti la mostra “Schweizer e i luoghi dell’Anima”

Italia ed estero5 ore fa

The Great Resignation: un fenomeno che preoccupa ma che apre le porte al cambiamento

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Canazei: da non perdere la mostra “70 anni di Soccorso Alpino e Speleologico Trentino”

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Le Vignette di Fabuffa3 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Io la penso così…4 settimane fa

Protesta pronto soccorso di Arco: dov’erano i manifestanti quando governava il centro sinistra?

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza