Connect with us
Pubblicità

Trento

Oggi a Trento sfilano i «Gretini» tra incongruenze e contraddizioni

Pubblicato

-

Oggi scendono in piazza gli emuli di Greta; «i Gretini».

Una manifestazione che ormai è diventata politicizzata e diretta dalla sinistra e contro la quale oltre 500 scienziati hanno scritto e indirizzato una lettera al segretario Onu Guterees per protestare contro quello che da loro viene considerato un eccessivo allarmismo.

L’iniziativa è stata lanciata da Guus Berkhout, geofisico e professore dell’Università dell’Aia, che ha coinvolto scienziati ed associazioni provenienti da tredici paesi diversi.

Pubblicità
Pubblicità

Questa dichiarazione sul clima, in una fase in cui l’agenda internazionale sta mettendo al centro dell’attenzione la questione climatica, insiste sul fatto che non esiste al momento una vera e propria emergenza.

Gli scienziati firmatari esortano ad organizzare, il prossimo anno, un incontro costruttivo tra scienziati di fama internazionale, tra chi sostiene l’emergenza del cambiamento climatico, e chi invece la nega, per consentire un giusto confronto tra le due parti.

La stranezza del corteo che oggi sfilerà nelle vie del centro storico di Trento e che alzerà urla di meraviglia per la grande partecipazione, è sostanzialmente  la giustificazione di Stato, firmata dal Ministro della Pubblica Istruzione.

Pubblicità
Pubblicità

Presidi e insegnanti di tutti i livelli sono stati infatti invitati dal ministro dell’istruzione a chiudere un occhio sull’assenza di oggi degli studenti e molti hanno persino inviato delle comunicazioni a casa dei genitori dei minorenni per invitarli a firmare l’assenza da scuola. Un ministro dell’istruzione che invece che riempire le aule le svuota. (Sotto la circolare del ministro alle scuole)

Insomma una sorta di soddisfazione per il senso civico e la voglia di salvare il mondo da parte dei “Gretini”.

Sono i giovani ad avere quella sensibilità che gli adulti non hanno e come dargli torto?

In effetti gli adulti in versione ministri del governo rosso giallo preferiscono impegnarsi nella discussione della tassazione delle merendine, piuttosto che affrontare temi più seri.

Per loro lo fanno i “Gretini”.

Alla fine le scuole saranno sostanzialmente chiuse, gli studenti andranno o meno a manifestare, ma saranno automaticamente giustificati ed alla fine tutti soddisfatti per una partecipazione i cui numeri saranno decantati per settimane.

Peccato che queste manifestazioni siano piene di incongruenze e che le parole dei «Gretini» siano piene di contraddizioni.

Già, perché chi chiede il rispetto e la lotta contro il cambiamento del clima, sono coloro che hanno preteso l’aria condizionata in ogni aula, che usano tablet, cellulari e computer tutto il giorno, che passano ore ed ore a vedere la televisione, che prendono mezzi pubblici e un flotta di automezzi che intasano le vie delle città.

I «Gretini» sono anche la generazione top nel consumo di beni di qualsiasi tipo, dai vestiti trendy alle schifezze alimentari.

Come dire prima di manifestare buttate i cellulari, andate a scuola a piedi e mangiatevi un sano panino.

Alla fine delle manifestazioni i dati saranno comunque falsati, come falsa è la paladina dell’ambiente, e come è falsa l’attenzione che il mondo politico dimostra nei confronti di Greta e dei “Gretini”.

La sinistra ha ironizzato sulle oceaniche partecipazioni di massa alle adunate fasciste del ventennio: false perché il popolo sarebbe stato costretto a partecipare.

Ma oggi ai “Gretini” non succede la stessa cosa?

Giustificazione d’ufficio per andare in piazza o meglio per non andare a scuola. Manifestazioni guarda caso organizzate sempre il venerdì come gli scioperi dei sindacati.

Alla fine l’unico dato che interesserà portare a supporto delle tesi “Gretine” sarà quello dell’assenza, sarà invece secondario che si vada o meno in piazza.

Di certo gli studenti non si lasceranno sfuggire l’occasione: meglio sfilare che essere interrogati e poi di venerdì.

Poi che la scuola sia iniziata da una decina di giorni e già ci sia il primo sciopero non è importante, quello che conta è rilanciare le tesi “Gretine” e per un giorno essere tutti “ Gretini”.

Significative oltre alle parole sopracitate sono le dichiarazioni dei vertici della lega Giovani: «Posto che oggi saremo presenti davanti alle scuole con le proposte della Lega per quanto riguarda il clima – si legge in una nota –  non possiamo che dirci sbigottiti dinnanzi al comportamento del Ministro Fioramonti che, con una circolare inviata a tutte le scuole, ha voluto legalizzare quella che, in buona sostanza, è una bigiata di massa. Dando un esempio ben diverso, i nostri giovani presenteranno le proposte della Lega per l’ambiente assumendosi le loro responsabilità e con il permesso dei genitori, se minorenni. Aggiungiamo che, nella circolare, il Ministro avrebbe potuto chiedere alle scuole di sensibilizzare il tema, vista la grande mobilitazione, invece di fare proposte senza senso come questa. La nostra speranza è pertanto che tale manifestazione, a dispetto di premesse non felicissime, non venga usata per scopi politici e di parte».

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento5 minuti fa

Le regioni chiedono lo stop delle zone a colori. Il Trentino rischia ma dovrebbe rimanere in zona gialla

Italia ed estero10 ore fa

Green pass: dal 20 gennaio anche per estetisti e parrucchieri. Dal 1° febbraio obbligo anche in banca e alle poste

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

È Sergio Tell di Romeno l’uomo travolto e ucciso da un’auto mentre attraversava la strada

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Coronavirus: oggi nelle Valli del Noce 226 contagi

Trento14 ore fa

Coronavirus: altri 2 decessi e 2.660 nuovi contagi, stabili i ricoveri

Trento15 ore fa

Fra gli autisti troppi contagiati: domenica stop alla Trento-Malè e ai servizi dell’Alto Garda

Arte e Cultura15 ore fa

Un’infanzia dietro il filo spinato, la testimonianza di Bodgan Bartnikowsi

Trento16 ore fa

Lupo, il presidente Fugatti: «Interverremo in caso di comportamenti problematici o pericolosi»

Trento16 ore fa

Falciato da un’auto in corsa tra Gardolo e Lavis: morto 60enne

18 politico16 ore fa

La politica trentina si sta avviando lentamente verso le provinciali del 2023 con qualche novità

Trento17 ore fa

Chiusura parcheggio ex Sit, si può usare il nuovo parcheggio di via Fersina collegato con la Linea A al centro

Arte e Cultura17 ore fa

«La felicità del lupo», il nuovo libro di Paolo Cognetti

Italia ed estero17 ore fa

250 milioni con i video su YouTube: ha solo 10 anni il piccolo influencer più ricco al mondo

Cani Gatti & C17 ore fa

Variante Delta: a Hong Kong verranno abbattuti circa 2.000 criceti e altri piccoli mammiferi causa epidemia

Piana Rotaliana18 ore fa

ASIA: ecco come raccogliere i rifiuti se si è in quarantena o isolamento

Trento3 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento2 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

Necrologi

Categorie

di tendenza