Connect with us
Pubblicità

Trento

Tasse nuovo governo, aumento del gasolio agricolo: «Stangata sugli agricoltori senza precedenti»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Italia è cresciuta troppo la consapevolezza che tanti cibi esteri ci avvelenano.

Così dalla UE è arrivata la ‘soluzione finale’: eliminare le storiche agevolazioni sul gasolio agricolo.

Obiettivo: ‘ammazzare’ migliaia e migliaia di aziende agricole italiane perché, in questo momento, non c’è un’alternativa ecologica al gasolio.

Pubblicità
Pubblicità

Un colpo definitivo al Made in Italy per aprire la porta a OGM, carne agli ormoni e ad altre ‘schifezze’.

La manovra sul diesel del Ministro grillino Costa colpirebbe anche le marinerie italiane, i camionisti e gli automobilisti e naturalmente l’utente finale perché costringerebbe gli agricoltori ad aumentare il prezzo della frutta e della verdura.

Il Governo Conte bis prepara quindi una stangata per agricoltori, pescatori, camionisti e titolari di automobili diesel? Sembrerebbe proprio di sì.

Pubblicità
Pubblicità

Il protagonista di questo ennesimo balzello è il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa. Sì, proprio lui, il governante grillino presentato come il grande ecologista che, però, in quattordici mesi di Governo con la Lega, non ha sfiorato nemmeno con un dito le trivelle autorizzate nel Mediterraneo dal Governo Renzi (per non parlare delle trivelle in terra nella Val di Noto).

Un personaggio veramente incredibile, questo Ministro Costa, che non solo fino ad oggi non ha fatto nulla per l’ambiente (a parte le chiacchiere), ma che, adesso, vorrebbe assestare un colpo durissimo agli agricoltori italiani, ai pescatori, ai camionisti e a tutti gli automobilisti che utilizzano le auto a diesel.

Non è esclusa – appena questa manovra di materializzerà – una manifestazione nazionale degli agricoltori contro il Governo Conte bis e contro l’Unione Europea dell’euro che è l’ispiratrice di questa nuova trovata per distruggere l’agricoltura italiana.

Ma la vera operazione svuota tasche è la riduzione delle agevolazioni sul diesel, si annuncia come il più feroce attacco dei grillini in versione alleati del PD contro il mondo agricolo italiano nel suo complesso.

L’obiettivo del Governo Conte bis è l’eliminazione di sussidi e agevolazioni nel nome della tutela dell’ambiente. Nel mirino del Governo è finito il gasolio. Obiettivo finale: equiparare il prezzo del gasolio a quello della benzina.

Da sempre gli agricoltori italiani godono di uno sconto sul diesel. Su questo carburante grava un’accisa pari a 617,40 euro ogni mille litri. In questo modo il prezzo al dettaglio si attesta intorno 1,50 euro al litro. Questo vale per circa 17 milioni di automobilisti.

Per gli agricoltori le agevolazioni sono maggiori. Il prezzo del gasolio agricolo gode di una tassazione meno pesante (il 22% dell’aliquota normale): ciò significa che il prezzo del gasolio agricolo oscilla tra tra i 0,75 e 0,90 euro al litro.

Nel complesso questi sgravi valgono un miliardo di euro.

Il provvedimento colpirebbe non soltanto gli agricoltori, ma anche i pescatori, ovvero i titolari dei motopescherecci. Per le marineria siciliane sarebbe un colpo durissimo, perché i pescatori di Mazara del Vallo, Porticello, Sciacca, Licata, Catania e via continuando, già alle prese con un mare sempre meno pescoso, con aree interdette alla pesca (vedere la guerra in Libia) e con le limitazioni alla pesca del Tonno Rosso del Mediterraneo (limitazioni truffaldine, inventate dalle multinazionali che fanno affari d’oro con il Giappone penalizzando le marinerie italiane con un Governo italiano che non ha né l’autorevolezza, né la capacità politica di difendere i pescatori del nostro Paese), riceverebbero il colpo finale.

Visto che tutto gira intorno alla nuova mania green che ha in Greta Thunberg la sua capostipite sotto l’articolo pubblichiamo la voce di Carlo Rubbia, premio Nobel per la Fisica (e non per la climatologia) nel 1984 (e non nel 2019) che cinque anni fa (e non ieri) dinanzi alle commissioni riunite Affari esteri e Ambiente-territorio di Camera e Senato ha espresso una posizione ambigua sul cambiamento climatico dicendo che è necessario ridurre le emissioni di Co2 con nuove tecnologie, ma che dobbiamo farlo per diventare economicamente più competitivi e non ecologicamente più sostenibili, e per il resto si può stare tranquilli perché il clima del pianeta è sempre cambiato e a detta di Rubbia non sta cambiando più di prima.

Una argomentazione, quella usata da Rubbia nel 2014, che nel frattempo si è fatta strada nel mondo della pseudoscienza, conquistando la prima posizione nella classifica dei 197 argomenti retorici utilizzati da chi pratica il negazionismo scientifico della climatologia.

 

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento43 minuti fa

Patrimonializzazione delle imprese trentine: scadenza prorogata al 31 agosto

Trento45 minuti fa

“Trentino DataMine”, il centro dati green nelle celle di dolomia

Trento51 minuti fa

Fulmine colpisce una pianta sul doss Trento, Ianeselli: «Vivi per miracolo». Tre feriti

Rovereto e Vallagarina1 ora fa

Al via la 25esima edizione di Ala Città di Velluto

Italia ed estero1 ora fa

Gas, Germania alza il livello di allerta: ridurre l’utilizzo d’estate per riempire i depositi

Trento2 ore fa

Lago di Garda, maltempo: due famiglie irlandesi salvate dalla guardia costiera

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Varone: ecco le istruzioni sulla nuova viabilità

economia e finanza2 ore fa

Assicurazioni on line moto: ricerche in aumento sui portali comparatori

Trento3 ore fa

S.P. 90 “Destra Adige” – II° tronco, chiusura temporanea in località Ravina

Italia ed estero12 ore fa

Auto si schianta contro il muro, si ribalta e prende fuoco: due morti e due feriti gravi

economia e finanza12 ore fa

Pensplan: oltre 280 mila posizioni presso i fondi pensione istituiti in Regione

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Studenti qualificati e diplomati all’UPT di Cles: ecco l’elenco

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Pellizzano vince il Bando borghi del Pnrr puntando sulla frazione di Termenago

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Carenza idrica, Andalo fa la sua parte

Giudicarie e Rendena14 ore fa

Ponte dei Servi: finisce a terra con la moto, 56 enne finisce in ospedale

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Frana il terreno vicino a Malga Andalo – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

I 12 giorni di Vasco Rossi all’Hotel Solea di Fai della Paganella: «Persona di livello umano altissimo»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Telescopio Universitario4 settimane fa

In 440 oggi alla cerimonia di laurea, il rettore: «Scommetto su di voi»

Telescopio Universitario4 settimane fa

All’Università di Trento il fondo Feierabend sull’arte italiana del ‘900

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento2 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza