Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Levico Terme: Beretta e PD dicono no al referendum per il Municipio. I cinque stelle si astengono

Pubblicato

-

Bocciato ieri sera il referendum presentato da «Impegno per Levico e Lega».

Maggioranza e parte delle minoranze vogliono la sede del nuovo Municipio al posto dell’ex cinema.

La scelta di votare no è lecita ma potrebbe rivelarsi un errore strategico politico grave che mette in luce l’inettitudine di certa politica attuale.

Pubblicità
Pubblicità

Ripercorriamo prima le dichiarazioni fatte dal Sindaco Beretta durante il Consiglio del 31 luglio: “(…) stiamo facendo degli incontri (…) per capire le varie situazioni che abbiamo su Levico per portare all’interno del consiglio e alla popolazione un’idea che sia reale (…)””(…)Il consigliere Dal Bianco diceva giustamente prima che la variante in se non è una cosa che ci obbliga a farlo assolutamente. Difatti non è che noi siamo obbligati a farlo, noi stiamo valutando la fattibilità e l’economicità anche per il comune, perché questo ci permetterebbe magari di mantenere, se va bene alla popolazione, una liquidità per fare tutta una serie di interventi poi(…)” “(…)ci stiamo informando a livello provinciale, dirigenziale e politico, se l’accordo in essere di prima è fattibile, se l’accordo in essere di prima, come è per PORTARLO ALL’INTERNO DI UN CONSIGLIO COMUNALE E CON LA POPOLAZIONE, se l’accordo in essere di prima quanti benefici ha per la popolazione(…)”.

A parte le espressioni in italiano poco comprensibili, le varie dichiarazioni del Sindaco, la voce del PD che dice di voler fare politica con il popolo, e la storia dei 5 stelle, che vivono il loro futuro grazie alla consultazione del popolo attraverso un blog, ci fanno capire che senza preparazione politica si inciampa con grande facilità.

Tutti insistono nel dire che faranno politica con il popolo ma poi, quando si presenta l’occasione, fanno dietrofront. Paura di perdere? No, mancanza di esperienza e coerenza.

Pubblicità
Pubblicità

Le minoranze avevano presentato un quesito nel quale si chiedeva al popolo se si vuole che la nuova sede del Municipio venga realizzata al posto del cinema, un quesito semplice al quale bastava rispondere sì o no.

Non si chiedeva al popolo di accettare tra due diverse soluzioni.

Lega ed Impegno adesso dovranno raccogliere le firme necessarie ad ottenere il referendum; se i richiedenti riusciranno ad ottenere 800 firme potranno presentare il referendum modificandone il testo, quindi, se riterranno opportuno, offrendo una variante al cinema.

Ecco qui un errore strategico:

  1. Se la maggioranza avesse accettato il referendum si sarebbero potuti giocare la vittoria nelle consultazioni mantenendo i progetti presentati in campagna elettorale e, avendo vinto le elezioni su questo punto, probabilmente vincendo anche il referendum.

  2. La Giunta si deve rimettere al tavolo con la PAT (qui l’articolo) per riformulare l’accordo per la realizzazione del nuovo Municipio visto che il vecchio accordo della precedente Giunta è scaduto, escludendo però l’ipotesi Cinema in quanto bloccata adesso dal referendum.

Questo errore strategico del Sindaco denota la totale mancanza di esperienza politica e cioè la capacità di mediare e mettere in piedi una strategia per il bene della propria comunità.

A maggior ragione se si pensa che ancora quando l’ipotesi referendum era ad uno stadio embrionale, proprio il Sindaco dichiarò ai rappresentanti di Impegno e Lega: “se il quesito referendario non conterrà le due diverse ipotesi portate in campagna elettorale, la nostra e la vostra, allora valuteremo la possibilità di accettare il referendum“.

La maggioranza ha vinto le elezioni proprio su questo punto quindi l’ipotesi referendum non avrebbe dovuto fare paura eppure si è preferito negare un diritto sacrosanto al popolo e, di fatto, bloccare tutto.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza