Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Torcegno: forte preoccupazione per il colore dell’acqua che sgorga dai rubinetti

Pubblicato

-

Malumori e disagi fra i cittadini di Torcegno, paese della Valsugana.

Una residente evidentemente stremata dalla situazione scrive al governatore della provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti attraverso il suo profilo di facebook.

Il contendere è l’acqua che sgorga dai rubinetti delle case del paese che invece di essere bianca, trasparente e cristallina, è arancione e in alcuni casi addirittura gialla e molto somigliante all’urina.

Pubblicità
Pubblicità

La cittadina in questione se la prende con il sindaco Ornella Campestrini (foto sotto) che a suo dire sarebbe interessata solo alla sua poltrona invece che ai cittadini del paese.

Pare anche che l’acqua  di Torcegno – sempre secondo la cittadina – sia anche la più costosa in Trentino. Vengono inoltre fatte anche delle allusioni secondo le quali ci sarebbero anche dei favoritismi nei confronti dei parenti presumiamo del sindaco. Il pericolo secondo i cittadini è di una possibile intossicazione. In effetti dalle fotografie il colore dell’acqua appare quantomeno inquietante e somiglia più a qualche succo di arancio che all’acqua che scorre dal rubinetto che in Trentino è sicuramente una delle migliori d’Italia.

Torcegno purtroppo pare non essere un paese molto fortunato con l’acqua.

Nell’incantevole territorio di Torcegno, tra mucche e asini, piccoli pascoli, larici svettanti e un torrentello che ci berresti, tanto è cristallina la sua acqua, esiste uno sbocco fognario che è stato scoperto gettarsi dentro direttamente all’impianto di depurazione della fognatura, chiamato “Imhoff” dal nome della ditta tedesca che l’ha progettato negli anni ‘80.

Il Comune di Torcegno era stato autorizzato temporaneamente, nel luglio del 2000, a scaricare nel Ceggio le acque reflue dell’impianto di depurazione a sedimentazione meccanica in questione, fino all’entrata in funzione del collegamento con l’impianto di depurazione biologico di Villa Agnedo.

La cosa era stata denunciata dal consigliere provinciale Claudio Cia che si era recato di persona sul posto a raccogliere dei campioni poi risultati inquinati. Il sindaco di Torcegno allora dichiarò di essere a conoscenza della situazione.

Claudio Cia nel merito nel 2016 aveva presentato anche un’interrogazione dove chiedeva alla giunta provinciale di centro sinistra se non fosse ipotizzabile una migliore organizzazione della manutenzione dell’impianto, e con maggiore frequenza e che cosa intendesse fare la giunta per fermare ciò che ha ridotto il Ceggio in una “fogna a cielo aperto”.

I risultati sui campioni raccolti dal consigliere provinciale confermarono «la presenza di Escherichia coli, indicatore primario di contaminazione fecale, che a monte dello scarico è inferiore a 10 UFC su 100 ml (unità formanti colonie), mentre a valle dello scarico è di 250 mila UFC su 100 ml». Per gli scarichi in acque superficiali viene consigliato un limite non superiore ai 5 mila UFC su 100 ml, limite superato di 50 volte nel torrente Ceggio»

Un altro indicatore confermò la grave situazione di inquinamento, come il livello di azoto ammoniacale, che a monte risulta inferiore al limite di rilevabilità, mentre a valle dello scarico in questione è vicino a 32 mg di azoto ammoniacale per litro. Si pensi che per lo scarico in pubblica fognatura di acque reflue industriali il valore limite considerato è pari a 30.

Nel merito il Sindaco Ornella Campestrini  tento di minimizzare  la cosa dichiarando  in sostanza che era tutto sotto controllo e che nessuno si è mai lamentato

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]
  • Bonus vacanze 2020: i dettagli del bonus fino a 500 euro da spendere per le ferie italiane
    Mentre si iniziano a intravedere le prime aperture di stabilimenti balneari e spiagge, l’incognita vacanza è ancora viva su tutto il territorio italiano, insieme alle riaperture delle strutture ricettive, le limitazioni agli spostamenti tra Regioni e l’ormai noto bonus vacanze per le famiglie. Non è fatto nuovo che tra le ultimissime novità varate dal Governo […]
  • Ristrutturare casa a costo zero: Detrazioni fino al 110% grazie al nuovo Ecobonus
    In questo momento di grave crisi sociale ed economica causata dall’arrivo dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, è stato più volte immaginato e sospettato un’eventuale e inevitabile shock per gli investimenti privati ma sopratutto per il settore dell’edilizia. Per questo motivo, il Governo italiano con il recente Decreto Rilancio varato 13 maggio 2020 ha messo sul […]

Categorie

di tendenza