Connect with us
Pubblicità

Trento

Conca D’Oro a Bassano: un’esperienza da cui imparare

Pubblicato

-

Producono ortaggi in serra e in campo aperto, coltivano gli ulivi e raccolgono le olive per trasformarle in pregiato olio, il grano per farne farina, gestiscono un rinomato ristorante e vendono le loro specialità all’interno di una bottega e al mercato settimanale con una loro bancarella.

Sono le attività agricole svolte dagli operatori della cooperativa Conca D’Oro che gestisce la fattoria sociale a Bassano e dove lavorano in qualità di apprendisti una ventina di giovani adulti disabili.

L’esperienza della cooperativa, avviata 18 anni or sono è stata presentata all’assessore alla Salute e Disabilità Stefania Segnana che assieme al dirigente del Dipartimento Giancarlo Ruscitti ha visitato la struttura per conoscere gli aspetti organizzativi e le buone pratiche che permettono ad una ventina di soggetti affetti da disabilità diverse di sviluppare manualità a contatto con la terra e prepararsi all’entrata nel mondo del lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

“Conoscere le buone pratiche e le risposte che i diversi territori riescono a dare a famiglie e soggetti autistici e non solo, rappresenta un’occasione importante di confronto e crescita. È fondamentale mantenere alto l’impegno al fine di migliorare l’accesso al lavoro e quindi alla parziale autonomia di persone disabili” ha dichiarato l’assessore Segnana al termine della presentazione.

A far gli onori di casa c’era il dottor Fabio Comunello, da anni coordinatore della struttura, psicologo e autore di diversi saggi sulle fattorie sociali e sul loro ruolo riabilitativo.

“L’incontro con la terra rappresenta per i nostri giovani utenti un momento di crescita importante, terapeutico e ricco di soddisfazioni sia per sé che per gli operatori socio assistenziali e i tecnici agronomi che li seguono in percorsi individualizzati”  ha spiegato il dottor Comunello.

L’assessore Segnana sta valutando di concerto con l’assessore Zanotelli di potenziare anche in Trentino la diffusione delle fattorie sociali didattiche con l’obiettivo di dare una risposta ai molti disabili che una volta terminata la scuola si trovano spesso a non avere accesso a percorsi dedicati e specifici per le loro singole abilità.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Trento

Maltempo, allerta gialla, ordinaria, fino a lunedì

Pubblicato

-

Alla luce delle previsioni meteorologiche per il fine settimana, la Protezione civile del Trentino ha deciso di mantenere l’allerta gialla, ordinaria, su tutto il territorio provinciale fino almeno a lunedì 25 novembre.

Le precipitazioni saranno generalmente moderate e potranno risultare abbondanti solo sui settori meridionali.

Rimane quindi attivato il sistema di Protezione civile del Trentino, il territorio verrà costantemente presidiato, uomini e mezzi saranno pronti ad intervenire per affrontare eventuali problemi.

Pubblicità
Pubblicità

La popolazione è quindi ancora invitata a ridurre gli spostamenti e, in ogni caso, a porre particolare attenzione alle condizioni dei luoghi percorsi.

Eventuali situazioni di emergenza andranno comunicate al numero 112.

Meteotrentino ci ricorda che se oggi, venerdì 22 novembre, è molto nuvoloso con precipitazioni deboli, sparse e intermittenti, nevose mediamente oltre 1500 metri, per sabato e domenica sono attese precipitazioni diffuse, localmente abbondanti sui settori meridionali, in attenuazione dal pomeriggio di domenica.

l limite delle nevicate sarà inizialmente a 1500 metri, in aumento a 1800-2000 metri circa nel corso dell’evento.

Pubblicità
Pubblicità

Lunedì e martedì, questa la previsione, ci saranno schiarite alternate ad annuvolamenti, a tratti consistenti, e un tempo più asciutto. Mercoledì sono probabili ancora precipitazioni diffuse.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Più territorio e più qualità per l’agriturismo trentino

Pubblicato

-

Più territorio, più qualità, queste le sfide del settore agrituristico trentino, alla luce anche della nuova legge provinciale in materia.

Se ne è parlato ieri a Trento, presso il Castello del Buonconsiglio, nel corso di una tavola rotonda organizzata dalla Provincia in collaborazione con l’Associazione Agriturismo Trentino, che festeggia quest’anno i 45 anni di fondazione e alla quale sono intervenuti l’assessore provinciale all’agricoltura, Giulia Zanotelli e quello al turismo, Roberto Failoni.

“La Giunta provinciale ha voluto fortemente la nuova legge in materia di agriturismo – ha detto l’assessore Zanotelli. Una legge che abbiamo costruito insieme a voi, che punta sulla professionalità, sull’imprenditorialità e sulla qualità dell’agriturismo. Per la prima volta in Trentino c’è una legge che mette al centro il settore, riconoscendone l’importanza. Ora siamo al lavoro per stenderne il regolamento che toccherà partite importanti, come quella della classificazione delle strutture e soprattutto la questione dei prodotti tipici“.

Pubblicità
Pubblicità

“Sapete che la Giunta – ha detto ancora l’assessore – sta investendo davvero molto sulla promozione dei nostri prodotti. Credo sia necessario fare cultura del consumare trentino, partendo e toccando anche le scuole, per far capire ai nostri ragazzi il grande lavoro che c’è dietro le produzioni trentine e quanto agricoltura e turismo siano importanti per il nostro territorio, non solo sotto l’aspetto economico, ma anche sotto l’aspetto sociale ed ambientale. Con l’assessore Failoni stiamo lavorando per rafforzare il connubio fra turismo ed agricoltura, con l’obiettivo di fare sistema, ragionando e collaborando con tutti i soggetti. La nuova legge sull’agriturismo, forse non tutti lo hanno compreso  – ha aggiunto – riguarda il futuro del nostro territorio, del turismo e del settore agricolo, intervenendo per garantire la sostenibilità economica delle aziende agricole trentine. Abbiamo, inoltre, lavorato, dialogando con le associazioni di settore, per evitare di creare concorrenza fra chi opera nella ristorazione e nel settore alberghiero e chi in quello dell’agriturismo. Ognuno deve avere un ruolo centrale all’interno del mondo del turismo. Soltanto facendo “sistema” riusciremo a far crescere il nostro territorio, a livello nazionale ed internazionale. Con la legge avete ora uno strumento che spero vogliate cogliere – ha concluso – che vi permetterà di rafforzare il vostro legame con tutti gli attori presenti sul territorio e di far crescere le vostre aziende”.

“Abbiamo voluto inserire la vostra associazione all’interno del Tavolo Azzurro – ha detto l’assessore Roberto Failoni – dimostrando quanto importante sia il settore dell’agriturismo per lo sviluppo generale del turismo trentino, che può crescere solo con il contributo di tutti i soggetti che operano sul territorio. Stiamo anche lavorando – ha aggiunto Failoni – alla nuova legge sul turismo, sulla quale ci stiamo confrontando con tutte le componenti del sistema turistico provinciale. Oggi festeggiate i 45 anni di vita della vostra associazione che rappresenta un interlocutore davvero fondamentale per la Provincia. Lavorando tutti insieme, puntando sulla qualità, possiamo progredire, voi nelle vostre attività e il Trentino nel suo sviluppo sociale ed economico”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Possessori 2.0: prime esperienze di rilevamento delle provenienze librarie trentine

Pubblicato

-

Nell’ambito della rassegna “Incontri del giovedì in Archivio provinciale” organizzata dall’Ufficio Beni archivistici, librari e Archivio provinciale della Soprintendenza per i Beni culturali di Trento, giovedì 28 novembre alle 17 si terrà l’appuntamento dal titolo: “Possessori 2.0: prime esperienze di rilevamento delle provenienze librarie trentine”.

Interverranno: Laura Bragagna, Ufficio Beni archivistici, librari e Archivio provinciale; Riccardo Decarli, Biblioteca della Montagna – SAT; Italo Franceschini, Fondazione Biblioteca San Bernardino,Trento; Mauro Hausbergher, Biblioteca comunale di Trento; Mariarosa Mariech, Biblioteca del Mart; Giulia Mori, Biblioteca civica “G. Tartarotti” di Rovereto.

L’iniziativa è riconosciuta ai fini dell’aggiornamento docenti.

Pubblicità
Pubblicità

La presenza sui libri antichi di attestazioni quali vecchie collocazioni, note manoscritte di possesso, ex libris, super libros, annotazioni di varia natura, consente di far emergere informazioni riguardo all’organizzazione di una biblioteca, ai gusti, agli interessi e alle reti di relazioni dei suoi proprietari che altrimenti difficilmente potrebbero essere conosciute.

Al fine di valorizzare il lavoro di rilevamento delle provenienze dei beni librari svolto nel Catalogo Bibliografico Trentino, di approfondirlo e di renderlo fruibile all’utenza, nel 2018 la Provincia autonoma di Trento ha avviato una fruttuosa collaborazione con la Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia, che ha portato all’adesione, da parte di 17 biblioteche appartenenti al Sistema Bibliotecario Trentino, all’Archivio dei possessori , progetto di rilevazione e documentazione fotografica dei dati relativi ai contrassegni di possesso dei libri a stampa e dei manoscritti.

L’incontro costituisce l’occasione per presentare lo stato dell’arte su questo interessante progetto e per fornire qualche primo spunto di riflessione.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza