Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Vallarsa, stufi dei disservizi internet e dei disagi: «Siamo mortificati e abbandonati da tutti»

Pubblicato

-

Il Comune di Vallarsa ha avuto l’onore di vedere una propria residente eletta la più bella delle italiane, nel 2017.

Non tutti sanno, però, che in Vallarsa in televisione si prendono ben pochi canali.

La ricezione è limitata a RAI 1-2-3, Mediaset 4-5, La 5, Iris, Telepace, RTTR e History lab.

Pubblicità
Pubblicità

Ebbene l’edizione di Miss Italia 2017 è stata trasmessa da La 7. Morale della favola: l’elezione di Alice Rachele è stata seguita, dagli orgogliosi compaesani, attorno ad una radio.

Al di là delle scene di fantozziana memoria, che magari hanno contribuito a far sentire ancora più uniti i fan della nostra Miss, la Vallarsa non brilla per connettività.

Alcune strutture ricettive del territorio, come l’Albergo Al Passo, lottano da anni per avere una connessione telefonica fissa stabile.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo lunghi patimenti, dopo innumerevoli segnalazioni alla Provincia, hanno staccato la spina, e si sono rassegnati ad indicare ai clienti un numero di telefonia mobile.

Oppure, come nel caso della scuola, dove la mancanza di rete internet ha creato grossi problemi per la convalida della prova Invalsi. Anche Iliad, la nuova compagnia mobile, presente in zona ha i suoi problemi e a volte rimane senza rete.

La rete Internet non gode, purtroppo, di miglior salute.

Gli utenti di uno dei pochi provider di Internet Wi-Fi presenti in Valle hanno ricevuto, a luglio di quest’anno, una lettera con la quale si comunicava che, a partire dalla data del 31 agosto 2019, il servizio sarebbe stato interrotto.

Fortunatamente, a seguito di alcune richieste di chiarimento, è emerso che la lettera era stata inviata per errore anche alle utenze di Vallarsa (oltre a quelle della provincia di Bolzano).

Ma sono in molti comunque  che si chiedono per quanto tempo ancora la società continuerà ad erogare un servizio che, probabilmente, non risulta economicamente sostenibile.

A sollevare nuovamente il problema è il Gruppo consiliare «Aria Nuova per Vallarsa» che per voce del suo portavoce Rossato sottolinea i numerosi disservizi che durano forse da troppo tempo e ripercorrono la tumultuosa storia delle reti internet della zona.

Dulcis in fundo (si fa per dire), negli scorsi mesi anche la connessione mobile è stata vittima di numerosi disservizi.

La copertura di diversi operatori (Wind, Ho, Vodafone) è stata nulla per intere giornate.

La scorsa settimana, in particolare, i telefoni con Sim card Wind, Ho e Vodafone sono risultati inservibili nelle ore diurne del 5 e 7 settembre.

Alcuni residenti, spaesati, hanno interrogato i loro servizi clienti per capire il motivo dei disservizi: hanno ricevuto risposte vaghe e ben poco rassicuranti, che – in alcuni casi – facevano riferimento a non meglio precisati interventi sulla rete.

Nei bar di paese qualche ottimista ipotizzava sognante: “Ci mettono il 4G”! Aria Nuova per Vallarsa ha provato ad interrogare il Comune, sperando che lì fosse arrivata qualche informativa dagli operatori: c’è stato (giustamente) risposto che non è una cosa di competenza comunale, ed è stato ipotizzato che i disservizi potessero essere legati a interventi sui ripetitori.

«Ebbene l’essere rimasti senza rete per intere giornate ha contribuito, ancora una volta,  – spiega Rossato – a farci sentire gli ultimi. Invitiamo chi legge a riflettere su quanto diamo per scontato la connessione, a quante volte usiamo e interroghiamo il nostro cellulare, al disagio che proviamo se ci accorgiamo di aver lasciato a casa il cellulare. Se simili disservizi accadessero in città, sicuramente arriverebbero agli operatori migliaia di segnalazioni che indurrebbero chi di dovere a riprogrammare gli ulteriori interventi in fasce orario di scarso utilizzo della rete, oppure ad inviare, per tempo, qualche informativa. In Vallarsa non possiamo fare massa critica, e subiamo tutto questo senza salire agli onori della cronaca e senza che nessuno spezzi una lancia in nostro favore. Le conseguenze dei disservizi da noi sono, per di più, potenzialmente peggiori: la conformazione territoriale, l’essere isolati e difficilmente raggiungibili, aggrava le cose. Pensiamo per quante ore, la scorsa settimana, i sistemi di teleassistenza degli anziani sono rimasti inefficaci, oppure a quanta preoccupazione ha causato per i figli di residenti anziani il non poterli raggiungere telefonicamente (in un contesto in cui la popolazione è perlopiù anziana). E non si trattava di forza di causa maggiore; non c’era nessun temporale in corso (situazione sufficiente per far tacere le linee telefoniche e far saltare la corrente, in Vallarsa). I telefoni hanno taciuto completamente; un giovedì e un sabato. Senza che nessun soggetto pubblico o privato si sforzasse di dire perché».

«Aria Nuova per Vallarsa» torna a ribadire a gran voce che i residenti vivono in uno stato perenne di rassegnazione, ed hanno raggiunto lo stremo.

«Predazioni, alterazioni del fiume Leno, le emergenze idriche primaverili, la scarsa considerazione politica, i megaprogetti di infrastrutture che rischiano di stravolgere un territorio incontaminato: questi sono solo gli ultimi capitoli di un crescendo di mortificazioni subite dalla gente che ha scelto di vivere la montagna, di prendersene cura. Questa gente ha bisogno di rispetto, di servizi; ora più che mai; e non può continuare a tollerare di essere trattata in questa maniera» Incalza Rossato.

«Aria Nuova per Vallarsa» chiede ai residenti di segnalare i disservizi subiti dalle compagnie telefoniche, magari inviando una foto dello schermo riportante data e orario del mancato funzionamento della propria rete, per promuovere una adeguata sensibilizzazione degli operatori e degli organismi preposti alla tutela dei consumatori.

Il Gruppo Consiliare rimane a disposizione anche per eventuali ulteriori segnalazioni, idee e proposte, che possono essere trasmesse ai recapiti indicati a fondo pagina oppure inserite nei Quaderni delle Lamentele (attualmente collocati presso l’Albergo al Passo e l’Albergo Passo Buole).

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]

Categorie

di tendenza