Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

Per chi suona la campanella? L’importanza dell’istruzione nell’età adulta

Pubblicato

-

Giovedì scorso la campanella ha suonato per gli studenti del Trentino, ma non solo per migliaia di ragazzi, infatti, nella nostra provincia sono tanti gli istituti che attraverso corsi serali provvedono all’istruzione degli adulti.

I centri EDA (centri di educazione degli adulti) ed i corsi serali sono dedicati a quegli adulti che desiderano riprendere gli studi interrotti in età giovanile per completare un percorso scolastico, ottenere un titolo di studio od imparare la lingua italiana per chi non è madrelingua (link agli istituti trentini).

Per comprendere meglio l’offerta formativa ed il funzionamento dei centri EDA e dei corsi serali abbiamo intervistato il professor Giovanni Piccirella (insegnante di matematica e coordinatore del corso serale – nella foto) dell’istituto “Martino Martini” di Mezzolombardo (dirigente prof.ssa Tiziana Rossi).

Pubblicità
Pubblicità

Professore a chi sono indirizzati i corsi serali?

«Agli adulti, italiani e stranieri, ed ai minorenni che hanno compiuto il sedicesimo anno di età e che non hanno assolto l’obbligo di istruzione. Per l’accesso ai corsi serali i soli minorenni devono dimostrare di avere impedimenti alla frequenza di un corso diurno».

Quali sono i titoli per accedere ai corsi?

«Bisogna essere in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione, se non si possiede la licenza media la si può ottenere sempre nel nostro istituto o negli altri centri EDA.

Per gli studenti adulti già in possesso di licenza media, una volta valutate le loro conoscenze pregresse, è possibile creare un apposito piano di studi ad hoc denominato Patto Formativo Individuale.

Con il PFI è possibile conseguire il diploma anche in minor tempo, rispetto al previsto, se le competenze già acquisite vengono riconosciute valide per il programma di studi scelto.

Inoltre, per gli studenti privi di licenza media, recentemente è possibile seguire un programma apposito che gli consente, in un anno, di conseguire la licenza media e superare anche il “monoennio” ossia il periodo di studi che, in un corso serale, sostituisce il biennio classico delle superiori.

Dopo aver superato quest’anno di studi, se tutto va bene, lo studente consegue la licenza media e può accedere direttamente al triennio dei corsi serali con la preparazione di base richiesta».

Quali sono gli indirizzi serali messi a disposizione dall’istituto M. Martini?

«L’indirizzo di studio attivato come corso serale del nostro istituto è quello tecnico economico in Amministrazione, Finanza e Marketing».

Quali sono gli sbocchi professionali?

«Dopo due anni di praticantato è possibile esercitare la libera professione  di ragioniere commercialista.

Lavorare alle dipendenze di imprese private: imprese bancarie, industriali, commerciali, assicurative finanziarie, immobiliari, edili, studi professionali (notaio, avvocato, commercialista, consulente del lavoro), amministrazioni condomini, impianti tecnologici, consorzi, cooperative.

Lavorare nelle pubbliche amministrazioni dopo superamento di un concorso : Stato, Regioni, Province, Comuni, A.S.L.

Proseguire negli studi con accesso a tutte le facoltà universitarie; le più affini sono: Economia e Commercio, Giurisprudenza».

I programmi sono diversi tra diurno e serale?

«La programmazione del serale è modulare, l’anno scolastico si divide in 4 moduli da 8 settimane ciascuno. Al termine di ciascun modulo

si sostiene una prova scritta che, se svolta correttamente, consente il superamento del modulo e l’acquisizione dei relativi crediti, in modo da non perdere quanto acquisito nel caso gli studi procedessero più lentamente di quanto previsto, lato studente, per cause impreviste.

Essendo corsi dedicati agli studenti lavoratori, è prevista una certa flessibilità.

Ovviamente, l’esame di Stato, le modalità di svolgimento, le prove e le commissioni sono esattamente le stesse per i corsi diurni e quelli serali, infatti, l’esame si svolge allo stesso tempo e nello stesso luogo per tutti».

È necessaria la presenza fisica dello studente, oppure si può frequentare il corso anche a distanza?

«È necessario che ogni studente frequenti almeno il 70% delle ore previste dal programma scolastico. Di questo 70% almeno il 50% dovrà essere assicurato con la presenza fisica in classe, mentre il rimanente 20% potrà essere coperto con la partecipazione online alle lezioni, che avviene attraverso la piattaforma multimediale classroom messa a disposizione da Google, sulla quale viene caricato anche il materiale didattico».

Come si concilia l’alternanza scuola/lavoro con gli studenti che già lavorano?

«Per gli studenti il cui lavoro ha attinenza col percorso di studi il riconoscimento dell’alternanza è pari al 100%, a chi ha un lavoro non attinente viene riconosciuto l’80% dell’alternanza e per il rimanente 20% sarà la scuola a stabilire un percorso ad hoc per lo studente presso enti o società convenzionate».

Avete anche studenti con un’età più avanzata nei vostri corsi?

«Sì, abbiamo avuto in passato persone adulte fino a 55 anni di età; alcune studiavano per la propria soddisfazione personale, mentre altre per adempiere a particolari esigenze professionali. Abbiamo anche avuto in contemporanea, sui nostri banchi, madre e figlio che studiavano per l’agognato diploma».

Quali sono i costi da sostenere?

«I costi sono gli stessi previsti per i corsi diurni, la scuola è statale, e sono 15 euro di tasse governative e 40 euro di contributi scolastici».

C’è una scadenza per le iscrizioni ai corsi serali?

«Ci si può iscrivere al 5° anno entro il 31 ottobre, per tutte le altre classi ci si può iscrivere durante il corso dell’anno, ovviamente prima è meglio è. Dal prossimo anno scolastico ci si potrà iscrivere online anche ai corsi serali del nostro istituto e risparmiare così ulteriore tempo».

A cura di Mario Amendola

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]

Categorie

di tendenza