Connect with us
Pubblicità

Politica

Si farà la commissione d’indagine sugli affidi familiari. Votano contro Futura e il PATT che si spacca nuovamente

Pubblicato

-

L’iniziativa – sull’onda dei clamorosi fatti di Bibbiano – è della Lega Salvini Trentino che aveva chiesto l’istituzione di una Commissione consiliare d’indagine biennale, sul complessivo tema degli affidi di minori privi di contesto familiare idoneo.

La mozione che chiede al presidente Walter Kaswalder la formazione di questa Commissione ha ottenuto 19 sì, 5 no (Futura, Patt) e 7 astenuti (Pd, Cinque Stelle, De Godenz).

Votano quindi contro l’istituzione di una commissione consiliare d’indagine sugli affidi di minori Paolo Ghezzi, Lucia Coppola, Ugo Rossi, Michele Dallapiccola e Paola Demagri.

Pubblicità
Pubblicità

Si aggrava ancora una volta la spaccatura fra il Patt di Rossi e Lorenzo Ossanna che ancora una volta si è astenuto votando contro la linea del suo partito.

Si ricorda che Ossanna nella complicata discussione che ha portato all’approvazione dell’assestamento di bilancio aveva anche allora votato sempre con l’astensione non in linea quindi con il suo partito.

Un luna di miele che ormai sembra alla fine.

Pubblicità
Pubblicità

Da segnalare anche lo sfogo social del consigliere Katia Rossato (lega): «Dal centrosinistra, come era prevedibile è arrivata principalmente l’astensione e la contrarietà. Parole vergognose quelle del Consigliere Ghezzi, secondo il quale noi della Lega facciamo propaganda sulla pelle dei bambini e staremo per due anni sui social e sui giornali gratis.  Queste frasi, dette seriamente dal Consigliere di futura “essere umano”, mi hanno davvero disgustata. Sono scossa al pensiero che una persona possa dire tante cattiverie, soprattutto perché si sta parlando di minori da tutelare e proteggere.» 

Paolo Ghezzi ha chiesto le ragioni per avviare questa indagine, invasiva e centrata su un settore molto delicato, posto che lo stesso documento letto dalla capogruppo leghista Mara Dalzocchio esclude che in Trentino vi possano essere situazioni men che trasparenti e lineari. La Lega a Trento governa – ha poi detto più duramente in dichiarazione di voto – e la sua assessora può fare in pochi mesi tutte le verifiche e gli approfondimenti che ritiene opportuni, su qualsiasi caso specifico. “Voi volete stare due anni gratis sui social e sui giornali e lo farete sulla pelle dei bambini, senza alcun beneficio reale per le famiglie”.

Ugo Rossi: la Commissione speciale avrebbe senso se vi fossero stati episodi inquietanti sul nostro territorio, altrimenti potremmo attivarne su qualsiasi tema. No quindi a un’iniziativa che la Lega sta proponendo un po’ ovunque sul territorio nazionale per volontà del capitano Salvini. No a omologare il Trentino autonomo ad altri territori per fare campagna politica, in assenza di criticità specifiche a casa nostra. Il consigliere ha chiesto che almeno non si preveda una durata biennale della Commissione, decisamente inopportuna.

Analoga la posizione di Luca Zeni. L’ex assessore alla sanità ha chiesto un preventivo quadro sulla materia e un orientamento da parte dell’assessorato. E l’assessora in carica, Stefania Segnana, ha subito detto di essersi confrontata con le strutture della Provincia. I fatti di Bibbiano hanno creato nella cittadinanza forte preoccupazione – ha detto – e l’indagine speciale può servire a fornire rassicurazioni a tutte le famiglie, in particolare a quelle coinvolte da problematiche minorili. In Trentino sono attivi in ogni caso molti progetti specifici per i minori e al 31.12.2018 erano 142 i minori affidati.

Claudio Cia ha detto che preoccupazioni specifiche vi sono anche a Trento, tant’è che ci sarà una manifestazione pubblica proprio domani. Sì dunque alla Commissione, utile a far luce sul fenomeno degli affidi. I numeri di minori sottratti alle famiglie sono alti e di per sé inducono a farsi delle domande. Si spendono tra l’altro 8 milioni di euro all’anno, “vogliamo capire se vi sono eccessi, forzature, errori. Già sul fronte della solidarietà internazionale, pensavamo che tutto andasse bene, poi abbiamo scoperto finanziamenti molto discutibili”.

A Ghezzi: è lei che fa di tutto per stare sui giornali. Non si farà nulla sulla pelle dei bambini, perché non sarà coinvolto nessuno direttamente.

Mara Dalzocchio ha respinto gli argomenti delle minoranze. Il dubbio è legittimo e non c’è alcun intento di strumentalizzazione politica, ma solo desiderio di trasparenza e conoscenza. Dopo Bibbiano e i più risalenti fatti di Forteto, i riflettori sono accesi e ci sono genitori venuti da noi della Lega a chiedere di fare chiarezza anche in Trentino. Indagheremo nell’interesse stesso di tutti gli operatori e poi potremo eventualmente proporre migliorie al nostro servizio pubblico.

Alex Marini: si è già fatto un approfondimento nella competente Commissione legislativa? Sono state fatte audizioni, anche per andare poi a fare una nomina accorta del nuovo garante dei minori? Non mi pare.

Giorgio Tonini: 99 volte su 100 in Parlamento le Commissioni d’inchiesta – che pure là hanno prerogative pari a quelle della magistratura – non cavano un ragno dal buco, salvo poche, meritorie eccezioni. Indaghiamo anche sul maltrattamento degli anziani nelle case di riposo? Sulla pedofilia negli asili? Sulla corruzione nei nostri uffici pubblici? Sulle fonti di finanziamento dei partiti? Allora dico no, vedo all’orizzonte un’operazione di modesta propaganda. Ci asterremo.

Luca Guglielmi ha detto sì all’indagine e ha rimproverato Tonini per aver fatto riferimento con troppa noncuranza a possibili violenze sugli anziani, di fatto – ha specificato – avvenute nella stessa val di Fassa dov’egli ha candidato senza poi tornare a farsi vedere.

Denis Paoli: non me ne stupisco, ma annoto che quando si parla di affidamento dei minori la sinistra va in allarme rosso. E Rossi sta dalla stessa parte, come il voto di Rossini alla Camera in fondo segnala. Idem dico a Marini, il cui partito ora governa a Roma con il Pd di Bibbiano. Sì alla Commissione, facciamola magari permanente. Meglio prevenire che curare.

Giorgio Leonardi: meglio chi bacia un crocifisso piuttosto di chi fa male ai bambini. La Commissione sarà aperta a tutte le forze politiche e sarà utile.

Sotto l’esito della mozione n 109 (in rosso i voti contro)

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza