Connect with us
Pubblicità

Trento

Presentato ieri a Milano il palinsesto del Festival dello Sport 2019

Pubblicato

-

Alberto Tomba, Franco Baresi, Gianluigi Buffon, Karl Heinz Rummenigge, Federica Pellegini, Peter Sagan, Edwin Moses, Paolo Rossi e Chirstian Vieri.

Sono solo alcuni dei tanti campioni che daranno vita alla seconda edizione de “Il Festival dello Sport“.

Dopo il successo dello scorso anno il Festival torna a Trento dal 10 al 13 ottobre, organizzato da La Gazzetta dello Sport e da Trentino Marketing, con la collaborazione di Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento, Apt di Trento e con il patrocinio del Coni e del Comitato Italiano Paralimpico. Il palinsesto del festival è stato presentato oggi a Milano alla presenza, fra gli altri, di Roberto Failoni, assessore provinciale allo sport e turismo, Alessandro Andreatta, sindaco di Trento, Urbano Cairo, presidente di RCS MediaGroup, Maurizio Rossini, Ceo di Trentino Marketing e Gianni Valenti, vicedirettore vicario de La Gazzetta dello Sport e direttore scientifico de Il Festival dello Sport.

Pubblicità
Pubblicità

“Il fenomeno, i fenomeni” sono le parole chiave che danno titolo a questa seconda edizione del Festival: sono fenomeni dello sport alcuni personaggi straordinari, icone nel loro campo; è un fenomeno dello sport un’intera squadra, una grande Nazionale, una manifestazione segnata in rosso nell’agenda internazionale.

La seconda edizione del Festival dello Sport li racconterà, attraverso lo schema collaudato con successo nella prima edizione, con interviste, dibattiti, tavole rotonde, workshop e spettacoli.

Dopo lo straordinario successo della prima edizione, con 50mila presenze, quest’anno il Festival cresce, conquistando nuovi spazi e proponendo un palinsesto ancora più ricco con 280 ospiti e 130 eventi, tutti gratuiti.

Nel programma di eventi e talk show si estende anche l’orario, con due grandi appuntamenti serali.

Pubblicità
Pubblicità

Tra le principali novità, alcune nuove location: il palazzetto dello sport, che sarà teatro di spettacolari incontri; le Gallerie di Piedicastello, dove vivrà la cittadella degli eSports con un palinsesto dedicato realizzato in collaborazione con ESL Italia e ProGaming: showmatch, pratica di gioco e educational talk; lo Sport Tech District, allestito dentro e fuori il Muse, con mostre, incontri e spettacoli all’insegna della relazione tra sport, innovazione e tecnologie; l’auditorium della facoltà di Lettere. Sono confermati inoltre tutti gli spazi che hanno ospitato la prima edizione, tra cui Teatro Sociale, Auditorium Santa Chiara, palazzo Geremia, sala De Pero, e la grande libreria in piazza Duomo dove sarà ancora più ricco il programma, con cinque incontri ogni giorno e la presentazione di tanti titoli.

Tutti gli sport saranno protagonisti del Festival: calcio, sci, ciclismo, nuoto, tennis, arrampicata, motori, basket, volley, scherma, corsa e altri ancora. New entry quest’anno la boxe, con un grandissimo evento, la Boxing Night DAZN Festival, venerdì 11 ottobre presso il palazzetto dello sport. Una riunione pugilistica di livello internazionale con ben tre titoli in palio. Il clou della serata sarà l’incontro tra il fiorentino Fabio Turchi e l’inglese Tommy McCarthy, valido per il titolo internazionale dei pesi massimi leggeri WBC.

Tra gli appuntamenti dedicati al grande calcio e ai suoi protagonisti: giovedì Karl-Heinz Rummenigge; venerdì, Il Milan degli immortali, un incontro con la squadra di Arrigo Sacchi, che la Uefa definì “la più forte del mondo”; ancora venerdì, Il calcio e i Mondiali, con Gianni Infantino e Pierluigi Collina; sabato il fenomeno bomber Christian Vieri, e in collegamento Ronaldo; domenica Forza Azzurri, con Paolo Rossi, Luca Toni e altri giocatori che hanno fatto grande la nostra maglia, e in collegamento Roberto Mancini e Gabriele Gravina; Antonio Conte; sempre domenica, Il grande Torino e la sua eredità con Urbano Cairo e Eraldo Pecci intervistati da Massimo Gramellini; e poi Tutto il rosa del calcio, un focus sul calcio femminile, fenomeno del momento, con Milena Bertolini, Carolina Morace, Barbara Facchetti, Alia Guagni, Andrine Hegerberg e Ludovica Mantovani; ancora domenica, Gigi Buffon e Ilaria D’Amico.

Oltre il calcio, citando solo alcuni degli altri grandi eventi in programma:

GIOVEDÌ, la grande inaugurazione al Teatro Sociale con Federica Pellegrini, il faccia a faccia con Peter Sagan e l’incontro con i piloti delle Frecce tricolori.

VENERDÌ, Milano-Cortina, le nostre Olimpiadi, con i protagonisti dell’impresa; Giovanni Malagò e i presidente delle Regioni e delle Provincie Attilio Fontana, Luca Zaia, Maurizio Fugatti, Arno Kompatscher e il sindaco di Milano Giuseppe Sala – e con la presenza di tanti Azzurri medaglie d’oro ai giochi invernali: da Gustav Thoeni, Piero Gross, Giuliano Razzoli, a Manuela Di Centa, Christof Innerhofer, Stefania Belmondo, Michela Moioli, Pietro Piller Cottrer, Dominik Paris; venerdì sera, ancora grande sci, con Alberto Tomba e Gustav Thoeni; sempre venerdì, le Frecce Tricolori daranno spettacolo nel cielo di Trento e un grande evento outdoor, Pianeta Formula E, sarà dedicato al mondo dei motori con Felipe Massa; l’asso del motociclismo Max Biaggi si esibirà nello showmatch dell’eSports MotoGP 19; Raoul Bova parlerà del suo film L’ultima gara con Manuel Bortuzzo, Massimiliano Rosolino, Filippo Magnini e Emiliano Brembilla.

SABATO, Fly2Tokyo, con la squadra di Bebe Vio pronta per le Olimpiadi; l’incontro con due leggende del pugilato, Julio Caesar Chavez e Roberto Duran, e con il presidente della Wbc Mauricio Suliman; il faccia a faccia con Alex Zanardi e quello con Andrea Dovizioso; Tutti i campioni della neve, schierati in un grande evento organizzato con Audi; un grande personaggio della Nba come Baron Davis.

DOMENICA, il grande sci con Deborah Compagnoni, Sofia Goggia e Tina Maze; il volley femminile, con Davide Mazzanti, Paola Egonu, Myriam Silla e Anna Danesi; un omaggio alla trasmissione Tutto il calcio minuto per minuto con i suoi storici conduttori: Giuseppe Bisantis, Italo Cucchi, Filippo Corsini, Bruno Gentili, Francesco Repice; La passione del Giro, con Vincenzo Nibali; l’arte dello sprint, con Livio Berruti e Filippo Tortu; lo spettacolare basket acrobatico degli Harlem Globetrotters.

Il Festival dello Sport ospiterà quattro mostre: Il mito di Schumacher al Palazzo delle Albere, che aprirà i battenti a inizio ottobre, realizzata con il Museo Ferrari e con l’Archivio Benetton, con la collaborazione di Stark; Le figurine più famose del mondo, sul mito Panini, a Palazzo Geremia; Ducati vrooom alla Fondazione Caritro e Scatti elettrici, sulla Formula E, al Muse.

Sono oltre 280 gli ospiti attesi. Oltre a quelli già menzionati, saranno a Trento: Stefano Baldini, Lorenzo Bernardi, Paolo Bertolucci, Mauro Berruto, Zvonimir Boban, Bruno Bolchi, Gelindo Bordin, Tony Cairoli, Sandro Campagna, Loris Capirossi, Davide Cassani, la famiglia di Fausto Coppi, Luca Cordero di Montezemolo, Predrag Danilovic, Marco Del Lungo, Walter de Silva, Elisa Di Francisca, Lucas Di Grassi, Sasha Djordjevic, Eusebio Di Francesco, Stefano Domenicali, Carmelo Ezpeleta, Enrico Fabris, Piero Ferrari, Pietro Figlioli, Luca Genoni, Stefano Gregoretti, Andrea Iannone, Ice Prinsipe, Eddie Irvine, Elena Isinbaeva, Isolde Kostner, Assunta Legnante, Linus, Gianni Maddaloni, Laura Maddaloni, Marco Maddaloni, Pino Maddaloni, Patrizia Maiorca, Marco Malvaldi, Luca Marini, Roberto Masciarelli, Fabrizio Melegari, Nives Meroi, Simone Moro, Edwin Moses, Marco Olmo, Adriano Panatta, Carlo Pernat, Fausto Pinarello, Pierluigi Pizzaballa, Orlando Pizzolato, Pow3r, Simona Quadarella, Mira Rai, Andrea Ranocchia, Renzo Rosso, Frank Rijkaard, Rachele Sangiuliano, Aksel Lund Svindal, Bogdan Tanjevic, Oney Tapia, Stefano Tempesti, Paolo Tofoli, Alex Txikon, Jean Todt, Nico Valsesia, Marco van Basten, Julio Velasco, Lindsey Vonn, Stojko Vrankovic, Gianluca Zambrotta, Dino Zoff, Andrea Zorzi.

Tutte le piazze della città saranno dedicate allo sport praticato, con campi di gioco e palestre per divertirsi e allenarsi affiancati da coach professionisti e atleti di grande livello. Tutti i camp saranno realizzati in collaborazione con le federazioni e associazioni locali dei vari sport: Arrampicata in Piazza Santa Maria Maggiore, Basket in Piazza Dante, Calcio in Piazza Fiera, Rowing in Piazza Cesare Battisti, Tiro con l’arco in Piazza Dante, Volley in Piazza Dante.

Tutte le informazioni, in continuo aggiornamento, sono disponibili su ilfestivaldellosport.it, sito ufficiale del Festival. I principali appuntamenti in palinsesto saranno trasmessi in diretta su maxischermo e in streaming su Gazzetta.it e sul sito del Festival.

(us)

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Gravi irregolarità sulla sicurezza: chiuso il bazar cinese Lucky Star a Trento

Pubblicato

-

Il bazar cinese Lucky Star situato in via Veneto a Trento è stato costretto a chiudere.

Questa volta non si tratta di una questione economica, ma la chiusura è derivata dal fatto che il negozio non dispone dei requisiti minimi di sicurezza antincendio.

L’8 gennaio scorso i vigili del fuoco permanenti di Trento hanno svolto un sopralluogo all’interno del negozio e hanno scoperto che le irregolarità sulla sicurezza erano molteplici.

PubblicitàPubblicità

Hanno riscontrato talmente tante irregolarità che il sindaco di Trento ha visto nella chiusura immediata l’unica soluzione.

Sono state rilevate le seguenti irregolarità: assenza del documento di valutazione dei rischi, assenza di formazione del personale per la gestione delle emergenze e la prevenzione degli incendi, nessuno è stato indicato come responsabile del servizio prevenzione e protezione dei rischi, il numero degli idranti e degli estintori è insufficiente, l’unica porta che dà verso l’esterno si apre nel verso contrario, non sono presenti luci di emergenza e non esiste un impianto di rilevazione e segnalazione automatica degli incendi.

Fino a quando il proprietario, di nazionalità cinese, non provvederà a porre rimedio a tutte le mancanze indicate il negozio rimarrà chiuso.

Per quanto riguarda una possibile riapertura l’uomo dovrà prima ricevere il consenso dall’Ufficio prevenzione incendi della Provincia e poi dal Sindaco.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

Oggi in piazza Dante a Trento il Capodanno Cinese

Pubblicato

-

A partire dalle 15,30 di oggi pomeriggio in piazza Dante, sarà “Capodanno Cinese”.

Una festa non solo della comunità cinese residente in Trentino, ma anche un appuntamento folkloristico ricco di colori, musica e danze.

Una festa che risale a 5 mila anni fa e che è sempre stata mantenuta nei secoli, anche dalle comunità emigrate.

Pubblicità
Pubblicità

Quest’anno sarà un appuntamento del tutto particolare a causa del contagio del “ coronavirus” che in Cina, potrebbe mettere a rischio la partecipazione popolare a questa festa.

Il “ Capodanno Cinese” avrà anche una valenza di antidoto virtuale.

Si terranno le danze del Drago e del Leone. La tradizione di queste danze ha oltre 5000 anni ed è ben radicata nelle comunità cinesi di tutto il mondo.

La leggenda identifica il Leone come animale salvatore di villaggi infestati da fortuna e prosperità, mentre il Drago, l’animale più sacro, emblema stesso dell’Imperatore, e come tale emanazione divina e simbolo di forza e benevolenza

Pubblicità
Pubblicità

Il 2020 è l’anno del Topo che è il primo segno dello zodiaco cinese ed inaugura il ciclo di 12 anni, ciascuno dedicato ad un animale diverso nell’ordine in cui, secondo la tradizione, i 12 animali si sono presentati davanti al Buddha: il topo, il bue, la tigre, il coniglio, il drago, il serpente, il cavallo, la capra, la scimmia, il gallo, il cane e il maiale.

I dodici animali fanno parte della tradizione cinese e hanno un riferimento domestico, per bue, cavallo, capra, gallo maiale e cane; mentre il topo, la tigre, il coniglio, il drago e la scimmia sono animali simbolici della ricca mitologia cinese.

Il topo rappresenta la saggezza, ed esprime una personalità versatile, intelligente, curiosa e piena di voglia di fare. In base all’anno di nascita, la tradizione cinese, prevede un oroscopo che riguarda quel tipo di personalità legata all’animale di riferimento.

Durante i festeggiamenti da non perdere la performance musicale di due cantanti  lirici cinesi Rui Ma e  Zhou Yue  che apriranno il Capodanno con due canzoni tradizionali e la cerimonia che anima i due leoni introdurrà le spettacolari acrobazie del Drago e dei leoni con gli atleti dell’Italy Lion and Dragon dance.

Il team che si è esibito a Trento nel 2019, tra i pochi che si esibiscono sui pali, lo scorso anno ha conseguito numerosi successi ai campionati internazionali di Macao ed Hong Kong dove gli atleti sono stati invitati a partecipare ai prossimi campionati mondiali.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Recinzioni in prestito per proteggere orti e campi dagli ungulati

Pubblicato

-

Su proposta del vice presidente e assessore all’ambiente Mario Tonina, la Giunta provinciale ha approvato criteri, modalità e procedure per la concessione in comodato gratuito di materiale per prevenire, attraverso recinzioni e protezioni, i danni causati dagli ungulati a orti e campi privati ad uso familiare, nel settore trentino del Parco Nazionale dello Stelvio; come veniva fatto prima del passaggio della gestione del territorio dal Consorzio Parco Nazionale dello Stelvio alla Provincia autonoma di Trento.

“Con questo provvedimento – sottolinea il vice presidente Tonina – diamo risposta ad una precisa esigenza espressa dalla comunità, attraverso l’utilizzo di strumenti rispettosi dell’ambiente, della fauna e del paesaggio”.

La fauna selvatica, e in particolare il cervo, danneggia le coltivazioni, sia attraverso il calpestio che il brucamento, creando, come lamentato dai residenti, danni ingenti.

PubblicitàPubblicità

Con il provvedimento adottato ieri è prevista quindi la fornitura di materiali, per realizzare recinzioni e steccati, in comodato gratuito, ai privati cittadini che hanno a disposizione orti e campi nel settore trentino del Parco dello Stelvio e che vogliono difenderli dagli effetti della presenza degli ungulati come cervi, caprioli, camosci e stambecchi.

I materiali non saranno concessi a chi beneficia di ulteriori forme di contributo o indennizzo per lo stesso appezzamento oggetto della richiesta. La struttura provinciale che istruirà le pratiche di richiesta di materiali è il Servizio Sviluppo Sostenibile e Aree Protette che cura la gestione trentina del Parco.

Il provvedimento adottato oggi definisce quali sono i soggetti che possono beneficiare di questa possibilità, quali sono le coltivazioni ammesse e con quali limiti dimensionali, come deve essere presentata la domanda e come si svolgerà l’istruttoria, come devono essere realizzate le recinzioni, quali sono gli obblighi e le sanzioni.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza