Connect with us
Pubblicità

Hi Tech e Ricerca

I benefici pigmenti “rossi” di frutta e verdura al centro di un workshop internazionale di tre giorni alla FEM

Pubblicato

-

Il colorato mondo degli antociani, i pigmenti rossi salutari contenuti nei piccoli frutti, nell’uva e nel vino, è al centro del congresso internazionale che si è aperto, oggi, alla Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige.

Italia, Spagna, Portogallo, Germania, Messico, Nuova Zelanda, sono solo alcuni dei paesi rappresentati in “Iwa 2019”.

L’evento scientifico si concluderà mercoledì 11 settembre con 11 sessioni scientifiche e centotrenta delegati da 21 Paesi del mondo che condivideranno le loro esperienze scientifiche e presenteranno gli studi e le applicazioni più innovative degli antociani nei campi di nutrizione e salute, nella produzione di alimenti e nell’industria farmaceutica, senza tralasciare gli aspetti legati alla genetica, biosintesi, fitochimica ed ecologia.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta di un evento atteso a livello mondiale in quanto opportunità unica per approfondire a tutto tondo il mondo degli antociani, i benefici pigmenti presenti nella frutta e nella verdura, appartenenti alla famiglia dei flavonoidi dalle spiccate proprietà antiossidanti utili salute.

Il Centro Ricerca e Innovazione promuove la ricerca scientifica a livello internazionale in tre settori principali ossia agricoltura, alimentazione e ambiente – spiega Annapaola Rizzoli, dirigente del Centro Ricerca e Innovazione FEM, intervenuta in apertura oggi del congresso-. Nell’ambito delle attività promosse la realizzazione di convegni con la presenza di ospiti internazionali è fondamentale non solo per consentire ai nostri ricercatori di rimanere costantemente aggiornati con le maggiori istituzioni scientifiche del mondo, ma anche per divulgare le nostre importanti attività con la conseguente promozione del nostro territorio e delle sue peculiarità”.

FEM è stata selezionata quale sede di questo importante appuntamento biennale in virtù delle ricerche condotte in questo ambito.

Il lavoro dei ricercatori sulle antocianine è riconosciuto a livello globale, come attesta anche il conseguimento – avvenuto poco più di tre anni fa – del prestigioso Tanner award per l’articolo scientifico più citato tra le riviste pubblicate dall’Institute of Food Technologists (IFT), uno dei più importanti enti attivi nelle scienze alimentari.

Pubblicità
Pubblicità

Una delle caratteristiche di questo convegno è di essere punto d’incontro e trasferimento tra le ricerche di base sulla biosintesi, ecologia, genetica e sulle proprietà nutrizionali, e le numerosissime applicazioni che spaziano tra le industrie farmaceutica, nutraceutica e degli alimenti, fino alla cosmetica, sfruttando le favorevoli proprietà salutistiche e la sicurezza d’uso di questi pigmenti naturali.

Pubblicità
Pubblicità

Hi Tech e Ricerca

Aumentano i giovani che studiano in Polo Meccatronica: quest’anno sono 362

Pubblicato

-

La campanella è suonata puntuale, quest’anno, anche per gli studenti che ogni mattina varcano l’ingresso di Polo Meccatronica, mescolandosi con operai, impiegati, ricercatori e con il personale di Trentino Sviluppo.

Una realtà in crescita, con 362 presenze di ragazzi e giovani iscritti ai corsi e percorsi di alta formazione messi in campo da CIFP Veronesi, ITT Marconi, Made++ e Liceo Steam International.

Un ecosistema ormai consolidato, che porta notevole fermento tra gli spazi del polo tecnologico e benefici in campo didattico, oltre che al mondo professionale.

Pubblicità
Pubblicità

La collaborazione fra le diverse realtà si realizza sul terreno della formazione, della ricerca e dei servizi e caratterizza fortemente l’impronta dell’impianto.

Sono numeri in crescita rispetto allo scorso anno quelli che caratterizzano l’anno scolastico 2019-2020 per tutti i corsi di studio ad indirizzo meccatronico degli Istituti scolastici trentini che coabitano in Polo Meccatronica, insieme ad aziende e ai laboratori di ricerca dell’Università.

A cominciare dal Centro di istruzione e formazione professionale “G. Veronesi” di Rovereto che propone la qualifica triennale “operatore meccatronico” con 103 studenti iscritti al nuovo anno scolastico, 42 dei quali frequentano il quarto anno di diploma di specializzazione meccatronica (Tecnico dell’automazione industriale e Tecnico per la conduzione e la manutenzione di impianti automatizzati).

Novità relativamente recente è il percorso quadriennale MADE++ “Design Tecnico della modellazione e fabbricazione digitale Manufacturing Designer” che conta di 190 iscritti (anche in questo caso si va in “crescendo” con oltre 60 studenti in più rispetto allo scorso anno scolastico). Il Tecnico creativo digitale è una figura adatta a settori artigianali e industriali, dalla moda e accessoristica alla meccatronica, nel settore medico e biomedicale, nel settore degli interni e dell’arredamento. In generale, il Manufacturing Designer opera in tutti i settori della tradizione del Made in Italy che guardano alla qualità estetica e all’innovazione tecnica. Con il Diploma di Tecnico della modellazione e della fabbricazione digitale si può accedere anche al V anno e proseguire gli studi in Accademie e Università Politecniche e del Design.

Pubblicità
Pubblicità

Per andare incontro alle richieste del mercato del lavoro “a caccia” di nuove figure indispensabili per sfruttare completamente la potenzialità del digital, il CIFP Veronesi propone anche il percorso di Alta Formazione Tecnico superiore per la progettazione della manifattura digitale e interattiva (Digital Manufacturing Designer) con 22 iscritti.

Una figura tecnica di supporto al Product Manager che effettua una progettazione mirata ai bisogni, realizza il virtual design del prodotto, applica le tecnologie di interconnessione tra oggetti, reti e persone, sviluppa prototipi per la verifica della fattibilità tecnica di attività, tempi e risorse al fine di pianificare la produzione e giustificare i costi.

Anche l’innovativo percorso del CIFP Veronesi Liceo STEAM International – dove Steam sta per Science, Technology, Engineering, Arts e Mathematic – partito lo scorso anno riscuote un interesse sempre maggiore tra gli studenti trentini. Il corso rientra nella categoria dei licei scientifici opzione scienze applicate, ma si distingue per alcuni aspetti, tra cui in primis la durata di 4 anni, in linea con il resto d’Europa.

Per quanto riguarda la didattica sono previste 300 ore di alternanza scuola-lavoro, lezioni per almeno 6 ore al giorno per il 50% in lingua inglese e il conseguimento di un doppio diploma di maturità con l’abilitazione all’accesso alle università nel mondo. Quest’anno gli studenti iscritti sono 46: 23 nella prima classe e 23 nella seconda classe.

Crescita costante e richiesta da parte delle aziende, locali e non, anche per il corso di Alta Formazione per tecnici superiori in automazione e sistemi meccatronici dell’Istituto Tecnico Tecnologico Marconi di Rovereto, uno dei primi 4 corsi AFP nati e progettati in Trentino, dallo scorso anno è ospitato proprio all’interno dell’incubatore di via Zeni (presso l’edificio “Corpo C”).

In quattro edizioni, il corso ha fatto registrare interessanti statistiche occupazionali, tanto che anche per i diplomati 2017/2018 si prevede il pieno assorbimento nel mercato del lavoro.

Con riferimento ai contenuti formativi, entrambi i percorsi prevedono un 30% del monte ore in comune (inglese, project management, realtà aziendale, comunicazione), ed il restante secondo le specializzazioni, per un totale massimo di 24-26 studenti ciascuno.

Nella nuova fase di selezione in corso, dal 26 settembre, ad oggi sono più di 40 gli iscritti, di cui 5 iscritte alla selezione di quest’anno (la prima ragazza si è iscritta nell’anno scolastico 2017/2018 e si è diplomata nel maggio 2019).

Snocciolando ancora qualche numero, l’ITT ha diplomato fino ad ora 75 Tecnici Superiore “Automazione e sistemi meccatronici” Marconi e 5 “Tecnici Superiore per le Infrastrutture di Rete, Virtualizzazione e Cloud Computing”, corsi che insieme vedono coinvolte a vario titolo più di 76 aziende.
Tra le varie sinergie attivate dall’Istituto Marconi, vi è anche quella con l’Istituto Pavoniano Artigianelli per le Arti grafiche di Trento con riferimento al corso di informatica e con l’Università di Trento, che riconosce 66 CFU (Crediti Formativi Universitari) per chi si diploma nel corso di automazione; ad oggi sono 3 gli studenti dell’edizione 2014-2016 che concluderanno a breve il loro percorso di laurea triennale.

Numerosi sono anche incontri formativi previsti all’interno della ProM Facility, l’innovativo laboratorio 4.0 di Polo Meccatronica per apprendere il funzionamento delle nuove tecnologie legate alla prototipazione rapida e all’additive manufacturing.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Hi Tech e Ricerca

ICT Days Summer Camp: ecco i quattro team vincitori

Pubblicato

-

Giovani talenti del datascience premiati ieri al Clab di Piazza Fiera a Trento per la seconda edizione dell’iniziativa ICT Days Summer Camp, il percorso di alternanza scuola-lavoro dedicato alle professioni del futuro e promosso dal Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione dell’Università di Trento, in collaborazione con Hub Innovazione Trentino, l’Agenzia del Lavoro della Provincia autonoma di Trento e la rete STAAR. Partner dell’evento le aziende Engineering, Spazio Dati, Thinkinside, U-Hopper.

Una settimana intensa di lavoro, creatività e analisi di casi aziendali iniziata lo scorso 3 settembre per una cinquantina tra studenti e studentesse delle classi terze, quarte e quinte degli istituti superiori del Trentino, che si è chiusa nella serata di ieri con le premiazioni dei team migliori.

Quattro le sfide (“challenge”) poste da altrettante aziende del territorio: casi concreti su cui mettere alla prova la capacità di risoluzione problemi, la creatività e l’abilità informatica dei partecipanti.

Pubblicità
Pubblicità

A vincere la seconda edizione sono stati il team BusBoss per la sfida “Real Time Transport” lanciata da U-Hopper; il SecurityTeam per la sfida “A prova di hacker” lanciata da SpazioDati, il team WorkInProgress per la sfida “Lavoro 4.0” lanciata da Trentino Lavoro, pagina di Agenzia del Lavoro in collaborazione con Engineering, Wonderparks per la challenge “RiParco da Trento” lanciata dal progetto ICE Università di Trento.

Menzioni speciali sono state poi assegnate dalla giuria anche alla presentazione più efficace, quella del team GGroup, al miglior lavoro di gruppo al team Hubus.

Per quanto riguarda invece l’aspetto tecnico, la miglior demo sviluppata è stata quella del Security Team, il report tecnico più completo quello del gruppo BusBoss, mentre il premio per l’utilizzo più creativo di dati e strumenti va al team WorkInProgress.

Pubblicità
Pubblicità

Scopo dell’iniziativa, avvicinare studenti e studentesse delle scuole superiori alle professioni del futuro che saranno sempre più caratterizzate da una richiesta di profili qualificati nell’ambito dell’informatica e delle tecnologie dell’Informazione e della comunicazione.

Non solo ingegneria dei software, però, le professioni informatiche del futuro richiederanno abilità trasversali. Sarà importante saper coniugare conoscenze e competenze di ambiti diversi: dall’economia alla sociologia, dalle scienze all’ingegneria. Con queste premesse è stato disegnato il percorso di alternanza scuola-lavoro proposto dal DISI per il secondo anno consecutivi.

Ai ragazzi e alle ragazze è stato proposto di lavorare in gruppo su casi concreti, integrando elementi di programmazione (analisi statistica, data mining, machine learning, calcolo distribuito) a competenze trasversali come il problem solving e la capacità di comunicazione.

Compito dei partecipanti era quello di progettare e realizzare un’attività di analisi dei dati raccolti dalle varie aziende. Gli studenti hanno progettato l’intero flusso informativo, lavorando insieme per 40 ore, con momenti di formazione, analisi dei dati, incontro con i rappresentanti delle aziende e attività di gruppo sotto la guida di mentor ed esperti.

Data Science. Il termine è stato coniato nel 2001. Oggi indica un vasto spettro di competenze quali l’analisi statistica, il data mining, il machine learning, il calcolo distribuito.

Secondo un report di Linkedin del 2017, le competenze di Data Science sono fra quelle più richieste nel mercato del lavoro globale. Le soluzioni hardware, software e i servizi professionali di raccolta, gestione e analisi dei dati, stima Sns Research, muovono oggi un mercato da oltre 57 miliardi di dollari che è destinato a superare i 70 miliardi nel 2020.

Un’espansione che sta coinvolgendo sempre più aziende, a prescindere dal settore e dalla dimensione. Ed è proprio questo boom dei big data che sta facendo impennare la richiesta di professionisti in grado di dare ordine, logica e senso alle informazioni.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Hi Tech e Ricerca

Facebook come Instagram: via i like, ma per ora è solo un test

Pubblicato

-

Dopo la rivoluzione Instagram che ha portato a nascondere il numero dei “Mi Piace” che ogni post riceve, eliminando così il principale dato pubblico che era utilizzato per misurare la popolarità di un post, ora anche Facebook sta valutando di emulare il social “cugino”.

Con una modifica interna al codice dell’applicazione Android che portava proprio alla scomparsa del numero dei Like ricevuti dal post, Instagram infatti ha scelto di visualizzare in alternativa solo i nomi degli utenti che hanno apprezzato il post.

Il cambiamento che Mark Zuckerberg sta cercando di apportare è un radicale cambio di filosofia all’interno dei social: rimuovere il conteggio dei “Mi Piace” significa infatti che non sarà possibile valutare immediatamente la popolarità del post con la conseguente eliminazione anche del tasso di emotività che quel numero porta. Secondo quanto dichiarato ufficialmente si tratterebbe al momento solo di un test: l’obiettivo è fare sì che gli utenti concentrino maggiormente la loro attenzione sul contenuto e non su quanti like una pubblicazione potrebbe o ha già ricevuto sulle reti

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza