Connect with us
Pubblicità

Trento

Il Lavis viene fermato sul 2-2 dal Comano Terme. Quattro gol e quattro espulsi

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il Lavis conquista il primo punto della stagione. In un pomeriggio freddo ma gremito di tifosi la squadra di casa riesce ad arrivare al pareggio.

Rispetto alla sfida in Coppa Italia con l’Aquila Trento Bandera si affida alla vecchia guardia: fuori Santuari (2000) Sissoko (2001) e Tomaselli (2000) e dentro Sebastiani, Gorla e Loyola.

La gara pare essere subito in discesa per i lavisani. Alla prima sortita offensiva la squadra va subito in gol: dalla sinistra l’esperto attaccante Donati imbecca Dallavalle, che si inserisce in maniera perfetta e con un tiro angolatissimo batte Lorenzi. 1-0.

La risposta del Comano si fa attendere e il Lavis continua a mantenere il pallino del gioco. La manovra corale e avvolgente mette in difficoltà gli ospiti che ogni qualvolta cerchino di imbastire azioni d’attacco peccano di precisione.

Al venticinquesimo il vice capitano Donati è costretto a uscire per infortunio e al suo posto entra il giovane protagonista della scorsa stagione Tomaselli.

Dopo un quarto d’ora dal gol del vantaggio il Comano risponde su calcio di punizione. Il siluro di Bosetti viene leggermente deviato e Nervo toglie il pallone dall’angolino.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo questo sporadico sussulto il Lavis continua a macinare gioco e a cinque minuti dalla fine del primo tempo sfiora il raddoppio. Il regista Raffaelli lancia Gorla sulla sinistra, che con un dribbling si libera magnificamente di Hmaidouch e crossa verso l’area.

Il traversone viene raccolto sulla destra dal terzino ex Sudtirol Amico che solo davanti al portiere viene chiuso in maniera provvidenziale dalla difesa ospite.

Negli ultimi minuti del primo tempo succede di tutto. Il terzino ospite Hmaidouch imbuca sulla destra per Poletti, che anticipa la difesa e insacca in porta. 1-1. Al secondo minuto di recupero Nervo sbaglia il rinvio e Coppi stende in area Bosetti.

Il fallo da ultimo uomo costa al capitano del Lavis l’espulsione. Dagli undici metri la conclusione di Bosetti  viene respinta dal portiere, che nulla può sul tap-in vincente. 1-2.

Benchè la squadra di casa abbia tenuto il pallino del gioco dall’inizio alla fine, il cinismo del Comano e alcuni errori individuali hanno indirizzato la partita nel verso inaspettato. La squadra ospite nonostante abbia compiuto parecchi errori in fase di impostazione è riuscita a portarsi in vantaggio.

Fino alla mezz’ora del secondo tempo non succede praticamente nulla. Con lo scorrere dei minuti il Lavis capisce però che il tempo sta per scadere e inizia a premere sull’acceleratore.

Dal corner di Loyola si avventa Caldato e il suo tiro attraversa tutto lo specchio della porta prima di essere spazzato via con affanno dalla difesa ospite. Pochi secondi più tardi Nervo stende fuori area il giovane Dalponte e il non intervento dell’arbitro a favore del Comano scatena le veementi proteste della panchina.

Gli animi si fanno parecchio tesi e l’arbitro espelle Forcinella seduto in panchina. Finora i quattro espulsi totali (Bosetti, Litterini e Forcinella per il Comano e Coppi per il Lavis) fanno invidia ad una partita di Coppa Libertadores.

In 10 contro 9 il Lavis inizia a crederci di più e a cinque minuti dal termine una bella triangolazione sulla fascia sinistra fra Giovannini, Santuari e Dalla Valle fa ammattire la difesa ospite e manda il trequartista ex Garibaldina verso la porta. 2-2.

Allo scadere Lorenzi evita il peggio. Su cross perfetto di Raffaelli Gorla stacca di testa e colpisce verso la porta, ma il portiere ospite difende il pareggio.

Il Lavis, nettamente superiore sul piano tecnico-tattico, ha dovuto faticare e non poco con una compagine ostica e arroccata in difesa. Il valzer di espulsioni ha reso la gara ancora più in discesa per la squadra di Bandera, che aveva ormai l’obbligo di arrivare al pareggio.

US LAVIS ASD: Nervo, Amico, Giovannini, Caldato, Sebastiani, Coppi, Dalla Valle, Loyola, Gorla, Donati (25°pt Tomaselli, 30°st Santuari), Raffaelli. All: Bandera
ASC COMANO TERME FIAVE’: Lorenzi, Hmaidouch H., Crestani, Litterini, Caliari, Fusari, Poletti (35°st Hmaidouch B., 43°st Badu), Consolati, Rigotti (20°st Dalponte M.), Bosetti, Dalponte P. (42°st Gjoni). All: Floriani
Arbitro: Cehikh A. (Merano), Testa (Merano)-Falconieri (BZ)
Reti: 14°pt e 42°st Dalla Valle (L), 42°pt Poletti (C), 49°pt Bosetti (C)(rig.).
Ammoniti: Sebastiani (L). Espulsi: Coppi (L); Litterini, Bosetti e Forcinella (dalla panchina) (C)

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Meraviglioso Natale in Vallarsa: ecco tutto il programma di dicembre

Arte e Cultura3 ore fa

Natale al Mart: ecco tutte le aperture di dicembre

Italia ed estero4 ore fa

Continuano gli sgomberi degli abuvisi in tutta Italia, Piantedosi: «Strategia per legalità e riqualificazione dei territori»

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Ex Alpe: approvato il Progetto Esecutivo

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Imbocca la pista chiusa e finisce sull’erba: sciatore 20 enne finisce al santa Chiara

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Italia ed estero5 ore fa

Abusivismo edilizio, i dati in Italia secondo il rapporto Bes

Alto Garda e Ledro5 ore fa

L’assessore Bisesti in visita alla sezione montessoriana della scuola primaria Zadra di Riva del Garda

Trento6 ore fa

Tedesco e certificazione linguistica: prosegue la collaborazione tra Provincia e Conferenza permanente dei Ministri dell’istruzione tedeschi

Fiemme, Fassa e Cembra6 ore fa

“Sport di cittadinanza”, a Tesero il terzo appuntamento

Trento16 ore fa

Frontale a Cadine, un’auto si ribalta. Feriti entrambi i conducenti

Trento17 ore fa

Celebrata in piazza Duomo Santa Barbara: 6.140 i Vigili del fuoco in servizio nella Provincia di Trento

Val di Non – Sole – Paganella18 ore fa

Cambia il sistema di raccolta dei rifiuti a Cavedago

Val di Non – Sole – Paganella19 ore fa

Tra le vie di Romeno, Malgolo e Salter per ammirare i presepi realizzati da adulti e bambini

Val di Non – Sole – Paganella19 ore fa

Val di Non, gli impianti di risalita (per ora) restano chiusi

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…2 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Trento4 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza