Connect with us
Pubblicità

Spettacolo

Presentato al Festival del cinema di Venezia “The Burnt Orange Heresy” il film con Mick Jagger, la leggenda del rock.

Pubblicato

-

Oggi è il giorno di Mick Jagger che è arrivato al Lido di Venezia alla Mostra del Cinema insieme al cast del film The Burnt Orange Heresy, diretto dal regista italiano Giuseppe Capotondi.

Nel cast ci sono anche Donald Sutherland, Claes Bang ed Elizabeth Debicki.

La mente umana trasforma bugie in verità e ci crede, il tema affrontato nel film è davvero interessante. Infatti è piaciuto molto a tutti, critica e pubblico. E’ la storia di un critico d’arte un po’ folle e cattivo.

Pubblicità
Pubblicità

La sua caratteristica è quella di avere un ambizione smisurata, ed essere pronto a tutto pur di realizzare i suoi obiettivi, senza scrupoli verso persone ed eventi.

Con questa scelta autoriale, il ruolo del critico è messo sotto accusa, e nel descriverne le caratteristiche, è stato associato ad un medaglia a due facce, e non è necessariamente un male. La critica fa parte del business e quindi ha un ruolo, per portare l’artista ad un pubblico più grande e garantirne il successo.

Il genere del film è particolare, il regista ha compensato un thriller con il profilo emotivo della storia, che mette in evidenza i tratti umani dei personaggi, ognuno nelle sue particolarità.

Pubblicità
Pubblicità

Nel confronto tra di loro, ne scaturisce un messaggio che dà senso al film. E questo messaggio ci viene dal personaggio femminile, interpretato da Elizabeth Debicki.

Lei rappresenta la verità, è vulnerabile, e si muove con un’ aurea di purezza, che la rende vittima di un uomo egoista, falso e manipolatore. In lei c’è l’autenticità di chi sta cercando l’amore, vuole provare emozioni pure, e cade nelle mani di un personaggio discutibile.

Il personaggio interpretato da Donald Sutherland, che in conferenza stampa ha affermato che questa sceneggiatura, tratta dal libro The Burnt Orange Heresy di Charles Willeford, è la più bella, che ha letto negli ultimi ventanni, è quella di un anziano artista, che vive della sua arte e trova una consonanza emotiva con Berenice, perché colpito dalla sua autentica verità. E lei è vera, fino alla fine.

La location scelta per il film è quella delle atmosfere del lago di Como. Perfette per ambientare una storia di questo tipo.

Altro tema è quello del collezionista, e della sua psicologia. Nel tentativo di arricchire la propria collezione, è spesso portato a fare di tutto pur di avere delle opere che lo portino ad essere l’unico possessore, e che gratifichino il proprio spirito.

Mick Jagger ha messo a confronto il mondo della recitazione con il suo mestiere di cantante. Si tratta di performance entrambe, solo che sul palco è immediata.

A Mick Jagger recitare piace, specialmente in questo film, di cui lo ha affascinato il ruolo che ha interpretato, quello del ricco collezionista.

Anche lui ha ammesso acquistare quello che gli piace, ma non con lo spirito di collezionare, in quanto tende a disfarsi degli oggetti che prima acquista, Si è definito un “collezionista fallito”.

Una parentesi sociale, è stata quella relativa ad un commento sull’episodio dell’occupazione del Red carpet.

Le ragioni dei giovani che manifestano per ricordarci il dovere di rispettare i beni del pianeta sono condivisibili dal cantante dei Rolling Stones, anche perché loro dovranno abitare il pianeta nel futuro e hanno diritto che sia vivibile per tutti. Mick Jagger con i suoi 76 anni è apparso in straordinaria forma fisica e mentale. Quale sarà il suo segreto?

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza