Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Villa Lagarina: Joys e Dado firmano la facciata delle scuole medie di Villa Lagarina

Pubblicato

-

Sono gli artisti Joys e Dado a firmare il bel colpo d’occhio che la facciata della scuola media offre ora all’abitato.

A conclusione degli imponenti lavori che hanno riguardato la ristrutturazione dell’istituto scolastico e della palestra, infatti, la giunta di Villa Lagarina ha voluto dare seguito a una valorizzazione dell’arte urbana avviata negli anni scorsi con le opere sul municipio, sulla casetta del tennis al parco dei Sorrisi e alla rotonda di Piazzo.

La nuova opera si colloca all’interno delle politiche giovanili e, infatti, in autunno anche gli alunni saranno coinvolti in un progetto di urban art. A seguire il progetto è il consigliere delegato Jacopo Cont: «Abbiamo chiamato due artisti di fama internazionale e l’effetto è maestoso». Curatore artistico è Luca Pichenstein: «Dado e Joys sono professionisti capaci di rapportarsi al contesto: agli edifici e al paesaggio».

Pubblicità
Pubblicità

Dal canto loro, i due spiegano: «Partendo dai due lati della facciata per creare una fusione al centro, abbiamo portano ognuno il proprio stile, ma mantenendo gli identici colori e proporzioni. Abbiamo voluto realizzare un’opera allegra ma conforme all’istituzionalità di una scuola».

L’azienda GV3 Venpa Spa di Dolo (VE) è stata lo sponsor tecnico: ha fornito gratuitamente le due piattaforme diesel da 10 metri, nell’ambito del progetto #fullcolor.

Spiega ancora il consigliere Cont: «Già con la fine dei lavori strutturali, la facciata della scuola era molto cambiata. L’idea era decorare un edificio che, per i ragazzi, diventa una seconda casa per diversi anni. Ora è un palazzo in cui è piacevole entrare, bello da vedere.

Pubblicità
Pubblicità

I due artisti portano il proprio stile che si fonde o si scontra, come la si voglia vedere, al centro. Tra le altre cose, nella parte centrale si possono intravedere anche i loro nomi: toccherà agli osservatori individuare le lettere». Gli fa eco Pichenstein: «Vengono entrambi dal mondo “writing”, per cui nelle loro opere c’è sempre la “firma”».

Pubblicità
Pubblicità

Ma il progetto non si esaurisce qui: come avvenuto in passato, anche stavolta l’urban art proseguirà nelle aule della stessa scuola. «L’idea – spiega Contè di dare alcune nozioni teoriche per poi far impegnare i ragazzi nella creazione di una loro opera, su un muro che individueremo».

Spiega ancora Pichenstein: «Il Comune di Villa Lagarina non è nuovo a queste forme artistiche: negli anni ha promosso un cammino di consapevolezza e ha sempre saputo confrontare le esigenze istituzionali con quelle creative.

L’idea è stata trovare qualcosa che riprendesse il piano di restauro e lo valorizzasse. L’arte urbana esiste da 40 anni e questi due artisti sono tra i più noti a livello mondiale; teniamo conto che hanno collaborato anche col Mag di Riva del Garda e il Mart di Rovereto solo per citare i casi geograficamente più vicini.

Le opere dei due risultano speculari, per trovare una fusione centrale. Si tratta di un’ampia metratura, ma abbiamo di fronte due professionisti che, tra le altre cose, sanno garantire grande rapidità».

La parola, dunque, ai due artisti, che lavorando in sintonia parlano a una sola voce.

Si tratta di Alessandro Ferri alias Dado e Cristian Bovo alias Joys: «Abbiamo usato i medesimi colori ed entrambi abbiamo mantenuto un andamento geometrico, sebbene gli stili siano molto diversi.

Abbiamo cercato linee raffinate, perché volendo usare colori vivaci, c’era il rischio di scadere verso uno stile non consono a quella che è una scuola: non poteva somigliare a una discoteca! Per questo un design pulito con colori che riprendono la natura col verde e l’azzurro, ma anche il color petrolio, sebbene leggermente modificato, richiama chiaramente i tetti della vicina chiesa».

La parola, dunque, ai due artisti, che lavorando in sintonia parlano a una sola voce.

Si tratta di Alessandro Ferri alias Dado e Cristian Bovo alias Joys: «Abbiamo usato i medesimi colori ed entrambi abbiamo mantenuto un andamento geometrico, sebbene gli stili siano molto diversi. Abbiamo cercato linee raffinate, perché volendo usare colori vivaci, c’era il rischio di scadere verso uno stile non consono a quella che è una scuola: non poteva somigliare a una discoteca! Per questo un design pulito con colori che riprendono la natura col verde e l’azzurro, ma anche il color petrolio, sebbene leggermente modificato, richiama chiaramente i tetti della vicina chiesa».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]

Categorie

di tendenza