Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

A Ville d’Anaunia un convegno nazionale sulla mobilità sostenibile

Pubblicato

-

Favorire la mobilità dolce e sostenibile a partire dalle aree protette, dove già si praticano modelli di sviluppo eco-compatibili, ponendo particolare attenzione alla ciclabilità, sia all’interno dei territori dei parchi che nelle aree limitrofe.

È questo il senso del convegno nazionale dal titolo: “Mobilità sostenibile. Approccio o stile di vita?” che il Parco Naturale Adamello Brenta e Federparchi, in collaborazione con il Comune di Villa d’Anaunia e l’Azienda per il Turismo Valle di Non, hanno organizzato per l’intera giornata di venerdì 6 settembre, a partire dalle 9.00 presso il Centro Polifunzionale di Portolo, frazione di Ville d’Anaunia.

Proprio alle porte della Val di Tovel, in cui dal 2004 si applicano strategie di mobilità sostenibile, il Parco ha deciso di cominciare a riconsiderare il concetto di mobilità.

Pubblicità
Pubblicità

Dalla prima sperimentazione nel 2003 in Val Genova, quando il progetto era percepito come una limitazione, i servizi sono stati gradualmente implementati anche in altre valli turistiche.

Le 33.000 persone trasportate quell’anno sono arrivate oggi ad aumentare di otto volte con record che si superano di anno in anno. I 23.000 veicoli gestiti nel 2003 oggi sono aumentati di quattro volte.

I dati in crescita mostrano che il lavoro fatto dal Parco negli anni è sempre più apprezzato e compreso, ma questi stessi numeri, oggi ci riportano a fare nuove riflessioni sulla capacità di questi luoghi di sopportare affluenze simili, e, soprattutto, sulla necessità di mantenere la sostenibilità del progetto.

Pubblicità
Pubblicità

Nelle opinioni che si intercettano su Google o sui social network, i turisti arrivano a dichiarare di desiderare valli completamente chiuse al traffico e accessibili solo con le navette.

“Questa conferenza – spiega Gloria Concini, assessore del Comune di Ville d’Anaunia e rappresentante per la Val di Non nella Giunta del Parco – è un riconoscimento simbolico al Parco per l’impegno profuso negli ultimi sedici anni nel limitare l’accesso delle auto private alle valli e vuole essere una nuova occasione di confronto per chi si occupa di accoglienza turistica.”.

Lo scopo del convegno è duplice: da un lato provare a leggere la mobilità sostenibile come una vera e propria filosofia di vita, che della leggerezza e della lentezza vuole fare un valore passando attraverso i parchi, ossia luoghi già vocati alla protezione della natura e dell’ambiente, che possono trovare in questa forma di “turismo consapevole e sostenibile” un’ulteriore valorizzazione.

Dall’altro lato verranno presentate buone pratiche e progetti in via di definizione che offrono uno spaccato della dinamicità di questo settore, incrociando azioni e interventi di soggetti pubblici, di operatori economici, di imprese anche per misurare e comprendere il rilevante impatto economico che il comparto ha sul mercato turistico.

Il convegno vuole essere l’occasione per approfondire il tema con una visione integrata e complessa: non solo la ciclabilità, ma un’idea dinamica di natura; non solo turismo, ma una valorizzazione attenta e intelligente dei territori.

Con uno sguardo ai suoi “spin off” come i cammini laici, i sentieri, i treni storici, la mobilità elettrica, che compongono un mosaico che comincia a prendere corpo e ad acquisire massa critica, una schiera di ospiti provenienti da tutta Italia presenterà altre esperienze di mobilità dolce.

Tra le altre, la Ciclovia dell’Oglio nel Parco dell’Adamello bresciano, il progetto “A piedi tra le nuvole” creato nel Parco Nazionale del Gran Paradiso o l’ideazione di Italia Slow Tour.

E, attraverso interventi di esperti, saranno presi in considerazioni anche aspetti importanti legati a questo tema, come la corretta comunicazione oppure il calcolo di un possibile ritorno economico di scelte coraggiose come quella di chiudere completamente il traffico in alcuni luoghi.

Nel pomeriggio invece è prevista una tavola rotonda tra i rappresentanti delle sette Apt e Consorzi turistici che collaborano con il Parco nella promozione turistica dell’area protetta.

La chiusura dei lavori è prevista per le ore 17.00.

La giornata è coordinata da Patrizio Roversi, conduttore, autore e giornalista televisivo, fondatore di Italia Slow Tour e Turisti per Caso; interverranno, fra gli altri, il presidente nazionale di Federparchi, Giampiero Sammuri, e l’Assessore all’ambiente della Provincia autonoma di Trento, Mario Tonina.

Il giorno seguente è proposta una facile escursione gratuita in Val di Tovel con l’accompagnamento dell’esperto proprio per conoscere e utilizzare i servizi di mobilità del Parco.

Escursione e convegno sono gratuiti e aperti a tutti.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]

Categorie

di tendenza