Connect with us
Pubblicità

Benessere

Stop ai cosmetici, ora si usa il trucco permanente.

Pubblicato

-


Risultare sempre in ordine richiede dei leggeri ma costanti accorgimenti, per questo esiste il trattamento cosmetico del trucco permanente o semipermanente

Il trucco permanente serve per correggere le piccole imperfezioni che la maggior parte delle persone nascondono tutti i giorni attraverso l’utilizzo dei prodotti cosmetici.

Il trattamento serve non solo per mantenere un make up costante, ma anche per valorizzare tratti del viso come sopracciglia, labbra e occhi oppure per nascondere le imperfezioni causate dal tempo.

Si parla in particolare di persone che desiderano nascondere delle cicatrici o correggere il fenomeno delle “ sopracciglia rade”, ovvero la mancanza di peli che richiederebbero l’aiuto della matita correttiva.

In altri casi il trucco permanente o semipermanente è utilizzato come sostituto duraturo del make up.

Tra i più richiesti, il trucco permanente occhi con l’applicazione di l’eye liner permanenti facendo apparire lo sguardo in ottima forma e la definizione del contorno labbra, dandole la giusta forma per ogni occasione.

Tutto questo, permette in modo di evitare trucchi aggiuntivi che potrebbero causare fastidiose allergie e perdite di tempo.

Inoltre, grazie alla tecnica della dermopigmentazione, il trucco applicato è adatto a tutti: dagli sportivi perchè resistente all’acqua, a chi soffre di allergie perchè il pigmento introdotto è completamente naturale.

Il trucco, essendo inserito sotto il primo strato di pelle ha una permanenza complessiva che varia in base alla rigenerazione della stessa, generalmente circa 6/8 mesi.

La durata del trattamento cosmetico presso lo studio di Trucco Permanente Bologna è di circa 2 ore con la Professionista Laura Cioni con la quale l’ottimo risultato è assicurato.

Benessere

L’importanza dell’udito per la vita, quando gli “ausili uditivi” possono aiutare a vivere bene e meglio.

Pubblicato

-


L’essere umano possiede l’incredibile abilità di utilizzare entrambe le orecchie per percepire i suoni in movimento nello spazio e quindi la loro provenienza.

Il termine tecnico per indicare questa capacità è: ascolto binaurale, comunemente conosciuto come udito.

Assieme agli altri cinque sensi, l’udito rappresenta un importante flusso di informazioni.

Infatti, attività e stimoli come; comunicare e socializzare con il prossimo, interagire e lavorare con il mondo esterno permettono di mantenere il cervello sempre attivo e questo molte volte significa anche salvaguardare sé stessi da piccoli pericoli.

Per questi motivi, anche in età avanzata è importante conservare un “buon orecchio”.

Una delle cause principali di questo fenomeno è l‘invecchiamento naturale del sistema uditivo che, ne determina il suo indebolimento e quindi la capacità di avvertire suoni.

Quindi, sentire poco/male da un orecchio o da entrambi può indicare un inizio di perdita di udito detta anche “ipoacusia”.

Tuttavia, l’abbassamento dell’udito non è forzatamente collegato alla sordità.

Con l’avanzare degli anni, come per la vista, anche l’udito perde la capacità di sentire alcuni suoni o si percepiscono con più fastidio quelli forti.

Ad oggi però il fenomeno della “ipoacusia” è facilmente rimediabile.

Grazie ai grandissimi progressi in campo tecnologico e medico, sono disponibili protesi ed impianti acustici davvero molto sofisticati che, oltre ad essere piccoli e meno vistosi, permettono un buon ripristino della funzionalità uditiva.

Controllare la propria capacità di udire può spaventare perché si teme una diagnosi difficile da accettare, ma è anche vero che sentire male può rovinare la qualità di vita.

Dalla ricerca di “Hear the World” condotta su persone colpite da perdita uditiva e trattata in seguito con l’utilizzo di apparecchi acustici è emerso che l’83% ha migliorato la loro qualità di vita.

Senza dimenticare un aumento generale dell’autostima, dovuta ai maggiori spostamenti, infatti il 66% afferma che viaggia con più frequenza e di conseguenza sono maggiormente predisposti ad una vita sociale, dato confermato dalla sicurezza nel praticare sport o frequentare cinema e teatro.

Lo studio dimostra anche che, in generale le persone che non trattano o correggono questo disturbo sono più soggette a forme di depressione rispetto a coloro che ne fanno utilizzo.

Proprio per rispondere e garantire tali esigenze, è nata la professione dell’audioprotesista.

Il Dottore laureato in Tecniche Audioprotesiche svolge la sua attività al fine di correggere, migliorare e riabilitare la funzione uditiva attraverso l’accurata selezione degli “ausili uditivi”, ovvero i dispositivi medici specifici per questo fenomeno.

Il Centro Consulenza Sordità con sede a Rovereto mette a disposizione specialisti laureati in audioprotesi analizzando e personalizzando ogni singola problematica con attente analisi preliminari.

Continua a leggere

Benessere

Sos cellulite, ora si risolve con il massaggio endermologico

Pubblicato

-


Una degli incubi che affligge la maggior parte delle donne, ma anche molti uomini, è quello della tanto odiata cellulite conosciuta come“buccia d’arancia” per la somiglianza al tipico agrume.

Molti credono che la soluzione per risolvere in breve tempo questo problema sia ricorrere al chirurgo plastico e quindi sottoporsi ad un’operazione con la possibilità incorrere in fastidiosi danni in seguito.

Un metodo alternativo e funzionante alla chirurgia plastica esiste, si chiama: endermologie.

L’Endermologie, nota anche come “massaggio endermologico” è una tecnica non chirurgica e non dolorosa, utilizzata sopratutto nella medicina estetica per combattere i fastidiosi inestetismi della cellulite, lavorando in particolare sulle cosiddette adiposità localizzate di gambe, glutei e cosce.

Il massaggio endermologico richiede all’inizio uno studio approfondito del corpo da parte della specialista del settore Luisa Riccardi, che valuterà ed analizzerà le zone maggiormente adipose da trattare.

Successivamente, dopo aver indossato la “ Bodwear LPG, un tutina ad uso personale, appositamente realizzata per garantire massima riservatezza e fluidità nelle manovre, verrà utilizzato l’apparecchio meccanico chiamato LPG a due rulli specifico per il massaggio.

Questo metodo estetico, Endermologie-Lpg è indicato a tutte le età perché oltre ad evitare la somministrazione di sostanze chimiche, aiuta ad indurre un profonda sensazione di rilassamento e benessere, in modo totalmente naturale ed indolore.

I risultati sono visibili già dalla prima seduta, ma alla fine del periodo stimato di circa 11 sedute da 35 minuti distribuite su più settimane, si noteranno chiaramente la diminuzione dei centimetri di troppo e un aumento dell’elasticità e della tonicità dei tessuti ed una diminuzione della cellulite.

I costi per una seduta singola di Endermologie presso il Centro Specializzato Indaco è di 68 euro, mentre nel pacchetto di 11 sedute il costo è di circa 62.00 euro

Indispensabile per questo tipo di trattamento recarsi in un centro specializzato con marchio “LPG certified quality” e diffidare da chi propone trattamenti simili a costi inferiori perché troppe volte non sono all’altezza della prestazione.

Continua a leggere

Benessere

Il trucco permanente a Milano: non solo per il viso ma anche per altre sorprendenti e utilissime parti del corpo.

Pubblicato

-


Nel Centro di Trucco Permanente Milano, correggere le piccole imperfezioni, evidenziare le qualità del volto, essere sempre in perfetta forma senza l’uso di trattamenti troppo invasivi è possibile grazie alla tecnica del trucco permanente.

Trattamento cosmetico non duraturo e assolutamente non aggressivo per la pelle che, prevede l’introduzione di pigmenti naturali in modo uniforme, sotto il primo strato di derma.

Infatti, la tecnica differisce da quella del tatuaggio proprio per la sua permanenza sulla pelle che varia a seconda della rigenerazione della stessa.

Generalmente il trucco semipermanente o permanente viene applicato per migliorare tratti del volto, come labbra, ciglia o sopracciglia, facendo così apparire la persona sempre in perfetta forma senza l’utilizzo di prodotti di bellezza.

Grazie al sorprendente aumento della domanda, come viene spiegato partecipando ai nostri Corsi Trucco Permanente Milano, il trattamento cosmetico del trucco semipermanente ha allargato il suo campo d’azione anche alla sfera paramedicale.

Viene, infatti utilizzata la “micropigmentazione” come trattamento complementare all’intervento chirurgico in particolari settori, che vanno dall’infoltimento del cuoio capelluto post-trapianto al camuflage delle cicatrici fino alla definizione dell‘ aoreola mammaria post operazione.

Questo tipo di trattamento estetico diventa quindi, indirizzato a tutte le età: dai più giovani che desiderano evidenziare le qualità del volto migliorando il proprio aspetto, ai meno giovani, per correggere i tratti del viso segnati dall’età che avanza.

Il trucco semipermanente o permanente è particolarmente indicato anche per chi soffre di allergie a cosmetici e porta lenti a contatto, perchè i pigmenti introdotti nello strato sottocutaneo sono altamente naturali e si distinguono per la loro eccellente tollerabilità

L’inserimento dei pigmenti provoca una lieve lesione cutanea che prevede una cicatrizzazione in 2- 3 giorni a seconda della pelle.

A termine della fase di cicatrizzazione segue quella di rigenerazione, durante la quale avviene il ciclo di fissaggio definitivo del pigmento che elimina le particelle di pigmento troppo superficiali.

L’esito di un trucco permanente oltre a quello di non dover necessariamente applicare altri prodotti sul viso, permette di rimodellare e migliorare le imperfezioni del volto evidenziandone tutte le qualità risultando sempre in perfetta forma.

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza